Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Consiglio Comunale  :. Torna il sereno nella maggioranza ?
sottocategorie di COMUNE di PIACENZA
 :. Comune di Piacenza
 :. Consiglio Comunale
 :. Sindaco
 :. Rimpasto 2004
 :. Programma
 :. Bilancio
 :. Tasse e balzelli




domenica
20
settembre
2020
Santi Andrea K. Taegon, Paolo C. Hasang e compagni martiri



Torna il sereno nella maggioranza ?

Vertice della Quercia: «Impegno leale fino al 2007».

Torna il sereno nella maggioranza.
Il sindaco Roberto Reggi ancora non rompe il silenzio in cui si è chiuso (o quasi) da lunedì, dopo la burrasca sul Balzer in consiglio comunale, e tuttavia il segnale che si aspettava specialmente dai Ds, architrave della coalizione ma da cui erano partiti i più sinistri scricchiolii, è arrivato.

Ieri, in un incontro tra il gruppo consiliare, i quattro assessori e il segretario provinciale Flavio Chiapponi, è uscita la conferma dell'appoggio al sindaco e alla giunta.
Incidente chiuso, perciò, quello del Balzer da cui era emersa l'accusa all'amministrazione di non considerare con il dovuto rispetto le forze che siedono in consiglio.
E la riprova sarà il bilancio di previsione che sta per iniziare il suo percorso in aula e che la giunta vuole approvare entro Natale, un obiettivo che vedrà i Ds alleati fedeli.
Chiapponi lo promette solennemente tirando le fila del vertice di ieri, durato quattro ore:
«È stata una discussone molto franca, ne esce questo impegno, non è in dubbio la fiducia a sindaco e giunta, e il primo atto per dimostrarlo sarà il bilancio, questo è emerso in modo univoco e sottintende l'impegno a sostenere l'amministrazione fino a fine mandato. Confidiamo che tutti i gruppi di maggioranza facciano lo stesso».

Sulla Margherita è lecito non avere dubbi, era stato l'unico partito della coalizione a votare contro l'ordine del giorno sul bando di gara per la gestione del Balzer che censurava l'operato della giunta.

La lealtà di Rifondazione è stato il segretario Nando Mainardi a ribadirla con una mezza sconfessione di quell'ordine del giorno.

Sin qui al coperto erano rimasti i Piacentini Uniti.
Si sono riuniti venerdì sera.
E al loro interno pare che qualche mal di pancia resista.
È vero che il coordinatore, Lorenzo Boscarelli, esclude che a ispirare il documento di indirizzi sulla gara ci fosse una «volontà conflittuale»; e però, spiega, è stato «un'espressione corretta» di fronte a un'accelerazione della giunta nel pubblicare del bando che «ci ha lasciati stupefatti».
Anche i Piacentini, d'altra parte, ora lo sguardo lo voltano in avanti: «Abbiamo discusso di temi forti che restano da affrontare come il nuovo palazzo degli uffici e scelte urbanistiche che meritano profondo dibattito. Ci interessa valorizzare il ruolo delle consulte, del Forum dell'urbanistica, della commissione per la qualità architettonica e il paesaggio, di cui l'amministrazione è bene che si avvalga».

Questo, dunque, il quadro a ieri nella maggioranza.
Basterà al sindaco per dare alla riflessione che ha fatto sapere di stare facendo un esito positivo?

Probabilmente no, nel senso che le verifiche andranno avanti, tra lui e i singoli partiti e poi collegialmente.
Certo, il viatico del bilancio sarà un bel banco di prova, ma il suo obiettivo sarebbe quello di avere garanzie di una ritrovata compattezza per tutto il percorso amministrativo da qui a fine mandato e potere così guardare con il maggiore conforto possibile alla prospettiva di una sua ricandidatura nel 2007.
Se tali garanzie non arrivassero la situazione potrebbe precipitare.
Come ha rischiato di accadere i questi giorni.
Le sue dimissioni il sindaco pare che le abbia minacciate davvero.
Ma per restare in pista: si sarebbe tornati a votare e con lui determinato a ricandidarsi.
Uno scenario a tinte fosche per il centrosinistra che per ora si direbbe scongiurato.

Anche se della sua amarezza Reggi non ha fatto mistero fino all'altro ieri, in un vertice con gli assessori che ha voluto mettere a parte dei suoi ragionamenti.
L'amarezza per un'azione di indebolimento politico della sua figura ascrivibile ad alcune componenti della maggioranza.
Personalismi che sarebbero stati evocati anche ieri al vertice dei Ds, con destinatario Carlo Berra che sulla vicenda del Balzer - questo l'addebito - avrebbe forzato eccessivamente la mano in un serrato gioco di sponda con Sandro Miglioli, dei Piacentini Uniti.
Ma da nessuno il suo ruolo di capogruppo della Quercia risulta che sia stato messo in discussione.


pubblicazione: 04/12/2005

 8573

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Consiglio Comunale



visite totali: 1.173
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,21
[c]




 
Schede più visitate in Consiglio Comunale

  1. Diavolesse, Bruschini, bruscolini e bruschette.
  2. Assessorati, ecco la nuova "mappa"
  3. Compensi ai consiglieri, l'onorevole Foti è per l'austerity, ma i suoi lo bacchettano
  4. Giacomo Vaciago si dimette.
  5. Cisini, Silva, Boiocchi e Bulla sostituiscono i “colleghi” nominati in Giunta
  6. Indennità o gettone, facoltà di scelta a palazzo Mercanti
  7. Tutti i 40 eletti a Palazzo dei Mercanti: 24 alla maggioranza e 16 alla minoranza
  8. Il Consiglio si aumenta lo stipendio.
  9. Consiglio, già nove cambi di "maglia"
  10. Crocefisso nelle aule scolastiche
  11. Incarichi esterni, è muro contro muro.
  12. Ostruzionismo, tattica sbagliata e inutile ?
  13. Consiglio Comunale del 17/1/2005
  14. Stipendi alleggeriti in Comune
  15. «Reggi? Cerca la rissa, è lui a dividere il Pd"
  16. PIACENZA NOSTRA - UDC
  17. E' NATO IL REGGI BIS 2007
  18. Edoardo "Edo" Piazza capogruppo di Per Piacenza con Reggi
  19. Timpano e Polledri i "paperoni" del Consiglio Comunale
  20. «Non si sprechi suolo per l'Acna»
  21. Caso Ricciardi, il Polo non dà tregua.
  22. Alberto Squeri si è dimesso da Assessore
  23. CONSIGLIO COMUNALE
  24. «Muti quanto vuole per venire qui?»
  25. Difendiamo i crocefissi in aula.
  26. Reggi contro Marazzi
  27. Un consiglio che costa e perde tempo.
  28. Giugno 2002/dicembre 2004: il sindaco a metà mandato.
  29. Il parere di Luigi Salice
  30. Bruschini: «Non ho fatto nulla che richieda perdono»
  31. Gianni D'Amo
  32. Maggioranza spaccata sulle linee urbanistiche.
  33. Che amarezza, la lista civica è senza peso
  34. RIFLESSIONE PER LA RIPRESA DEI LAVORI : Piacenza eco-vivibile, acqua a parte
  35. Acqua & Società Mista

esecuzione in 0,125 sec.