Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  ECONOMIA Piacenza  :.  Milano Expo 2015  :. Squinzi sull'Expo: Piacenza dovrà essere in prima linea
sottocategorie di ECONOMIA Piacenza
 :. Patto per Piacenza
 :. Marketing territoriale
 :. Fondazione
 :. Camera Commercio
 :. PcExpo
 :. Industria
 :. Meccanotronica
 :. Tecnopolo
 :. Estero
 :. Polo Logistico
 :. Agricoltura
 :. Authority Alimentare
 :. Artigianato
 :. Commercio
 :. Centro storico
 :. TESA-NewCo-ENIA-IREN
 :. Tempi spa - SETA
 :. Pendolarismo
 :. Polo militare
 :. Cooperazione
 :. Milano Expo 2015




domenica
7
marzo
2021
Sante Perpetua e Felicita



Squinzi sull'Expo: Piacenza dovrà essere in prima linea

Il presidente nazionale di Confindustria: qui eccellenza alimentare

Il sigillo più autorevole sul ruolo di Piacenza in vista dell'esposizione universale di Milano ("Nutrire il pianeta. Energie per la vita") arriva da Giorgio Squinzi, presidente nazionale di Confindustria e ospite d'onore all'assemblea di palazzo Gotico.

«La vostra provincia deve essere in prima linea per l'Expo 2015 - sostiene Squinzi - grazie alle eccellenze agroalimentari e alle attrattive territoriali da offrire ai visitatori».

Un riconoscimento quanto mai gradito e un ulteriore sprone a serrare le fila del progetto di promozione della nostra città.
Per il resto, Squinzi affronta tutti i temi che più gli stanno a cuore e che in questi giorni va ripetendo dalle Alpi a Capo Passero: «Credito, fisco, giustizia, semplificazione burocratica sono i segni che ci aspettiamo da uno Stato amico». E sì, non c'è molto tempo per decidere le cose essenziali per la vita delle imprese e del Paese.

«Vedo segnali di cambiamento nel Governo, ma è presto per parlare di svolta» commenta il presidente nazionale, dando un credito di fiducia. Ma il problema è più vasto, mentre altri Paesi sostengono in modo «temerario» le loro economie, l'Europa non lo sta facendo. In quanto alla crescita, non potrà che poggiare sulle fondamenta dell'industria e della manifattura che contribuisce in Italia al 17 per cento del Pil, in Germania al 23 e nell'Euro zona complessivamente al 15,7, ma si deve arrivare al 20. La perdita di un milione e quattrocentomila posti di lavoro negli anni della crisi mette a repentaglio la nostra tenuta sociale, la prima regola è dunque far leva sull'industria, perché di manifattura vivono in Italia 8 milioni di famiglie («a Piacenza avete una vocazione industriale forte, so che non mollate e non mollerete mai»).

La ricetta di Squinzi ha pochi ingredienti, ma necessari: la riduzione del cuneo fiscale, l'Italia è al 53 per cento del salario versato allo Stato e occorre tagliare di almeno 11 punti il peso fiscale; il rilancio del credito alle imprese che rischiano di non sopravvivere («è sceso di 50 miliardi nei diciotto mesi passati»); i pagamenti dello Stato sollecitato a versare almeno una parte dei suoi debiti che ammontano a 120 miliardi ai fornitori; la partenza delle infrastrutture. Solo lavorando su questi fronti si può pensare di creare un milione e 800 mila nuovi posti di lavoro da oggi al 2018.
Confindustria, come corollario, ha già inviato un pacchetto di proposte al governo Letta anche sullo snellimento burocratico che minaccia il Paese tutto, dove il nord trainante sta perdendo la connessione con il resto d'Europa.

«La politica deve metterci nella direzione giusta e rimettere le imprese al centro delle preoccupazioni del Paese».
La luce in fondo al tunnel? «Pensavamo che la seconda parte dell'anno sarebbe stata di ripresa, ma mese dopo mese le proiezioni peggiorano, tra - 1,5 e -1,8 della produzione. Tanto, troppo dopo il - 2,4 dell'anno passato, bisogna mettercela tutta per la svolta, spero che a fine anno la congiuntura internazionale, migliorando, ci dia una mano». L'evasione fiscale? «Il sommerso c'è ma non è il punto centrale». Infine il dramma del lavoro giovanile, il ministro Zanonato ha annunciato la defiscalizzazione: «Lo chiedevamo da tempo ad alta voce. E in generale, negli ultimi cinque anni il costo del lavoro in Germania è diminuito del 2 per cento e in Italia è aumentato del 9, occorre la neutralizzazione della base imponibile Irap e la decontribuzione per avere un miglioramento del 9-10 per cento». C'è tutta una platea ad applaudire.
Pat. Sof.
LIBERTA' 04/06/2013


pubblicazione: 04/06/2013
aggiornamento: 27/06/2013

 18575

Categoria
 :.  ECONOMIA Piacenza
 :..  Milano Expo 2015



visite totali: 2.174
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,76
[c]




 
Schede più visitate in Milano Expo 2015

  1. Piacenza si gusterà alla Cavallerizza
  2. Expo 2015, c'è il tavolo di comando
  3. Expo 2015: ruolo centrale per l'Università
  4. Trenord: Piacenza salirà sui binari di Expo ?
  5. Riflessioni sull’Expo 2015 a Milano
  6. Milano Expo, Piacenza partner privilegiato
  7. Expo 2015, è ultimatum sulle risorse
  8. Squinzi sull'Expo: Piacenza dovrà essere in prima linea
  9. Expo, intesa Lombardia-Emilia
  10. Expo 2015, Piacenza nel salotto buono
  11. Expo 2015, c'è il gestore (e 2 milioni di euro)
  12. Piacenza al tavolo di Expo 2015: lunedì la firma
  13. "Treni per Expo? Serviva alta velocità, ma non ci hanno ascoltato" -
  14. Expo, sigla bis tra Reggi e Moratti
  15. Litigi e ritardi, l'Expo di Milano rischia il flop
  16. Sconti Ici alle nuove imprese
  17. Dalla Faggiola la "calamita" per l'Expo
  18. Piacenza a Milano Expo 2015
  19. A Piacenza il "timone" turistico per l'Expo
  20. Nasce la cordata piacentina per Expo 2015
  21. A Expo 2015 "Welcome Piacenza"
  22. Piazzetta a Milano Expo, vince la grande zolla
  23. Ricci Oddi e la sfida Expo
  24. Putzu (FI): il personale comunale sarà presente in Piazzetta Piacenza a Mi Expo ?
  25. Ecco i progetti di Piacenza per Milano Expo 2015
  26. Piacenza Expo in vista di Milano Expo 2015
  27. Parte ufficialmente per Piacenza "Expo 2015": inaugurata la zolla.
  28. Piazzetta Piacenza a Milano Expo 2015
  29. Piacenza "compra" Padiglione Italia
  30. Scarso ritorno finora per Piacenza da Milano Expo 2015
  31. Effetto MIExpo a Piacenza. Alberghi ancora vuoti....
  32. Milano Expo 2015, il parere di Oscar Farinetti
  33. Milano Expo 2015 : Diana Bracco a Piacenzza
  34. Treni per Expo, risposte entro settembre ?
  35. «Expo, qui la "casa" del Giappone»

esecuzione in 0,078 sec.