Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  PIACENZA A COLORI  :.  Ritratti.  :. Vito Neri, giornalista di razza
sottocategorie di PIACENZA A COLORI
 :. Colori piacentini.
 :. Eventi.
 :. Forum Piacenza
 :. Ritratti.
 :. Piacenza vista dagli altri




martedì
12
novembre
2019
San Giosafat



Babele moda - abbigliamento on line
Babele Arte - galleria di artisti da tutto il mondo
BabeleCase - database di annunci immobiliari
itinerari turistici
Babele Info  - motore di ricerca d'arte


Vito Neri, giornalista di razza

Piacenza piange la morte di Vito Neri.
Intellettuale, giornalista e politico piacentino, Vito Neri si è spento nel pomeriggio (12 marzo) all’età di 86 anni.
Nel corso della sua brillante carriera era stato anche assessore comunale all’Urbanistica della giunta Guidotti (1998-2002), sempre al fianco dell’associazione dei Liberali piacentini.
Ha scritto libri e collaborato con diverse testate giornalistiche tra cui Libertà, l’Osservatore Romano, La Cronaca di Piacenza.

Il ricordo di chi l'ha conosciuto bene:
Vito Neri girava col Foglio sotto al braccio. Era una delle sue letture preferite. Lo teneva piegato in due con alcune parti sottolineate a biro accanto ai suoi appunti. Poi si sedeva alla scrivania, metteva gli occhiali e iniziava a scrivere. Questa è una delle immagini più nitide di Vito Neri, scomparso oggi pomeriggio all'età di 86 anni. Editorialista di Libertà prima e di Cronaca poi, uomo di cultura, personaggio molto noto a Piacenza anche per aver ricoperto il ruolo di assessore nella giunta Guidotti, capitava spesso di trovarlo in giro di notte sotto i portici di Piazza Cavalli. A Vito piaceva far tardi a parlare di politica e di tutto ciò che accadeva in città. Anche in redazione arrivava la sera tardi, col basco sulla testa e il pezzo scritto rigorosamente a mano, in corsivo. Non amava i computer, diceva di voler imparare a scrivere sul pc ma non ci ha mai veramente provato. Era della vecchia scuola, Vito. Carta e penna. A battere i suoi articoli sul computer ci pensavano gli altri. Vito si sedeva accanto al giornalista di turno, tossiva, "ci sei?", e iniziava a dettare lentamente prima di farsi stampare il pezzo e di rileggerlo con cura con le mani sulle orecchie per isolarsi dall'esterno. Poi, per sdebitarsi, t'invitava al bar, dove ti dava consigli sullo stile di scrittura e sul comportamento da tenere con questa o quell'altra fonte. Di Piacenza sapeva praticamente tutto. Conosceva la storia, i personaggi, i palazzi, le chiese, le vie. Era un piacentinista, uno attaccato alla sua città, e s'arrabbiava quando leggeva qualcosa che lui avrebbe scritto in maniera diversa, sempre pronto al confronto - a voce alta ma sempre con tono bonario - col giornalista di turno, prima di estrarre il Foglio e di rimettersi a scrivere.

Filippo Merli


da www.piacenza24.eu del 12 marzo 2014


pubblicazione: 14/03/2014
aggiornamento: 14/07/2014

Vito Neri 18846
Vito Neri

Categoria
 :.  PIACENZA A COLORI
 :..  Ritratti.



visite totali: 1.234
visite oggi: 2
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,59
[c]




 
Schede più visitate in Ritratti.

  1. Bruno Cassinari
  2. Giulio Manfredi
  3. Tino, un "tenero" extraterrestre
  4. Giorgio Armani
  5. Giuseppe Parenti è Cavaliere del Lavoro
  6. Giuseppe Carella oftalmologo dell'anno per la ricerca
  7. Secondo Tizzoni
  8. Ippolito Sanfratello
  9. E' morto Gian Carlo Mazzocchi.
  10. Gaetano Rizzuto
  11. L'Antonino d'Oro ad Agamennone
  12. Guido Ratti anticipatore dei talk-show
  13. Luigi Gatti, maestro di umanità
  14. Addio a Franco Fervari, storico custode della Galleria Ricci Oddi
  15. Vittorio Pizzasegola, uomo di sport e di cuore
  16. E' scomparso Ferdinando Arisi
  17. Addio al dottor Maggi, una vita da Pronto Soccorso
  18. Vito Neri, giornalista di razza
  19. Ci ha lasciato il cardinale Ersilio Tonini, "comunicatore di Dio"
  20. Vittorio Pizzasegola
  21. Ci ha lasciato Paolo Sforza Fogliani
  22. Ci ha lasciato Roberto Santagostino

esecuzione in 0,296 sec.