Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Comune di Piacenza  :. Tende davanti al Comune
sottocategorie di COMUNE di PIACENZA
 :. Comune di Piacenza
 :. Consiglio Comunale
 :. Sindaco
 :. Rimpasto 2004
 :. Programma
 :. Bilancio
 :. Tasse e balzelli




sabato
11
luglio
2020
San Benedetto, abate patrono d'Europa



Tende davanti al Comune

Sembra non trovare soluzione la vicenda legata ai 10 profughi sgomberati dal Ferrhotel assieme ad altrettanti stranieri che per mesi hanno vissuto nella struttura della stazione anche dopo la fine dell'emergenza legata alle rivoluzioni del Nord Africa del 2010.
Ieri pomeriggio la situazione è tornata nel caos, con gli extracomunitari che, dopo aver passato la notte alla ex Circoscrizione 2, dalla prima mattina si sono accampati sotto Palazzo Mercanti, suscitando non pochi malumori.

L'assessore provinciale Pierpaolo Gallini pareva aver trovato una via di uscita dopo aver parlato con la Curia, annunciando la disponibilità della Caritas ad ospitare i 5 stranieri esclusi dal programma Sprar per i rifugiati, il quale a sua volta ne avrebbe accolti altri 5. Sarebbero rimasti esclusi coloro che non erano interessati dall'emergenza e che, pur essendo regolarmente presenti in Italia, non hanno mai avuto lo status di profughi.
Nel pomeriggio, però, sono sorti due problemi non da poco: gli stranieri sono una ventina e non vogliono accettare che parte di loro sia esclusa dagli aiuti, anche se almeno la metà non ne ha formalmente diritto perchè si tratta di extracomunitari già presenti a Piacenza che si sono aggiunti ai connazionali nell'occupazione del Ferrhotel.

Anche per i 5 che avrebbero dovuto essere presi in carico dalla Caritas sono sorti degli intoppi: "Non abbiamo posti letto per farli dormire nella nostra struttura - ha tenuto a precisare il direttore Giuseppe Chiodaroli - forse c'è stato un difetto di comunicazione con l'assessore Gallini".

Tutti e venti hanno quindi deciso di restare accampati in piazza, rifiutando fino a tarda ora di ritornare almeno per un'altra notte alla ex Circoscrizione 2, idea rilanciata dal Comune almeno per tamponare l'emergenza.

"Siamo in difficoltà - ha dichiarato il Sindaco Dosi - perché ci sono state scaricate addosso delle responsabilità che dobbiamo affrontare senza risorse e senza mezzi adeguati. In qualche giorno riusciremo ad attivare lo Sprar e dare risposte dignitose ai 10 profughi, gli altri non posso accedervi e devono seguire i percorsi di tutti coloro che in passato sono venuti a chiederci aiuto per questioni simili. Non possiamo fare discriminazioni e creare un pericoloso precedente, fermo restando che stiamo facendo di tutto per andare incontro alle esigenze di queste persone".


“Il discorso è semplice – ha detto il Prefetto di Piacenza Antonino Puglisi – non c’è più spazio per provvedimenti di assistenza. Sono trascorsi due anni e mezzo, un tempo anche lungo,nel corso dei quali sono stati comunque assistiti. Ricordiamoci che centinaia di migliaia di nostri connazionali stanno soffrendo ugualmente a causa della crisi. Naturalmente se ci sono soluzioni, ben vengano ma queste soluzioni non verranno da parte governativa”.
D’altronde il Governo ha fatto la propria parte dando 500 euro a ogni immigrato. La maggior parte di quelli ospitati al Ferrhotel (erano circa una settantina) con quei soldi ha comprato un biglietto per la Germania o per il resto dell’ Europa, in cerca di un futuro migliore.

Carlo Pallavicini (Rifondazione Comunista) ha dichiarato che la cittadinanza piacentina ha reagito bene dimostrando solidarietà nei confronti dei profughi. “Per noi non ci sono distinzioni di razza – ha detto il consigliere comunale – e aiutiamo allo stesso modo gli italiani che hanno avuto uno sfratto esecutivo e gli immigrati”. ”.

"A nome di molti cittadini indignati - ha detto Marco Tassi (PdL) - trovo inaccettabile il bivacco che questi stranieri hanno attuato indisturbati per un'intera giornata sotto la sede del Comune: è una situazione di illegalità conclamata a cui si deve porre fine".

Filiberto Putzu è dispiaciuto per le situazioni di disagio vissute dai profughi “ma al tempo stesso – afferma - non si può pretendere di venire in Italia e dopo due anni aspettare che facciano tutto gli altri. Se in questo tempo non ci si è riusciti a integrare nei diritti e nei doveri non si può pretendere che lo Stato dia tutto: casa, soldi, cibo, occupazione e tutto il resto.
In Italia siamo troppo bravi , siamo generosi, solidali, accettiamo tutti....ma in questo momento non c’è lavoro in Italia né per gli italiani né per gli stranieri, extracomunitari o meno, profughi o irregolari”.



pubblicazione: 03/07/2013
aggiornamento: 17/07/2013

 18598

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Comune di Piacenza



visite totali: 1.185
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,46
[c]




 
Schede più visitate in Comune di Piacenza

  1. Fumata bianca, nasce la giunta Reggi
  2. Comunali 2012, partenza lunga
  3. Comune di Piacenza : ecco la Giunta Dosi-bis
  4. Il nuovo Consiglio Comunale di Piacenza
  5. Il cittadino? Lo accoglieremo in salotto
  6. «Piacenza città-pilota sull'uso dei beni demaniali
  7. Reggi e Guidotti si confrontano sul tema della viabilità cittadina
  8. Polizia Municipale: rischio declassamento.
  9. Riforma del Comune a costo zero
  10. Canile, "guerra dei tesserini" tra Tarasconi ed Arca di Noè
  11. ASP Città di Piacenza, in vista la revoca di Mazzoli ?
  12. Le preferenze dei candidati aspiranti Consiglieri Comunali.
  13. Lo sconfitto: «Mi dimetterò dal consiglio, non è il mio ruolo»
  14. "PIACENZA NOSTRA" cambia nome e simbolo
  15. Carta etica, l'impegno del Comune per la civile convivenza e la legalità
  16. «La comandante Boemi ha risarcito il Comune»
  17. Riqualificazione urbana - Ex fiera, piano riveduto e corretto
  18. Enrico Gadola, segretario comunale a tempo.
  19. Quartiere 4: consiglio rinviato tra le polemiche
  20. Vaciago : Politica, non pettegolezzi !
  21. Preferenze, le sorprese dell'ultima ora
  22. REGGI, OPINIONE BIZZARRA
  23. Cacciatore e Palladini : Dosi non è all'altezza.
  24. Polemica con voto saltato su via "Martiri di Nassiriya"
  25. City manager bi-laureato alla guida del Comune
  26. La protesta dei dipendenti comunali
  27. Trespidi (Fi):«Nominare il segretario comunale»
  28. Il Comune di Piacenza non paga i fornitori ed è esposto per 2 milioni di euro.
  29. Squadra nata tra veti e litigi
  30. Neoassessore Luigi Gazzola
  31. In Comune ci vuole il segretario
  32. Nasce la squadra di Reggi.
  33. Diana Rita Naverio nuovo Segretario-Manager del Comune di Piacenza
  34. C130, attesi i familiari delle vittime
  35. Reggi costretto al rinvio, oggi la Giunta

esecuzione in 0,140 sec.