Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  ECONOMIA Piacenza  :.  Pendolarismo  :. Treni: nuovo orario, vecchi problemi
sottocategorie di ECONOMIA Piacenza
 :. Patto per Piacenza
 :. Marketing territoriale
 :. Fondazione
 :. Camera Commercio
 :. PcExpo
 :. Industria
 :. Meccanotronica
 :. Tecnopolo
 :. Estero
 :. Polo Logistico
 :. Agricoltura
 :. Authority Alimentare
 :. Artigianato
 :. Commercio
 :. Centro storico
 :. TESA-NewCo-ENIA-IREN
 :. Tempi spa - SETA
 :. Pendolarismo
 :. Polo militare
 :. Cooperazione
 :. Milano Expo 2015




giovedì
1
ottobre
2020
Santa Teresa di Gesù Bambino



Treni: nuovo orario, vecchi problemi

Pendolari: ignorati i nostri bisogni, rivogliamo gli interregionali

Il nuovo orario dei treni - al debutto domenica 10 dicembre - incassa la pesante bocciatura dei pendolari piacentini che, con l'Associazione Pendolari di Ettore Fittavolini, lanciano l'ultimatum:
«O a breve l'incontro con il sindaco Roberto Reggi, il ministero dei Trasporti e Trenitalia, oppure la protesta arriverà fin sui binari, dove ci aspettiamo che il sindaco di Piacenza sia al nostro fianco».

Ed è proprio la principale affermazione di Trenitalia sul nuovo orario al via (che resterà in vigore fino al 9 giugno 2007) - ovvero «nessuna sostanziale modifica rispetto al passato» - a risultare particolarmente indigesta all'Associazione Pendolari di Piacenza, uno schiaffo in faccia, decisamente.
«Perchè di nuovo - accusa infatti Fittavolini - è stata elusa la nostra richiesta di reintrodurre i treni interregionali, che ci erano stati levati a dicembre 2005 e che invece per noi pendolari risultano di speciale utilità rispetto ai regionali e agli intercity che li hanno sostituiti». Nel mirino delle proteste intorno al nuovo tabellone degli orari entrano gli "antichi mali" lamentati dai pendolari: vetture superaffollate, ritardi a gogò, carenze e soppressioni.

A cui, con qualche sorpresa, se ne aggiungono dei nuovi.
«Col nuovo orario, di cui non abbiamo avuto nessuna comunicazione preventiva ma che siamo stati costretti a leggere qua e là sul internet - protesta Franco Trespidi, consigliere dell'Associazione Pendolari Piacenza - subiremo ulteriori rallentamenti nei tempi di percorrenza per diversi convogli: la partenza del treno delle 17,15 da Milano per esempio, che arriva a Piacenza alle 18 e10, verrà anticipata di qualche minuto ma resterà uguale l'ora di arrivo, e questo con l'alibi, da parte di Trenitalia, di garantire una copertura maggiore del "buco" tra le 16 e le 17 da Milano, ma con il risultato, per noi pendolari - fa presente Trespidi - di allungare i nostri tempi a bordo del treno».

Scarso "appeal" sui pendolari piacentini parrebbe esercitare la novità al debutto, ovvero l'Eurostar City Milano-Lecce che, da domenica, Trenitalia annuncia farà tappa anche a Piacenza. «E' una vettura d'élite - dice Trespidi - non serve ai piacentini che vanno a Milano, e che sono la maggioranza, e poi gli Eurostar in generale non fermano nelle stazioni dei pendolari, vedi Rogoredo o Lambrate». Maggiori disagi procurerà invece, ai piacentini pendolari sulla tratta Piacenza-Roma, il fatto che, con il nuovo orario 2006-2007, la nostra regione verrà di fatto "tagliata fuori" dall'Eurostar Torino-Roma (per gli interessati, tra cui decine di piacentini che si recano nella Capitale per ragioni di lavoro o impegni istituzionali, toccherà mettere in agenda un cambio treno a Bologna).

Insomma, per l'Associazione di Fittavolini, è una sonora condanna quella inflitta al nuovo orario di Trenitalia.
Una bocciatura senza riserve (con l'accusa aggiuntiva, da parte di Trespidi, di un silente "ritocco" apportato per esempio all'abbonamento annuale Milano-Piacenza di seconda classe, passato dai 486 euro del 2005 agli attuali 495 euro), un guanto di sfida lanciato all'avversario - ovvero l'ultimatum per l'atteso vertice con ministro e Trenitalia - ma anche una proposta da parte dei pendolari da portare in dote:
«Col fine di velocizzare i tempi di percorrenza sulla tratta Piacenza-Milano - ha annunciato ieri Trespidi - chiederemo per i treni dei pendolari la possibilità di utilizzare le linee della Tav, a partire dal 2008. E per il progetto di fattibilità chiediamo da oggi ufficialmente la collaborazione della sede piacentina del Politecnico».
Simona Segalini


pubblicazione: 08/12/2006
aggiornamento: 03/01/2007

 11417

Categoria
 :.  ECONOMIA Piacenza
 :..  Pendolarismo



visite totali: 2.072
visite oggi: 1
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,41
[c]




 
Schede più visitate in Pendolarismo

  1. Orario treni : siglato l'accordo Trenitalia-Regione Emilia Romagna.
  2. «Il Comune sosterrà le denunce dei pendolari»
  3. Torino-Milano, signori si cambia
  4. La Regione è coi nostri pendolari.
  5. Pendolari, il ricorso al Tar può partire
  6. La Lombardia si è schierata con i pendolari.
  7. Sui pendolari è scontro in consiglio
  8. Tariffe agevolate per Milano : merito della Regione Emilia Romagna ?
  9. "I parcheggi per auto utilizzabili dai pendolari"
  10. Cento denunce contro Trenitalia
  11. Reggi e Boiardi: cancellare il nuovo orario
  12. Gino Luigi Acerbi presidente del Comitato regionale pendolari.
  13. Per il Frecciarossa gioie e dolori
  14. Pendolari, "no" del Comune al ricorso contro l'accordo Trenitalia-Regione
  15. Il peggior orario ferroviario a memoria di pendolare.
  16. E' nata la “consulta” dei pendolari.
  17. La collera dei pendolari: alta velocità un inganno.
  18. Nuovo orario, pendolari sul piede di guerra
  19. Ecco che cosa chiedono i pendolari alla Regione
  20. Pendolari, Reggi boccia Trenitalia
  21. Trenitalia, 15 giorni per cambiare
  22. Pendolari a Piacenza
  23. Nuovo orario, l'ira dei pendolari piacentini.
  24. Treni: Piacenza-Milano in "soli" 66 minuti.
  25. E alla fine Piacenza resta sola.
  26. Ogni giorno cambia idea....
  27. I pendolari piacentini: agitazione permanente.
  28. Treni: nuovo orario, vecchi problemi
  29. Pendolari infuriati con l'assessore regionale Peri
  30. Comune e Trenitalia : presa di posizione ?
  31. Treni, una commissione sul nuovo orario.
  32. Il convegno dei pendolari
  33. Regione, ultimatum a Trenitalia
  34. Pendolari, se il nuovo sistema non funziona va rivisto subito.
  35. Nemmeno il ministro placa la rabbia dei pendolari

esecuzione in 0,125 sec.