Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  FILIBERTO PUTZU, politica  :.  Consiglio Comunale  :.  Bilancio  :. Variazione di Bilancio : l'intervento del consigliere Putzu
sottocategorie di Consiglio Comunale
 :. Grandi temi
 :. Bilancio
 :. Politichese




giovedì
25
febbraio
2021
San Tarasio



Variazione di Bilancio : l'intervento del consigliere Putzu

CONSIGLIERE PUTZU (GRUPPO MISTO)

Dunque Variazione di Bilancio dagli equilibri instabili e precarissimi..... ma è bello ricordare anche quello che succedeva negli anni precedenti..... perché negli abnni scorsi- era Berlusconi- si parlava di Bilancio “lacrime e sangue”, parlo di Bilanci con 144 milioni di entrate....., e gli Assessori – però l’Assessore “Mister 6 per mille” dovrebbe adeguarsi... – Cacciatore, la De Micheli e Gazzola, tutti a urlare contro il Governo centrale perché non arrivavano i soldi.
 
Allora diciamolo anche quest'anno......, cioè mettiamo il titolo su Libertà anche quest'anno.....
che è un Bilancio “lacrime e sangue”...
Ma non si può, perché guarda caso chi governa è della vostra stessa parte, eh sì, bisogna dirlo...
-omissis-
non avete imparato niente da Reggi, perché Reggi metteva subito le tasse perché poi gli elettori si dimenticavano, invece ora resistere su questa labile linea di difesa – la linea rossa di difesa – io la vedo una strategia che non potrà che essere perdente....
si continua a "limare" quel poco che riuscite a limare, però gli stipendi dei dirigenti......
cioè voglio dire, chi lavora deve essere pagato però è uno scandalo che tre dirigenti qua in sala prendano 300.000 euro: è scandaloso, al di là delle responsabilità che ciascun dirigente ,....
poi magari quando richiesti in diretta , come stasera, danno anche il parere sbagliato, ma comunque può capitare.... sob

Però io oggi ho visto veramente che "la disciplina" che deve guidare l'operato di chi fa politica qui dentro non c'è.
Volete fare politica?
Dovete studiare, dovete “farvi il culo”, dovete imparare le procedure, dovete farlo di professione, di mestiere se lo volete fare bene....,
se non lo volete fare... fatelo fare ad altri, nessuno è obbligato a venire qua.
Oggi avete dimostrato veramente di essere dei dilettanti allo sbaraglio.

“Ma la data sul documento non è fondamentale” diceva il giornalista Roccella, non è vero!
Si tratta di un documento amministrativo ufficiale....
Oggi avete dimostrato veramente di essere scarsissimi, più giù di così, non so , non mi ricordo, sono undici anni che sono qua, però più giù di così veramente io non ricordo…
C'è qualche Assessore che fa i suoi interessi, hanno i loro orticelli..., quello gestisce le pubbliche relazioni, cura bene le attività sportive, non manca a un evento perché così si prepara per le prossime elezioni.....quell'altro è all'Urbanistica e si fa consigliare dal dirigente.... qualcun'altro compare in Consiglio Comunale così quasi per caso, disorientato.
Vedo una situazione pesantissima...
 
Per quanto riguarda il discorso del Bilancio – tornando a noi – le entrate.....io mi aspetto nei prossimi mesi quella che è la soluzione classica della Sinistra che è quella di aumentare le tasse perché se non c'è un minimo di creatività o di modifica del modo di ragionare e di pensare che finora avete tenuto, non ci sarà alcun tipo di soluzione.
Qual è la soluzione? Ma prima o poi dovete aumentare le tasse ai piacentini perché da Roma non arrivano abbastanza risorse....a meno che Renzi vinca diventando Segretario nazionale del PD e spacchi tutto e però nel frattempo Letta avrà tassato, avrà fatto le leggi per pagare più tasse, i Comuni saranno obbligati a metterle in pratica....,
però a quel punto lì probabilmente gli italiani avranno capito che non era solo Berlusconi o il centrodestra, a mettere le tasse: guarda un po' è la Sinistra che mette le tasse....
Andate a rivedervi qual era il Bilancio (sono passati undici anni) del povero Guidotti e guardate i Bilanci come sono cambiati e quanto sono aumentate a Piacenza percentualmente le tasse.

Questa è la cosa che io purtroppo immagino accadrà anche a Piacenza perché non c'è altra soluzione se continuate a ragionare in questo modo.
 
Come ho già detto più di una volta se non si cambia il modo di ragionare, di gestire la cosa pubblica andremo verso fallimenti sempre peggiori, con la gente che sarà inviperita sempre di più quando riceverà le cartelle esattoriali, inviperiti con il Comune e conseguentemente con tutti quelli che fanno politica.

La politica deve porsi obiettivi, bisogna avere progetti, bisogna decidere finalmente, fare della progettualità.
Senza obiettivi e senza progetti non si va da nessuna parte, si fa una politica di bassissimo cabotaggio con risultati che sono questi.


La resistenza sulla labile linea rossa io la vedo una resistenza che prima o poi arriva l'ondata , il “Vajont” e spacca questa labile linea rossa di resistenza.

Quindi, se non si vuole andare verso la comoda idea di tassare e di aumentare la tassazione al povero “somaro piacentino” bisogna che vi diate una mossa e che riparta almeno l'idea, almeno la dichiarazione che la città non è una città morta che si richiude in se stessa....non è sufficiente fare una politica dei minimi termini, delle residualità, delle resistenze, la città annaspa e l'alibi che l'economia va male è un alibi che vale per tutte le altre realtà, guarda un po’ ci sono realtà che vanno avanti e realtà che stanno indietro: noi restiamo indietro.
 
Forse il piacentino è contento di avere una città come questa, ma a me non sembra di percepire questo.
Sento molta gente che è scontenta, al di là dei giovani..... l'azione politica non viene apprezzata, anche qui dentro oggettivamente è diventato difficile far politica, non so perché faccio questo tipo di ragionamento che faccio col cuore, ma io vengo malvolentieri, non c’è piu' interesse, non c'è discussione, non c'è movimentazione di idee, non si percepisce un sogno, una speranza, un progetto, come dire – va bene, anche noi minoranza dovremmo farlo – ma è chi governa che deve avere progettualità e deve dare dei sogni, degli obiettivi e degli indirizzi.
La città non può incartarsi su se stessa come sta succedendo in questo periodo.

Forse non è tutta colpa del Sindaco Dosi....giustamente lui dice: “Ognuno ha il suo carattere, io sono un diesel e ugualmente arriverò lo stesso all'obiettivo rispetto a quello là che schiacciava sulla Ferrari”, però l’arrivo è lontano, vedo che è passato un anno e mezzo e siamo fermi..... magari poi c'è l'esplosione delle iniziative e delle progettualità.....

Sentiremo adesso cosa avete deciso di fare per Borgo Faxhall col PSC – comico il PSC, il boulevard in via Sant'Ambrogio – delle robe così, cioè nel senso che non emerge nessuna progettualità autentica da parte del Comune....., ce lo facciamo dire dagli altri cosa dobbiamo fare, per Milano Expo ce lo dice la Camera di Commercio o gli Industriali..... per come gestire la riqualificazione ambientale ce lo dicono quelli che hanno già fatto la società per la baia di San Sisto....
Niente di niente, non esce nulla.

Quindi invito – questa è l'occasione, si parla di bilancio quindi si può fare un ragionamento anche più largo – a ritornare al progettuale, se si ritorna al progettuale arriva anche lo sviluppo.
Bisogna decidere la città che vogliamo essere.
Questa è una città in cui io non mi identifico e che veramente mi fa schifo, se deve essere questa la città...... Decidiamo quale città vogliamo, chiamiamo nuova gente ad abitarla con noi....
Se arriva gente che viene ad abitare qui, diventiamo come Parma che ha 400 mila abitanti e non 200 mila, chiamiamo una residenza medio-alta borghese, chiamiamo il milanese che è affogato nello smog, smettiamo di lamentarci delle criticità di Piacenza salvo verificare che tutti i controlli vengano fatti.... ma basta continuare a dire che siamo i primi col Viagra, che siamo i peggiori come inquinamento, che siamo i primi in Italia per la prostituzione.......
chi è che deve venire ad abitare a Piacenza se continuiamo a spararci addosso tutte le negatività?

Bisogna attirare nuova gente perché la nuova gente che viene consuma al supermercato e nei negozi, cioè firano piu' soldi ed in quota parte sono più soldi che entrano in Comune,... con i soldi della gente che spende possiamo fare gli asili, possiamo fare finalmente la Casa degli Anziani che è il pensionato nuovo che era stato promesso, possiamo dare dei servizi in più se cresciamo numericamente.
Oppure non vogliamo crescere?
Allora puntiamo sul discorso culturale, sul tema della qualità della vita di Piacenza, facciamo venire della gente che spenda alla domenica a Piacenza città, non vadano solo ai Castelli o a Bobbio.....

Bisogna ritornare a ragionare su come vogliamo che sia Piacenza....perché altrimenti così fermi noi veramente moriamo.


pubblicazione: 04/12/2013
aggiornamento: 15/12/2013

Categoria
 :.  FILIBERTO PUTZU, politica
 :..  Consiglio Comunale
 :...  Bilancio



visite totali: 938
visite oggi: 2
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,35
[c]




 
Schede più visitate in Bilancio

  1. SPECCHIETTI PER ALLODOLE
  2. Lo stipendio del Comandante dei Vigili Urbani
  3. Discussione sul BILANCIO di PREVISIONE del COMUNE di PIACENZA 16-02-2004
  4. BILANCIO CONSUNTIVO 2003
  5. PRESSIONE TRIBUTARIA E SERVIZI COMUNALI
  6. Ai piacentini va di pagare più tasse ?
  7. BILANCIO PREVISIONALE 2005
  8. «Più tasse? Meglio pensarci bene»
  9. FACCIA NUOVA, POLITICA VECCHIA....
  10. IL SOMARELLO E IL SUONATORE.
  11. PAGA, SOMARO PIACENTINO !!!
  12. Ieri si è concluso il mandato amministrativo della giunta Reggi
  13. L'etica dell'informazione e il sindaco Reggi.
  14. Attività del Corpo di Polizia Municipale del Comune di Piacenza
  15. Documento programmatico per il bilancio di previsione 2004 e pluriennale 2004-2006
  16. Comune: all'aumento delle tasse devono corrispondere più servizi.
  17. Bilancio 2004 del Comune di Piacenza.
  18. Bilancio di Previsione 2010
  19. BILANCIO CONSUNTIVO 2003
  20. Rifondazione vuole l'addizionale Irpef
  21. Le quaglie di zio Nino
  22. Boc e bilancio consuntivo 2004, scontro tra i poli.
  23. La Finanziaria e Piacenza.
  24. Comune di Piacenza : BILANCIO CONSUNTIVO 2004
  25. Relazione al Bilancio Programmatico 2006
  26. Assestamento di Bilancio Previsionale 2005
  27. Documento programmatico relativo al Bilancio di Previsione 2005 e Pluriennale.
  28. Il giornalista : " I titoli non li faccio io....."
  29. BILANCIO DI PREVISIONE 2008
  30. IL CANE CHE SI MORDE LA CODA...
  31. Il Comune e il Piacenza Calcio.
  32. Tariffa caro-rifiuto
  33. BILANCIO PREVISIONALE 2006 E PLURIENNALE 2006-2008
  34. Maxi-nevicata, polemica su Enìa
  35. Putzu attacca: «Certi conti non tornano»

esecuzione in 0,234 sec.