Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Tasse e balzelli  :. Tributi locali, i piacentini tra i più tartassati
sottocategorie di COMUNE di PIACENZA
 :. Comune di Piacenza
 :. Consiglio Comunale
 :. Sindaco
 :. Rimpasto 2004
 :. Programma
 :. Bilancio
 :. Tasse e balzelli




domenica
28
febbraio
2021
San Romano



Tributi locali, i piacentini tra i più tartassati

Secondo la Cgia siamo al 28esimo posto.

Piacenza al 28esimo posto della classifica stilata dalla Cgia di Mestre sulla pressione tributaria locale. Più di Parma (e di molte altre città dell'Emilia Romagna), meno di Milano o Bologna: ogni piacentino tra tasse comunali, provinciali e regionali sborsa ogni anno 1.608,67 euro.

E' proprio Milano, tra tutti i Comuni capoluogo d'Italia, ad avere la pressione tributaria locale più elevata.
In pratica ogni abitante del comune meneghino ha versato nel 2005 ai propri enti locali tasse, tributi e addizionali varie per 2.082,23 euro contro una media nazionale di 1.434,13 euro.
Al secondo posto c'è Venezia anche se il capoluogo lagunare è da ritenere fuori classifica visto che tra le entrate tributarie comunali annovera gli incassi derivanti dal Casinò Municipale che "falsano" la classifica.
Al terzo posto troviamo Aosta con 1967,83 euro e al quarto posto Bologna con 1.933,02 euro.
All'ultimo posto, a livello nazionale, si trova Enna con soli 604,01 euro "pro capite".

Sono questi i principali risultati emersi da un'analisi condotta dall'Ufficio studi della CGIA di Mestre che ha analizzato il "peso", sul portafoglio dei cittadini italiani, della pressione tributaria locale intesa come rapporto tra la sommatoria delle entrate tributarie versate al Comune, alla Provincia e alla Regione e la popolazione residente. Imposte che ciascun ente locale applica, per legge, ai propri residenti.

Il Comune, ad esempio, ha come principale fonte di gettito l'Ici, l'addizionale comunale Irpef e la tariffa per l'asporto dei rifiuti urbani, la Provincia, invece, l'imposta sulla Rc auto, l'addizionale sulla bolletta dell'Enel e nell'imposta di trascrizione.
La Regione, infine, può "giovarsi" della riscossione di un' imposta importantissima come l'Irap, della compartecipazione dell'Iva, dell'addizionale regionale sull'Irpef e della compartecipazione sulle accise della benzina.

Da notare che nell'analisi della CGIA il dato medio nazionale, sul totale delle tasse locali versate agli enti locali, è per il 53,5 per cento di pertinenza delle Regioni, solo il 5,6 per cento delle Province e il rimanente 40,8 per cento dei Comuni.

«E' evidente - commenta Giuseppe Bortolussi segretario della CGIA di Mestre - che la lettura dei risultati di questa analisi deve considerare il fatto che dove si pagano maggiori tasse, almeno in linea teorica, si hanno livelli sia quantitativi sia qualitativi di servizi migliori.
Non solo.
L'indicatore che abbiamo preso come parametro di riferimento, ovvero il pro capite, è un buon riferimento che rischia, però, di penalizzare il risultato di quei Comuni che hanno un numero di residenti relativamente basso».

«I dati riferiti al 2005 in nostro possesso - ribatte l'assessore al bilancio del Comune di Piacenza Paola De Micheli - indicano per il nostro comune capoluogo l'ultimo posto in regione quanto a pressione fiscale comunale.
Anche il bilancio preventivo 2007 con l'Ici 4,8 per mille sulla prima casa e lo 0,1 per cento di addizionale Irpef mostra tetti contenuti.
Detto questo mi riservo di leggere direttamente lo studio in questione - prosegue la De Micheli - e ribadisco che pur attribuendo rilievo alle cifre occorre per esse una contestualizzazione.
Nel senso che la pressione fiscale deve essere letta anche dal versante degli obiettivi da raggiungere. Che, sostanzialmente, vanno in due direzioni: la prima è quella riguardante il riequilibrio delle fasce più basse, la seconda direzione è relativa alla qualità della vita».

Diverse città emiliano-romagnole, in base allo studio appena presentato, si sono piazzate alle spalle di Piacenza: a cominciare dalla "cugina" Parma, al 32esimo posto, con una pressione fiscale complessiva di 1.597,82 euro.


pubblicazione: 19/08/2007

Schede correlate
Comune: all'aumento delle tasse devono corrispondere più servizi.
IL CANE CHE SI MORDE LA CODA...
PAGA, SOMARO PIACENTINO !!!
PARCOMETRI : sconti o nuove tasse ?
PRESSIONE TRIBUTARIA E SERVIZI COMUNALI
Putzu attacca: «Certi conti non tornano»
Reggi: «Quale Comune fa meglio del nostro?»
Tariffa caro-rifiuto

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Tasse e balzelli



visite totali: 1.806
visite oggi: 3
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,36
[c]




 
Schede più visitate in Tasse e balzelli

  1. La nuova Ztl castiga 11mila auto
  2. Addizionale Irpef, c'è il via libera dalla Finanziaria.
  3. Consorzi di bonifica. E' scontro sui contributi.
  4. «Nel 2005 più leggera l'Ici per la prima casa»
  5. Cresce l'addizionale Irpef
  6. Multe elettroniche, duemila accessi non autorizzati
  7. Multe, un “tesoro” da 4 milioni di euro
  8. Autovini A21, rischio pedaggio più vicino
  9. Tariffe rifiuti? Non diventino una leva fiscale
  10. Ztl, scattano da lunedì i permessi a pagamento.
  11. Nel 2003 impennata di ricavi per i parcheggi a pagamento
  12. Reggi: «Ici sulla prima casa ridotta dal 2005»
  13. AUMENTA L 'ICI
  14. Ici da ridurre, litigio tra Reggi e Gelmini dopo Rivalta
  15. Case popolari, lite sugli affitti.
  16. «Addizionale Irpef iniqua, bene se Roma ce la leva»
  17. Dietrofront di Reggi sulle entrate urbanistiche
  18. Multe, ossigeno per le casse del Comune
  19. Aumentano i parcheggi a pagamento.
  20. Le multe contribuiscono alla pensione dei vigili?
  21. Irpef, sgravi a fasce deboli e più esenzioni
  22. Acqua più cara da settembre
  23. «Condoni per l'Ici? A Piacenza mai»
  24. Imposta comunale sugli immobili : l'evasione presunta.
  25. Tasse e servizi, siamo i migliori in Emilia.
  26. TARES : Il Regolamento a Piacenza
  27. Tariffe pubbliche, una mini-rivoluzione
  28. TARIFFE 2003 : PIACENZA LA MENO CARA IN REGIONE ?
  29. Bilanci e ricatti.
  30. ICI (imposta comunale immobili)
  31. Tariffe, il Comune corregge il tiro.
  32. Multe, incassi sotto le attese
  33. Piacenza al 46° posto per Ici-Tarsu-Irpef.
  34. L'ICI secondo Rifondazione Comunista.
  35. Rifondazione Comunista e l'addizionale Irpef.

esecuzione in 0,109 sec.