Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  POLITICA Piacenza  :.  Elezioni Regionali 2010  :. Vasco Errani (Centrosinistra): Piacenza non è dimenticata
sottocategorie di POLITICA Piacenza
 :. Politica piacentina
 :. Elezioni Provinciali 2004
 :. Elezioni Regionali 2005
 :. Elezioni Politiche 2006
 :. Elezioni Comunali 2007
 :. Elezioni Politiche 2008
 :. EmiliaRomagna
 :. Elezioni Provinciali 2009
 :. Provincia di Piacenza
 :. Elezioni Regionali 2010
 :. Elezioni Comunali 2011
 :. Elezioni Comunali 2012
 :. ELEZIONI NAZIONALI 2013




martedì
17
maggio
2022
San Pasquale Baylon



Vasco Errani (Centrosinistra): Piacenza non è dimenticata

di MICHELE RANCATI

Vasco Errani si candida per la terza volta alla presidenza della Regione: a sostenere il presidente uscente una coalizione di centrosinistra che comprende il Partito democratico, l'Italia dei valori, la Federazione della sinistra e la lista Sinistra, ecologia libertà più Verdi.

Errani, come risponde a chi parla di una sua "dittatura democratica"?
«Questa mia candidatura è stata fortemente voluta da tutto il centrosinistra, che ha valutato positivamente il buon lavoro di squadra svolto finora al governo della Regione. Un lavoro che ci ha portato ad affrontare insieme la crisi, a sostenere le famiglie, il diritto allo studio, a farci carico di chi è più debole. Quanto al rinnovamento, necessario e da me sempre auspicato, non credo possa essere legato a criteri esclusivamente anagrafici».

Quali sono i provvedimenti di cui va più orgoglioso?
«Quattro sono le iniziative di cui vado particolarmente fiero.
Primo, l'investimento nella ricerca, che ha anche creato buona occupazione per 520 giovani. La rete dei 53 laboratori e centri per l'innovazione, che si riorganizzeranno nei dieci Tecnopoli, di cui uno a Piacenza, è un qualcosa di unico in Italia, che ha coinvolto imprese e università.
Secondo, il "Patto" tra Regione, istituzioni, imprese, sindacati per attraversare la crisi, che ci ha permesso di salvare nel 2009 oltre 67mila posti di lavoro.
Terzo, il Fondo per le persone non autosufficienti, che nel 2010 può contare su 420 milioni di euro, più di quanto il governo stanzia per l'intero Paese.
Quarto, il processo di razionalizzazione del sistema istituzionale e la semplificazione della "macchina" amministrativa, con una riduzione delle spese che abbiamo avviato da tempo e che porteremo avanti».

Davvero Piacenza è stata trascurata come molti esponenti del centrodestra lamentano?
«Piacenza non è stata assolutamente trascurata.
Lo dimostrano chiaramente gli interventi fatti per migliorare la qualità e le attrezzature tecnologiche degli ospedali, le risorse per qualificare spazi pubblici e recuperare edifici storici.
Ora, attraverso Dup, il Documento unico di programmazione, la Regione stanzia per la provincia di Piacenza quasi 30 milioni di euro di risorse pubbliche, che "muoveranno" investimenti per circa 70 milioni.
Gli ambiti sono i tecnopoli, le aree produttive ecologicamente attrezzate, il patrimonio culturale, le aree ex obiettivo 2. Ci saranno interventi nelle aree delle Mose e dell'ex centrale Emilia, finalizzati allo sviluppo del polo della ricerca e del trasferimento tecnologico».

Fiume Po, pendolari e infrastrutture: tre temi centrali per Piacenza. Che proposte avete?
«Per quanto riguarda il Po, voglio ricordare quei 180 milioni di euro già stanziati per legge che il governo ha improvvisamente fatto sparire e che vanno subito ripristinati. Intanto, si sta concludendo la gara per l'affidamento della conca di Isola Serafini e auspichiamo che venga realizzata al più presto la riqualificazione del ponte sulla via Emilia.
Sempre per le infrastrutture c'è in programma la realizzazione della quarta corsia fra Modena e Piacenza e il completamento della tangenziale di Piacenza, con l'apertura di nuovi caselli verso ovest. Parallelamente continueremo nell'opera di ammodernamento della viabilità provinciale.
I pendolari: la situazione è grave, lo sappiamo bene.
Eppure il nostro impegno per comprare nuovi treni, per aumentare i servizi è grande. Dopodiché con Trenitalia continuano i confronti, anche duri, le multe per i disservizi, che vengono tramutati in bonus per i pendolari: su questi punti non verremo meno».

La coalizione che la sostiene è molto ampia: riuscirà a tenere insieme tutte le anime che la compongono? Che contributo può arrivare da Piacenza?
«Se l'obiettivo condiviso di una coalizione è operare per il bene comune, come per noi è stato, allora non deve stupire il fatto che in questi dieci anni non ci sia mai stata una sola ora di crisi: siamo l'esempio concreto di come si possa governare in sintonia, se c'è chiarezza di intenti sugli obiettivi. Piacenza, come ogni territorio della regione, potrà offrire un contributo di qualità, come peraltro è stato fino a oggi».

Temete la crescita del Pdl e soprattutto della Lega nord, che potrebbe rubarvi voti?
«I cittadini apprezzeranno il nostro approccio ai problemi: concreto, pragmatico, efficace.
Non temiamo certo chi cavalca i timori e, a volte, li crea artificiosamente.
Direi che i nostri avversari sono bravi a strumentalizzare tutto ciò, invece di pensare, come abbiamo fatto noi, a sostenere le famiglie, le imprese, il lavoro.
Noi ci occupiamo delle persone: il nostro futuro è la comunità. Una comunità sempre più forte e solidale, che non lascia indietro nessuno».

LIBERTA' del 25/03/2010


pubblicazione: 25/03/2010
aggiornamento: 28/03/2010

vasco errani 15984
vasco errani

Categoria
 :.  POLITICA Piacenza
 :..  Elezioni Regionali 2010



visite totali: 2.864
visite oggi: 1
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,64
[c]




 
Schede più visitate in Elezioni Regionali 2010

  1. Anna Maria Bernini: unito il centrodestra ce la farà .
  2. Bernini (Pdl): La sfida parte da Piacenza
  3. Vasco Errani (Centrosinistra): Piacenza non è dimenticata
  4. Fatti fuori ?
  5. La Bernini firma il "patto con i piacentini"
  6. Andrea Pollastri (PdL) eletto consigliere regionale
  7. ELEZIONI REGIONALI 2010 EMILIA ROMAGNA: CIRCOSCRIZIONE PIACENZA
  8. Comunali 2012, sindaco "verde" in lizza?
  9. Invece decidi tu
  10. In Comune si andrebbe al ballottaggio
  11. Nel Pd cresce il peso di Reggi : Voglio un partito autorevole
  12. Tassi e Putzu (Pdl): centrodestra vincente
  13. Regionali, dal Pd l'ok a Errani
  14. Pdl, Francesconi ritira la candidatura
  15. Pdl, Francesconi attacca Pollastri

esecuzione in 0,328 sec.