Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  TENDENZE  :.  TREND  :. Tanga addio, torna il «mutandone»
sottocategorie di TENDENZE
 :. TREND
 :. CLASSICO




martedì
30
novembre
2021
Sant'Andrea apostolo



Tanga addio, torna il «mutandone»

Non è sexy ma fa sembrare magre

LONDRA (Gran Bretagna) -

Ricordate i mutandoni di Bridget Jones?
Quelli che facevano impazzire Hugh Grant e regalavano alla single “grandi forme” un vitino da vespa e fianchi piallati?

Bene, tirateli fuori dal cassetto (o precipitatevi a comprarli) perché quest’inverno saranno il meglio in fatto di moda.
Lo dimostrano le vendite salite vertiginosamente nell’ultimo anno e che hanno toccato i 135 milioni di sterline (194 milioni di euro) nella sola Inghilterra, mentre gli esperti stimano che oltre l’80% delle donne inglesi ha scelto di ricorrere a un «aiutino» per riuscire a infilarsi nei terribili leggings o negli altrettanto proibitivi pantaloni a vita alta, che saranno anche di moda, ma se non sei una silfide proprio benissimo non ti stanno.

Certo, la lingerie contenitiva comoda non è, ma la soddisfazione di entrare in un abito di due taglie di meno ripaga ampiamente di tutti gli sforzi e le sudate.

Visto il boom di richieste (in continuo aumento), le case di moda si sono adeguate in fretta al trend e se la John Lewis ha visto aumentare le vendite del 75% negli ultimi due anni ed è pronta a lanciare una linea propria per le feste di Natale, in soli tre mesi (da aprile a giugno) “M&S” è arrivato al milione di paia, praticamente cinque al minuto o 7.670 al giorno.

“Abbiamo venduto una grandissima quantità di biancheria contenitiva – ha spiegato un portavoce – e questo prodotto è sicuramente uno dei nostri articoli più gettonati, tanto che abbiamo aumentato colori e modelli”.
Buone notizie anche per l’azienda online Bare Necessities, il cui fatturato ha registrato un +30% nell’ultimo anno, anche se il vero gigante del settore resta l’americana Spanx, sponsorizzata da Oprah Winfrey nel suo show già nel 2000, con introiti annuali di 75 milioni di sterline (poco meno di 110 milioni di euro) e venduta online su figleaves.com che ha raddoppiato le vendite in un solo anno.


Un pantaloncino contenitivo su un sito di vendite online
TESTIMONIAL ILLUSTRI - Fiutando l’affare, anche altre ditte non specializzate si sono buttare sul mercato. Fra queste, la Avon, il colosso dei cosmetici, che nel giro di sette settimane ha venduto 31.000 paia di «mutandoni» modellanti. Ovviamente, a dare una considerevole spinta al fenomeno sono state le star di Hollywood: Gwyneth Paltrow è stata una delle prime a fare «outing», raccontando di aver indossato addirittura due fasce della Spanx, una sopra l’altra, per entrare in un paio di jeans dopo la nascita della figlia Apple. Stesso trucchetto anche quando è nato il piccolo Moses, mentre Katie Holmes è ricorsa al medesimo stratagemma dopo aver partorito Suri e nel gennaio scorso fece scalpore uno suo scatto alla settimana della moda di Parigi con la biancheria contenitiva che spuntava dall’abito di Armani. E che dire di Kylie Minogue? Anche l’australiana taglia mignon è una seguace dei mutandoni, come pure Reese Witherspoon, Scarlet Johansson e Cate Blanchett, per non parlare di Sienna Miller e Victoria Beckham, che ne hanno fatto pure un abito da sera, modello sadomaso. «Negli anni passati, l’intimo modellante veniva acquistato solo dalle nostre mamme – ha spiegato Danese Fraser di figleaves.com – ma ora non esistono più barriere». Le fa eco Jonathan Kirkby, esperto di moda che veste celebrità come Caprice: «Questo tipo di intimo regala fiducia a ogni donna e permette di indossare abiti che prima non ci si sognava nemmeno. Non importa chi sei o cosa fai, perché tutti hanno bisogno di un “aiutino” ogni tanto». Nel timore di perdere i loro guadagni gli stessi chirurghi estetici si sono convertiti alla nuova moda. Uno su tutti, il dottor Robert Rey, il guru di Beverly Hills, che il mese scorso ha lanciato la sua linea di lingerie, insieme al designer australiano Bruno Schiavi.


pubblicazione: 07/11/2007

 13699

Categoria
 :.  TENDENZE
 :..  TREND



visite totali: 2.361
visite oggi: 1
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,45
[c]




 
Schede più visitate in TREND

  1. Accessori d'autunno 2004, dalla testa ai piedi.
  2. Irrinunciabili d'autunno 2006
  3. Georg Gaenswein
  4. Jimmy Choo
  5. La rivincita della cellulite sul polimero
  6. 2008 : Pronti al sole, dagli accessori agli zoccoli.
  7. Borsa trendy
  8. Shoes woman spring/summer 2005.
  9. Gli «urletti» della Sharapova sul cellulare
  10. Stivali GLAM
  11. Le gambe si riprendono la fantasia.
  12. Must have.
  13. Galosce di gomma, nuovo mito autunnale
  14. Riga bianconera.
  15. Toglietemi tutto ma non le mie Spanx
  16. L'estate dei beach bar
  17. L'orologio Junghans.
  18. Pneumatici riciclati per borse regalo ecocompatibili
  19. In vendita nei negozi il jeans che fa dimagrire
  20. E' sempre più febbre vuvuzela
  21. La guerra delle altezze
  22. Dieci MUST per una primavera da star
  23. Se lo stipendio più basso tocca alle donne obese
  24. Ecco il nuovo passaparola per vendere la moda giovane.
  25. Il barefooting
  26. Fendi e il mito della Baguette
  27. Tendenze . Consumi, ora la sfida è sui single.
  28. I vip migrano in Salento
  29. L'abbuffata al buffet
  30. Tod's, grazie Silvio per la pubblicità
  31. Moda SUDOKU
  32. L'insostenibile leggerezza della rata
  33. Coperta anticefalea e Omega 3, la valigia delle vacanze vip.
  34. La "rivoluzione" dei Loftcube.
  35. Le tendenze beachwear.

esecuzione in 0,187 sec.