Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  ECONOMIA Piacenza  :.  TESA-NewCo-ENIA-IREN  :. Tesa venderà gas con Esafin e Agac
sottocategorie di ECONOMIA Piacenza
 :. Patto per Piacenza
 :. Marketing territoriale
 :. Fondazione
 :. Camera Commercio
 :. PcExpo
 :. Industria
 :. Meccanotronica
 :. Tecnopolo
 :. Estero
 :. Polo Logistico
 :. Agricoltura
 :. Authority Alimentare
 :. Artigianato
 :. Commercio
 :. Centro storico
 :. TESA-NewCo-ENIA-IREN
 :. Tempi spa - SETA
 :. Pendolarismo
 :. Polo militare
 :. Cooperazione
 :. Milano Expo 2015




mercoledž
30
novembre
2022
Sant'Andrea apostolo



Tesa venderà gas con Esafin e Agac

Il primo passo, ma questa volta concreto, verso la costruzione della multiutility dell'Emilia occidentale tra Piacenza (Tesa), Parma (Amps) e Reggio (Agac). Così è stata presentata ieri in municipio, Tesa Energia srl, nuova società che si occuperà di vendita del gas nella provincia di Piacenza. Una novità dettata dalla liberalizzazione del settore del gas introdotta dal decreto Letta. Il nuovo regime parte oggi, 1° luglio, e impone alle amministrazioni locali di definire nuovi soggetti economici cui affidare la vendita di gas. Ecco perché è nata Tesa Energia, sulla falsariga di quanto già fatto in passato a Reggio e Parma dalle rispettive municipalizzate.
Piacenza arriva per ultima, ma lo fa tenendo conto delle novità intervenute: l'ingresso (perfezionatosi in maggio) di Agac nel capitale di Tesa (col 40%), l'avvio del processo di unione con Reggio e Parma.
Si capisce, perciò, come mai Reggio e Parma siane state coinvolte a pieno titolo nella creazione di Tesa Energia, anche se la formalizzazione di questo coinvolgimento avverrà più avanti. Al momento, infatti, la società nasce con un assetto azionario che, al fianco di Tesa, che ha la quota di maggioranza (59%), vede come partner principale (40%) la Gas Plus spa del gruppo Esafin di Fidenza (anche se la sede è a Milano), gruppo che già partecipò all'asta per il 40% di Tesa. Come ha spiegato il presidente Davide Usberti, Gas Plus svolge attività di approvvigionamento di gas naturale e di compravendita (trading) di gas all'ingrosso sul mercato nazionale e internazionale. È già presente nella nostra provincia (ma anche in quella di Parma) dove, con il marchio Slim spa, vende gas in dieci Comuni.
Dunque un operatore di comprovata esperienza nel settore e con clienti che ha portato in dote a Tesa Energia. L'obiettivo della nuova società è aumentarne il numero in modo da cominciare in fretta a dare vigore a giro d'affari e redditività. Un Comune che si aggiunge da subito all'elenco è quello di Lugagnano che aderisce a Tesa Energia con l'1% residuo del capitale. L'auspicio è che il suo esempio sia seguito da altri Comuni, a partire da quelli, che, come Lugagnano, hanno sin qui gestito in economia, cioè in proprio, il servizio gas, finendo però per trovarsi spiazzati dalla liberalizzazione del settore.
Il capitale di Tesa Energia è infatti aperto all'ingresso degli enti locali. Ma se questa è una partita ancora tutta da giocare, già segnata è la strada per l'ingresso nell'azionariato della società di Parma e Reggio. Tesa e Gas Plus hanno, infatti, concesso un'opzione di acquisto su parte delle proprie quote a favore di Agac e Amps (ma anche di altre società). L'operazione avverrà nei prossimi mesi e andrà definitiva «congiuntamente» (anche al fine, è stato spiegato, di «favorire il processo di integrazione tra Tesa, Agac e Amps»), ma grosso modo dovrebbe vedere, l'ingresso di Agac con una quota intorno al 33%, livello a cui scenderebbe Gas Plus, mentre Tesa si attesterebbe sul 34%. Assetti, però variabili, nel caso in cui aderisse anche Amps, che nei giorni scorsi pare abbia protestato per non essere stata ricompresa nella versione originaria del progetto tanto da indurre a un precipitoso rinvio della presentazione della nuova società (v. Libertà del 25 giugno).
Per il momento, di sicuro c'è la presenza in Tesa Energia di Agac, «fin d'ora impegnata» a trasferirvi «il proprio know how in materia di vendita e le proprie conoscenze nel mercato dell'approvvigionamento del gas naturale». Basti dire che nel (provvisorio) cda della nuova società, insieme a Guido Ramonda, presidente di Tesa, e a Giovanni Baroni, direttore di Gas Plus, figura Carlo Pasini, dirigente di Blumet, che è la controllata di Agac che si occupa della vendita di gas alle famiglie e alle aziende dell'Emilia-Romagna.
Gustavo Roccella


pubblicazione: 01/07/2003
aggiornamento: 25/11/2004

Tesa venderà il gas 4696
Tesa venderà il gas

Categoria
 :.  ECONOMIA Piacenza
 :..  TESA-NewCo-ENIA-IREN



visite totali: 6.625
visite oggi: 2
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,93
[c]




 
Schede piý visitate in TESA-NewCo-ENIA-IREN

  1. NEWCO, ENTRO IL 18 LA RESA DEI CONTI
  2. Enža nel club dell'energia, bollette sotto controllo
  3. Tesa venderŗ gas con Esafin e Agac
  4. La Borsa allarga il cda di Enža, entra Bruno Giglio
  5. Nuovo Consiglio di Amministrazione di Tesa.
  6. Arriva ENIA.
  7. Borsa, il cda di Enža sceglie i consulenti.
  8. Enža trova lo slancio per la Borsa
  9. ęRaggiunto l'obiettivo della pariteticitŗ tra i partnerĽ
  10. Iren, a un parmigiano la spa dell'Ambiente.
  11. NEWCO EMILIA
  12. Edison, Enža ci prova ma restano tanti nodi
  13. Grazie a Edison piý utili e investimenti
  14. Paterlini : Reggio non colonizza.
  15. Enža entra in Edison ?
  16. Enža Progetti
  17. Enža infiamma il consiglio.
  18. Enža, sž all'ultimo bilancio prima delle nozze con Iride
  19. I soci Agac: ęBasta con le accuse Newco Ť la nostra scelta strategicaĽ
  20. » reggiano il nuovo direttore generale di Tesa
  21. Newco Ť in crisi... di crescita
  22. Cantarelli si dimette, tegola su Enža
  23. Intesa per la fusione di Tesa, Agac e Amps
  24. Enža, si dimette il manager Ivan Strozzi
  25. C'Ť Newco, i soci ďliquidanoĒ Tesa
  26. Enža, zuffa tra i sindaci
  27. Comune di Parma fuori da Enža.
  28. Agac conquista Tesa con un super rilancio.
  29. Enža ha il via libera per Edison.
  30. NEWCO, VACIAGO FA LA SPARATA
  31. Borsa o partnership, Enža studia i dossier.
  32. Enža, utile di 23 milioni
  33. Multiutility, Miglioli s'impunta
  34. ęNewco, bravo ReggiĽ
  35. Enža si prepara alla guerra dell'energia

esecuzione in 0,171 sec.