Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  ECONOMIA Piacenza  :.  Pendolarismo  :. Sui pendolari è scontro in consiglio
sottocategorie di ECONOMIA Piacenza
 :. Patto per Piacenza
 :. Marketing territoriale
 :. Fondazione
 :. Camera Commercio
 :. PcExpo
 :. Industria
 :. Meccanotronica
 :. Tecnopolo
 :. Estero
 :. Polo Logistico
 :. Agricoltura
 :. Authority Alimentare
 :. Artigianato
 :. Commercio
 :. Centro storico
 :. TESA-NewCo-ENIA-IREN
 :. Tempi spa - SETA
 :. Pendolarismo
 :. Polo militare
 :. Cooperazione
 :. Milano Expo 2015




lunedì
21
settembre
2020
San Matteo, Apostolo ed Evangelista



Sui pendolari è scontro in consiglio

La querelle tra i pendolari e Trenitalia sul nuovo orario ferroviario ha tenuto banco ieri in consiglio comunale.
L'occasione l'ha data una mozione di Marco Tassi (An) che, nel ricordare «l'aiuto delle istituzioni» richiesto dai pendolari «per cercare di risolvere i grossissimi disagi» che quotidianamente devono affrontare per colpa di un servizio giudicato scadente e che a loro parere il nuovo orario aggrava, «impegna» la giunta a «porre in essere tutti gli atti amministrativi necessari per ridurre drasticamente i suddetti disagi».
Mozione subito spalleggiata da Filiberto Putzu (Forza Italia) che ha sottolineato come le istanze dei pendolari siano tra i punti del programma elettorale dell'amministrazione in carica che tuttavia «non ha fatto nulla perché il Comune non può fare nulla» in una materia che è di competenza della Regione, unica titolare del contratto di servizio con Trenitalia.

Ma il sindaco quello che poteva fare lo ha fatto, ha eccepito Graziano Celli (Ds) che così, pur riconoscendo alla mozione di occuparsi di un tema importante, ne ha contestato il dispositivo (gli atti amministrativi da porre in essere) proponendo semmai, in alternativa, un impegno della giunta per far ricevere dalla commissione regionale trasporti le consulte regionali dei pendolari prima che il nuovo entro in vigore e cioè l'11 dicembre.
Una linea, questa, appoggiata da Massimo Silva (Margherita) e alla quale ha aperto anche il sindaco Roberto Reggi che ha, d'altra parte, rivendicato quella che a suo giudizio è l'insistita opera di affiancamento alle ragioni dei pendolari messa in atto dal Comune.
Opera che, ha detto, ha fatto sì che Trenitalia quest'anno, per la prima volta, abbia «coinvolto i pendolari nella definizione dell'orario».
E ne è uscito un potenziamento delle corse che soddisfa l'utenza di buona parte della regione.
Non quella piacentina, però, perché, per Milano, vengono meno alcune fermate molto utilizzate prima della stazione Centrale e con gli Intercity al posto degli Interregionali va messo in conto un sensibile aumento dei biglietti.


Perciò Comune e Provincia si sono formalmente opposti avanzando delle controproposte per la riduzione dei tempi di percorrenza e l'utilizzo senza sovrapprezzo di treni di categoria superiore quando vengono accumulati ritardi di oltre 20 minuti.

Ora si attendono da Trenitalia segnali di buona volontà prima dell'11 dicembre, «ma non ritengo possano essere assunti ulteriori atti specifici», ha osservato Reggi chiudendo la strada alla mozione.

L'opposizione ha reagito male: da Tassi a Massimo Trespidi (Forza Italia), da Antonio Levoni a Carlo Mazza (entrambi del gruppo misto), con toni diversi hanno tutti lamentato che si volesse bocciare un documento condivisibile solo perché proveniente dallo schieramento avversario.

La replica, sia di Silva sia di Reggi, ha puntato il dito contro il «tono propagandistico» usato dall'opposizione nel presentare la mozione, contro «gli atti di accusa» nei confronti del sindaco e dell'amministrazione, ragioni in più per non poterlo approvare.
E così la maggioranza ha optato per il "no" salvo l'astensione di Sandro Miglioli e la non partecipazione di Paola Votto (entrambi dei Piacentini Uniti).
gu.ro., Libertà 25 ottobre 2005


pubblicazione: 25/10/2005
aggiornamento: 29/10/2005

 8322

Categoria
 :.  ECONOMIA Piacenza
 :..  Pendolarismo



visite totali: 2.911
visite oggi: 1
visite ieri: 2
media visite giorno: 0,53
[c]




 
Schede più visitate in Pendolarismo

  1. Orario treni : siglato l'accordo Trenitalia-Regione Emilia Romagna.
  2. «Il Comune sosterrà le denunce dei pendolari»
  3. Torino-Milano, signori si cambia
  4. La Regione è coi nostri pendolari.
  5. Pendolari, il ricorso al Tar può partire
  6. La Lombardia si è schierata con i pendolari.
  7. Sui pendolari è scontro in consiglio
  8. Tariffe agevolate per Milano : merito della Regione Emilia Romagna ?
  9. "I parcheggi per auto utilizzabili dai pendolari"
  10. Cento denunce contro Trenitalia
  11. Reggi e Boiardi: cancellare il nuovo orario
  12. Gino Luigi Acerbi presidente del Comitato regionale pendolari.
  13. Pendolari, "no" del Comune al ricorso contro l'accordo Trenitalia-Regione
  14. Per il Frecciarossa gioie e dolori
  15. Il peggior orario ferroviario a memoria di pendolare.
  16. E' nata la “consulta” dei pendolari.
  17. La collera dei pendolari: alta velocità un inganno.
  18. Nuovo orario, pendolari sul piede di guerra
  19. Ecco che cosa chiedono i pendolari alla Regione
  20. Pendolari, Reggi boccia Trenitalia
  21. Trenitalia, 15 giorni per cambiare
  22. Pendolari a Piacenza
  23. Nuovo orario, l'ira dei pendolari piacentini.
  24. Treni: Piacenza-Milano in "soli" 66 minuti.
  25. E alla fine Piacenza resta sola.
  26. Ogni giorno cambia idea....
  27. I pendolari piacentini: agitazione permanente.
  28. Treni: nuovo orario, vecchi problemi
  29. Pendolari infuriati con l'assessore regionale Peri
  30. Comune e Trenitalia : presa di posizione ?
  31. Treni, una commissione sul nuovo orario.
  32. Il convegno dei pendolari
  33. Regione, ultimatum a Trenitalia
  34. Pendolari, se il nuovo sistema non funziona va rivisto subito.
  35. Nemmeno il ministro placa la rabbia dei pendolari

esecuzione in 9,423 sec.