Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Programma  :. TESTAMENTO BIOLOGICO DAL 5 MARZO 2018
sottocategorie di Programma
 :. AREE MILITARI-BENI DEMANIALI




sabato
8
agosto
2020
San Domenico



TESTAMENTO BIOLOGICO DAL 5 MARZO 2018

Testamento biologico dal 5 marzo, il Comune di Piacenza è pronto


Il Comune di Piacenza permette da lunedì 5 marzo la possibilità di presentare il proprio Bio-testamento. La legge 22.12.2017 n. 219 “Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento”, associata, nella comune percezione, all'introduzione del cosiddetto “testamento biologico”, all'art. 4 prevede che “Ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di un'eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo avere acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può, attraverso le DAT (disposizioni anticipate di trattamento), esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari. Indica altresì una persona di sua fiducia, di seguito denominata «fiduciario», che ne faccia le veci e la rappresenti nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie”. Ora la legge approvata in dicembre dal Parlamento viene attuata anche dal comune capoluogo.

«Era tutto già pronto. – spiega l’assessore Filiberto Putzu, facendo riferimento all’emendamento presentato (e bocciato) in Consiglio comunale da Luigi Rabuffi di Piacenza in Comune che chiedeva di accelerare i tempi -. È tutto già normato dallo Stato, visto che è entrata in vigore la nuova legge da poco. Ci sono arrivate delle delucidazioni e ora siamo pronti con il registro, laddove il cittadino si presentasse per presentare il suo biotestamento, siamo pronti ad accoglierlo dal 5 marzo. Lavoreremo molto “su appuntamento”, non abbiamo idea di quante persone potranno arrivare. È una richiesta importante, un’azione molto delicata, si parla della vita di una persona. Su appuntamento la pratica verrà gestita nella maniera migliore possibile, perché è un argomento delicato».

Putzu non giudica la legge, si limita ad applicarla.
«Non sono molto rilevanti i commenti politici e partitici. La legge consente a ciascuno di noi di decidere della sua vita. Non faccio nessun altra valutazione, sono un medico e situazioni di disagio le vivo quotidianamente. In Consiglio comunale qualcuno si è aperto raccontando esperienze personali – si riferisce a Christian Fiazza del Pd e Lorella Cappucciati (Lega), ndr -, io le vedo tutti i giorni».

«Il cittadino che desidera presentare il Dat - precisa la dottoressa Lidia Schiavi del Comune di Piacenza - o va da un notaio, o viene in Comune davanti all’ufficiale di Stato Civile (se viene indicato il nome di un fiduciario, questo deve essere presente all’atto). Il cittadino deve essere una persona del comune di Piacenza: maggiorenne e in grado di intendere e volere. La prenotazione su appuntamento ci serve per fare queste verifiche nei registri di stato civile». La presenza di un fiduciario non è obbligatorio, ma consigliata. Le disposizioni di trattamento vengono registrate in un elenco in ordine cronologico. Il Comune rilascia una ricevuta. La disposizione può essere revocata. Il fiduciario si può nominare anche successivamente, o sostituirlo con un altro.

Da oggi sul sito del Comune il procedimento per prenotare è illustrato nel dettaglio. Da lunedì 5 marzo il Comune è pronto ad accogliere le istanze.
«Alcuni hanno già telefonato – spiegano dal Comune -, più che altro per qualche richiesta di informazioni. Ma siamo sotto la decina di telefonate».

L’assessore Putzu, che è medico, ha fatto qualche considerazione di carattere generale.
«Ho delle perplessità sul documento in sé: bisognerebbe vedere come vengono scritte. Essendo del mestiere, ritengo che occorra essere molto competenti per scrivere le proprie disposizioni, non è facile chiarire bene in un documento le proprie volontà su un tema così delicato. E sappiamo che nessuno può leggere, nel momento della presentazione del documento, le disposizioni del cittadino. Vengono archiviate in cartaceo così come vengono scritte».

Il servizio viene svolto presso l'U.O. Servizi Demografici e Statistici - Ufficio di Stato Civile – previa prenotazione dell'appuntamento ai seguenti recapiti telefonici: 0523-492548; 0523-492541; 0523-492510; 0523-492624; 0523-492617.

da www.ilpiacenza.it del 2 MARZO 2018


pubblicazione: 02/03/2018

LYDIA SCHAIVI E FILIBERTO PUTZU 19417
LYDIA SCHAIVI E FILIBERTO PUTZU

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Programma



visite totali: 740
visite oggi: 1
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,83
[c]




 
Schede più visitate in Programma

  1. Cinque opere per dare un volto alle piazze periferiche
  2. La maxi-variante commerciale.
  3. Aree militari, cerchiamo alleanze
  4. Una donna al comando dei vigili urbani di Piacenza.
  5. Palazzo uffici, vince il progetto di Studio & Partners
  6. Con la Nicolai una Pilotta piacentina
  7. TERZO MONDO.
  8. Aree militari : nuovo business per la città ???
  9. «Qualità urbana, Piacenza sia ambiziosa»
  10. Appalto mense, Cir si allea con Globalchef
  11. Al Jazira, concerto tra le polemiche
  12. Reggi accusa pesantemente Foti e Garzillo
  13. Mense scolastiche a Piacenza : mele, pere ed olio non erano biologici ??
  14. Quale destino per l'area verde di via XXIV Maggio ?
  15. Il sindaco incontra i vigili urbani «Più agenti, presto le assunzioni»
  16. Farmacie srl, insediati i tre amministratori
  17. Intervista a Roberto Reggi : le cose da fare.
  18. I “paletti” di Alberto Squeri sul toto-assessore
  19. Reggi fa il bilancio di metà mandato.
  20. Reggi: «Eredità difficile questa classifica. Lavorerò per verde, sanità e sicurezza»
  21. Ecco la città che la giunta Reggi ha in mente
  22. Ex Unicem, lavori al via.
  23. Nuovo polo militare, ma quanto costa l'area?
  24. Sanità e tempi d'attesa, è polemica.
  25. Spazi all'infanzia in tutti i condomini
  26. Reazioni all'abbandono del piano per il Palazzo uffici
  27. Piano investimenti 2004 : Grande viabilità e un piano parcheggi da 1.400 posti
  28. Aree militari, sì alla task force consiliare
  29. GRANA EX-UNICEM
  30. «Esami medici con meno code»
  31. Piacenza : il nuovo PUT (Piano Urbano Traffico).
  32. CLAMOROSO A PIACENZA
  33. Tavolo sulla farmacia-polo
  34. «Ridurre il traffico per non minare la nostra salute.
  35. «I daini resteranno nel nuovo quartiere Unicem»

esecuzione in 0,093 sec.