Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  ITALIA Società  :. Timori per la sorte di Simona Pari e Simona Torretta.
categorie
 :. FILIBERTO PUTZU, politica
 :. COMUNE di PIACENZA
 :. POLITICA Piacenza
 :. ECONOMIA Piacenza
 :. AMBIENTE Piacenza
 :. VARIE Piacenza
 :. SANITA' Piacenza
 :. PIACENZA A COLORI
 :. PIACENZA TIPICA
 :. RITRATTI
 :. DIOCESI di PIACENZA
 :. PRIMO PIANO
 :. ITALIA Politica
 :. ITALIA Società
 :. ITALIANI
 :. TRACCE
 :. SALUTE
 :. DR.PUTZU, medicina generale
 :. DR.PUTZU, Estetica Medico-Chirurgica
 :. BEAUTY
 :. ARTE
 :. STORIA
 :. SPORT
 :. MUSICA
 :. Max Altomonte DJ
 :. CINEMA-TV
 :. MODA
 :. TENDENZE
 :. GLAMOUR
 :. GOSSIP & C.
 :. Bacco,Tabacco & Venere
 :. MONDO
 :. UNIVERSO
 :. VIAGGIARE
 :. CUCINA
 :. E-COMMERCE
 :. Les Charlatans
 :. Monitor




mercoledì
3
marzo
2021
Santi Marino e Asterio



Timori per la sorte di Simona Pari e Simona Torretta.

Un sito islamico ne rivendica lo sgozzamento. Timori, dubbi, speranze.

ore 0.17 del 23/9/2004
Un gruppo islamico che si firma "Organizzazione Jihad", ha annunciato l'uccisione di Simona Pari e Simona Torretta.

Le due donne sarebbero state uccise perché il governo italiano non ha accolto la richiesta di ritirare le truppe dall'Iraq.

Il messaggio terrorista su un sito (vedi foto) utilizzato non frequentemente dai miliziani: "Ammazzate perché il governo italiano non ha ritirato le truppe".

Il comunicato, diffuso sul web, è firmato da Organizzazione Jihad.
Il terribile testo afferma che:
In vero noi dell’organizzazione del Jihad in Iraq annunciamo di aver eseguito la condanna a morte di Allah, gloria a Lui, l’Altissimo, delle due prigioniere italiane attraverso lo sgozzamento e ciò è avvenuto dopo che il loro governo con in testa lo sciocco Berlusconi non ha voluto rispondere alla nostra unica richiesta di ritiro delle loro truppe dall’Iraq. Noi dell’organizzazione del Jihad promettiamo al governo italiano di colpirlo ancora e di continuare a nuocergli colpendo tutti gli stranieri che troviamo in Iraq. Non ci placheremo e non ci rassegneremo fino a quando non scaveremo le vostre tombe in tutti i punti della terra dell’Islam. Faremo dell’Iraq una tomba per voi e per tutti coloro che vi entreranno per attaccare l’Islam. Coloro che opprimono sanno come verranno colpiti i tiranni.

Palazzo Chigi: "Nessuna conferma".
In ambienti di Palazzo Chigi si sottolinea come al momento non vi sia alcun riscontro che confermi la notizia della morte delle due volontarie italiane. Di qui - prosegue la nota - l'invito alla massima cautela.

01:11 I Torretta: "Ci ha chiamato la Farnesina"
"Ci ha telefonato prima 'Un ponte per' e poi la Farnesina che ci ha detto della rivendicazione e soprattutto che stanno verificandone la veridicità".
In questo modo Laura Torretta, sorella di Simona, la volontaria rapita in Iraq ha spiegato di aver appreso della notizia della rivendicazione.
"Aspettiamo ora che ci ricontatti la Farnesina per avere ulteriori informazioni" ha aggiunto con un filo di voce.

ore 1:40 Organizzazione "Un ponte per"
Su un sito internet ad accesso pubblico è stata annunciata l’uccisione delle nostre sorelle e amiche Simona e Simona. Nessuna notizia di Ra’ad e Manhaz. Stiamo cercando di verificarne l’attendibilità.
Il sito è stato usato in passato per messaggi risultati inattendibili. Nel comunicato si parla di una vendetta per il mancato ritiro delle truppe.
Il tutto suscita (dolore e orrore a parte) grandi dubbi.
Aspettiamo. La notte sarà lunga.
Vi preghiamo di non telefonare, qualsiasi comunicazione sarà prontamente data sul sito, abbiamo bisogno di tutte le nostre (e vostre) forze.

ore 11:09 del 23/9/2004
Italiane uccise: faremo vedere il video»
«L'organizzazione della jihad» afferma di aver «ucciso le due agenti criminali dello spionaggio senza pietà o compassione»

DUBAI - «Le due donne italiane sono state uccise. Faremo vedere il video».
Questo nuovo drammatico annuncio è contenuto in un messaggio su un sito internet, diverso da quello della scorsa notte, che annuncia l'uccisione di Simona Pari e Simona Torretta. Il gruppo, che si definisce «organizzazione della jihad», afferma di aver ucciso «le due donne italiane» dopo che l'Italia non ha accolto la richiesta di ritirare le truppe dall'Iraq.
Il messaggio con la seconda rivendicazione dell’esecuzione delle due operatrici italiane è stato diffuso da Ansar al Zawahiri.
«Le teste delle due agenti criminali dello spionaggio italiano, Simona Pari e Simona Toretta, sono state tagliate con un coltello senza pietà o compassione», dice il delirante messaggio.
«Il video della decapitazione sarà emesso quanto prima», riportano i Sostenitori di Al Zawahiri.

ore 12:30 del 23/9/2004
Rainews Net
Un secondo comunicato su internet www.alezah.com ha rivendicato l'uccisione di Simona Torretta e Simona Pari.
Questa volta il gruppo che si attribuisce la loro uccisione è Ansar al Zawahiri, i seguaci di Al Zawahiri.
I rapitori anticipano che sarà diffuso un video per dimostrare la veridicità del messaggio e definiscono le due italiene "agenti" dei servizi segreti.
La rivendicazione dell'esecuzione - che sarebbe avvenuta mediante decapitazione - non è al momento verificabile. Secondo Ansar al Zawahri, Simona Pari e Simona Torretta sarebbero state due agenti dei servizi. "Le teste dei due agenti criminali dell'intelligence italiana, Simona Pari e Simona Torretta, sono state recise da un coltello senza pietà o compassione" recita il comunicato. "Il video della decapitazione dei due ostaggi italiani sarà mostrato presto".
Il gruppo Ansar al Zawahri è stato il primo a rivendicare la responsabilità del rapimento delle due italiane, lo scorso 7 settembre. Ansar al Zawahri aveva rivendicato il sequestro delle due ragazze italiane, per la prima volta, lo scorso 10 settembre, tre giorni dopo il loro rapimento a Baghdad.

Ansar al Zawahri aveva rivendicato il sequestro delle due ragazze italiane, per la prima volta, lo scorso 10 settembre, tre giorni dopo il loro rapimento a Baghdad.
In un comunicato diffuso su internet, il gruppo aveva accusato il governo italiano di avere aiutato gli Stati Uniti nella pratica degli abusi ai prigionieri iracheni. Nel messaggio si offrivano 24 ore di tempo all'Italia per il rilascio di tutte le donne musulmane detenute in Iraq.

Ecco il testo integrale del messaggio del gruppo dei Sostenitori di Al Zawahiri (Ansar Al Zawahiri):

"Giovedì 9/8/1425 H-addì 23 settembre 2004 Dipartimento di informazione del Gruppo Ansar Al Zawahiri ("Sostenitori di Al Zawahiri")
"In Nome di Dio Clemente e Misericordioso
"Preghiere e pace sul più onorevole dei messaggeri di Dio, Maometto, e la pace sia con lui e con chi ha seguito il suo messaggio e la pace sia con chi ha seguito la strada del Jihad
"In risposta ai massacri barbari e sanguinosi che le truppe italiane portano avanti contro il popolo iracheno nella città di Nasiriyah
"In risposta a ciò che le truppe crociate sioniste commettono in Iraq, stuprando i musulmani e le musulmane e deridendoli, ballando intorno a loro nelle carceri dell'Iraq
"In risposta al sostegno che il governo italiano ha dato alle truppe sioniste nell'uccidere i musulmani in Palestina
"In risposta al sostegno che il governo italiano e i governi sionisti hanno dato alle truppe russe nello stupro delle musulmane nelle carceri della Cecenia .
"In risposta all'offesa indirizzata dal popolo italiano a sangue freddo e provocatoriamente all'Islam e ai musulmani, quando ha detto che la cività occidentale è superiore alla civiltà islamica.
"In risposta alla politica di provocazione di arroganza e di prepotenza e di spregio e di derisione seguita dal popolo italiano una volta che i mujaheddin inviavano comunicati tramite la rete Internet
"In risposta al rifiuto del governo italiano delle nostre richieste che consistevano nella liberazione delle prigioniere musulmane in Iraq, la definizione di un calendario per il ritiro dall'Iraq e il contributo a liberare le prigioniere musulmane delle carceri della Cecenia e nell'aiutare a liberare tutti i prigionieri arabi nelle carceri dello Stato sionista in quanto il governo italiano è un forte alleato del sionismo nella guerra contro l'Islam

"E' stato eseguito il taglio delle teste delle due criminali italiane, agenti dei servizi segreti italiani, Simona Pari e Simona Torretta con il coltello senza alcuna pietà .
"Sarà emesso un video del taglio delle teste delle due italiane prossimamente, se Dio vuole .
"Consigliamo a tutti i musulmani nel mondo di non visitare l'Italia per non essere rapiti dalla polizia italiana o uccisi in prigioni segrete come ha fatto lo stato della Macedonia con sette musulmani pachistani e indiani senza alcun processo.

"Il gruppo Sostenitori di Al Zawahiri si impegna a dare una risposta militare diretta all'assassinio del combattente giordano Leroi Abu Anas Al Shami nel giro di 24 ore
"Noi giuriamo nel nome del grandioso Dio, noi giuriamo nel nome del grandioso Dio, noi giuriamo nel nome del grandioso Dio che l'atto dell'assassinio di Abu Anas Al Shami ad Abu Ghraib non rimarrà impunito
"Faremo arrivare la risposta militare alle truppe crociate sioniste in meno di 24 ore
"Minacciamo inoltre il governo della Danimarca: sferreremo contro di lui colpi militari violentissimi e fatali se non dichiara un calendario per il ritiro dall'Iraq

"Il governo della Danimarca deve imparare dalla lezione italiana e dalla lezione russa e dalla lezione britannica e dalla lezione americana perché non avremo pietà di qualsiasi cittadino danese che cadrà nelle nostre mani, anche se tutto il popolo danese dovesse inginocchiarsi
"Facciamo appello al gruppo Monoteismo e Jihad di non liberare l'ostaggio britannico e di non usare alcuna pietà con lui anche se tutti i popoli crociati nel mondo si dovessero inginocchiare".
------------------------------------------------------------------------------------------------------







pubblicazione: 23/09/2004
aggiornamento: 27/09/2006

Il comunicato sul sito islamico, ore 0:17 del 23 settembre 2004 3825
Il comunicato sul sito islamico, ore 0:17 del 23 settembre 2004
Simona Pari e Simona Torretta. 3821
Simona Pari e Simona Torretta.

Link esterni al sito
Sito Ufficiale di Un ponte per.
Sito islamico della seconda rivendicazione

Categoria
 :.  ITALIA Società



visite totali: 7.356
visite oggi: 2
visite ieri: 1
media visite giorno: 1,22
[c]




 
Schede più visitate in ITALIA Società

  1. Silvia Battisti è Miss Italia 2007
  2. VIETATO FUMARE
  3. FECONDAZIONE ASSISTITA.
  4. La parata del 2 Giugno 2006
  5. 17 marzo 1861- 17 marzo 2011 : 150° anniversario dello Stato Nazionale
  6. Ciampi grazia il sardo Graziano Mesina
  7. La legge definitiva con le misure antiterrorismo (Legge 155/2005)
  8. CANNAVARO e il NEOTON.
  9. DELITTO di COGNE .
  10. Seconda casa, tasse più alte per chi compra
  11. Miss Italia 2010, le finaliste
  12. GARLASCO: L'OMICIDIO DI CHIARA POGGI
  13. 2 GIUGNO, PARATA AI FORI IMPERIALI
  14. Miss Italia 2010 è Francesca Testasecca
  15. Festa della Repubblica, 2 giugno 2011
  16. LIBERATA Giuliana Sgrena . Muore agente del Sismi.
  17. ROMA : Esproprio proletario.
  18. ALL'ITALIA IL PRIMATO EUROPEO PER L'ASPETTATIVA DI VITA.
  19. Ecco la nuova Fiat 500
  20. TERREMOTO IN ABRUZZO : 294 vittime
  21. Fecondazione artificiale : modifiche alla legge ?
  22. LE AUTO CHE POSSONO GUIDARE I NEOPATENTATI
  23. Timori per la sorte di Simona Pari e Simona Torretta.
  24. Annullabili le multe Autovelox ?
  25. Milano, guerriglia urbana tra autonomi e polizia
  26. Delitto di Cogne : nuovo atto ??
  27. SIENA : la contrada della Torre vince il Palio dopo 44 anni.
  28. Rivolta dei taxi, città nel caos.
  29. Palio di Siena 2006
  30. Cassazione: le banche devono rimborsare gli interessi illegali.
  31. «Così cambierà il futuro per i giovani post-industriali»
  32. Abolita la leva: da gennaio ferma solo per i volontari
  33. RAPITE
  34. Michele Perini vince la partita della Fiera di Milano: sarà ancora presidente.
  35. VIAREGGIO : Esplosione in stazione, morti e feriti

esecuzione in 0,125 sec.