Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  AMBIENTE Piacenza  :.  Viabilità  :. Ztl larga, arrivano anche firme a favore
sottocategorie di Viabilità
 :. Piano urbano del traffico (PUT)
 :. Parcheggi
 :. Piste ciclabili
 :. Mobilità
 :. Targhe alterne




sabato
4
dicembre
2021
San Saba



Ztl larga, arrivano anche firme a favore

La Ztl larga piace ai residenti di via Scalabrini che però non alzano nessun muro con i commercianti o altri residenti della zona che la pensano diversamente, solo si fanno portatori di esigenze diverse con lo strumento democratico e partecipativo della firma sotto una petizione.
Ed ecco che arrivano oltre cento adesioni raccolte tra sabato e oggi, in soli tre giorni, perché il Comune vada avanti nell'attuare l'allargamento già deciso della Ztl sull'area orientale, che ha come asse proprio via Scalabrini. Come noto, nei giorni scorsi è nato un comitato invece contrario all'allargamento della Ztl, a tal proposito ha raccolto circa cinquecento firme e si è fatto promotore di una possibile "serrata" per sabato prossimo di negozi e commerci ambulante qualora il Comune non receda dalle misure restrittive del traffico che si dovrebbero adottare fra pochi giorni.
Ora nasce questo nuovo fronte, a favore dell'estensione della limitazione del traffico ma pronto ad ammettere che si possa trovare una soluzione alternativa per consentire ancora la sosta nell'area dei Chiostri del Duomo, come spiega Mara Conti Tei, fra i portavoce di questo gruppo insieme a Fausta Pizzaghi e a Giovanni Santangelo.
La lettera inoltrata al Comune fa riferimento ad un gruppo di residenti che abitano non solo in via Scalabrini ma anche in via Santo Stefano e in via Gaspare Landi. La raccolta di firme è stata avviata «per la valorizzazione della naturale vocazione pedonale e turistica del centro storico di Piacenza, una città nata oltre 2.200 anni fa, con un centro storico che non è morto - scrivono gli abitanti - e non morirà mai per l'assenza di automobili che lo percorrono solo in cerca di una comoda sosta commerciale».
La stessa via Scalabrini, spiega Mara Conti Tei, è piuttosto stretta e le auto parcheggiano anche sui marciapiedi, il movimento di veicoli è sostenuto, ben venga una limitazione che consenta più vivibilità in un'area dove è un problema a volte anche ricambiare l'aria di casa aprendo la finestra, per lo smog che sale. Ai commercianti della via in fibrillazione non verrà a mancare l'afflusso dei clienti, per la maggior parte abitanti della zona, argomenta la residente.
Le firme dunque invitano l'Amministrazione comunale a mantenere fede alle recenti deliberazioni a favore dell'allargamento della Ztl basato sull'asse primario recentemente riqualificato di via Scalabrini, «con l'unico varco dell'asse viabilistico via Vescovado-Nicolini-Torta». E intanto si annuncia che la raccolta di adesioni proseguirà anche nei prossimi giorni.
E un primo confronto con le parti in causa, e particolarmente con il comitato contrario invece all'allargamento della zona a traffico limitato era in agenda proprio ieri sera alla sede della Circoscrizione 1. Da registrare anche l'apertura da parte dell'assessore Pierangelo Carbone (Mobilità) a riconsiderare la posizione del Comune sulla prevista chiusura dell'area di sosta dei Chiostri del Duomo, utilizzata anche da chi va a messa in cattedrale.
pat. sof.

Non si placa la rabbia dei commercianti
Mugugni, scontento, arrabbiati i commercianti, già colpiti dal blocco temporaneo della via per i lavori di via Scalabrini, furiosi anche i residenti, che temono la chiusura delle attività commerciali presenti e la morte di una strada. La riunione della Circoscrizione 1 svoltasi ieri sera, alla presenza degli assessori Pierangelo Carbone e Katia Tarasconi, e incentrata sul futuro allargamento della ztl in via Scalabrini e sulla possibile chiusura del parcheggio dei Chiostri, ha richiamato numerosi cittadini, molti sono rimasti persino in piedi e tanti sono intervenuti, invocando il non allargamento della ztl. Fatto sta che il parcheggio dei Chiostri dovrebbe rimanere aperto, ad esclusione delle due giornate di mercato, e via Scalabrini si incammina verso una zona a traffico limitato ma con alcune parentesi. I pullman continueranno a transitare, e alcune vie che tagliano la strada saranno accessibili a chiunque come via Vescovado, via Nicolini e via Torta, e poi via Caccialupo e via Neve. «L'accessibilità sarà a mordi e fuggi», così l'ha definita l'assessore Carbone, per tutti gli altri saranno disponibili i parcheggi sullo stradone Farnese, «ma i parcheggi sono stati pensati in funzione della ztl, non il contrario».
Via Confalonieri rientrerà nella ztl ma non ci sarà un varco con la telecamera e sarà emanata invece un'ordinanza che consentirà l'accesso a coloro che per lavoro parcheggiano nel cortile del "Cassinari". Sul parcheggio di via Gaspare Landi: «La ztl è pensata da dopo l'accesso al parcheggio», ha aggiunto l'assessore. Nella serata è stata toccata anche piazza Cittadella: «Siamo partiti dall'idea di un parcheggio che, una volta fatto e completato renderà alcune delle vie limitrofe parte della ztl, tra cui via Cittadella, la zona di San Sisto e una parte dello stradario nord». Il futuro ideale per Carbone è quello di un centro storico «tutto a ztl», per contrastare il transito delle macchine - quotidianamente entrano nel centro circa 30 mila veicoli - ma nella realtà tale scenario rimane una semplice idea.
Dopo l'intervento di Carbone la parola è passata ai cittadini. «Abbiamo raccolto circa 800 firme contrarie all'allargamento della ztl», ha annunciato Stefano Agosti, con studio in via Prevostura. Alcuni negozi hanno già chiuso e il timore dei residenti è che «via Scalabrini diventi come via Roma». Su via Roma è intervenuta l'assessore Tarasconi: «Sappiamo che ci sono dei problemi, i proprietari sono pochi piacentini in tutto, che non vogliono ristrutturare i locali».
Il consigliere di maggioranza - centrodestra - Mauro Saccardi ha sottolineato «l'esistenza di 32 mila permessi che transitano in un'isola a traffico limitato». Mario Mistraletti, dal pubblico, ha dichiarato: «Ci sono cinque commercianti in meno da quando sono iniziati i lavori in via Scalabrini, la gente scappa, i residenti anche, non ho mai visto tanti negozi diventare garage».
Salta un possibile accordo tra le parti e rimane lontana una riappacificazione tra i contrari all'allargamento della ztl e gli amministratori comunali.
Chiara Cecutta


pubblicazione: 30/11/2010
aggiornamento: 08/12/2010

 16830

Categoria
 :.  AMBIENTE Piacenza
 :..  Viabilità



visite totali: 1.431
visite oggi: 2
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,35
[c]




 
Schede più visitate in Viabilità

  1. Parcheggiare a Piacenza
  2. Parcheggi, Piacenza tra le città meno care
  3. Un parcheggio nella caserma Pontieri
  4. Addio semafori, la città si fa "rotonda"
  5. Nuovo ponte sul Trebbia, ecco come sarà
  6. "Traffico - Rotatorie, si stringono i tempi"
  7. Oggi primo giovedì senza limitazioni al traffico: un addio senza rimpianti
  8. Ponte galleggiante pronto il 17 ottobre
  9. «Più di 31mila sui bus navetta».
  10. Città assediata da 150mila auto
  11. Auto più bicicletta con il biglietto della sosta.
  12. «Una città senza traffico? Si può»
  13. Approvate le targhe alterne Ma è scontro
  14. Rivoluzione nel traffico: auto a 30 all'ora dal 23 gennaio nella città storica
  15. Viabilità, giro di vite sui mezzi pesanti
  16. Targhe alterne al giovedì e venerdì.
  17. Corso Europa aperto alle auto.
  18. Approvata l'intesa per la mobilità sostenibile.
  19. Metropolitana leggera lungo le mura farnesiane
  20. Merci in città, caos da evitare
  21. “Cartellino rosso” per i camion
  22. Autobus “sicuri” da casa a scuola
  23. Nel 2005 targhe alterne a volontà
  24. Autobus “sicuri” da casa a scuola
  25. Soste più costose in centro storico
  26. «Piazze senza bus? L'idea c'è»
  27. Via Roma chiusa, è già polemica
  28. Area espropriata - Rotonda di via Morigi, Garilli all'incasso
  29. Piacenza paralizzata dalla neve
  30. A Barriera Milano arrivano le “strisce blu”
  31. Targhe alterne e centro blindato
  32. Centro vietato per le vecchie auto
  33. Il metrò leggero.
  34. Freddo e targhe alterne : perchè non attivare lo scuolabus ?
  35. «Targhe alterne, provvedimento inutile»

esecuzione in 0,109 sec.