Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  POLITICA Piacenza  :.  Elezioni Provinciali 2004  :. Squeri : Franceschini non decide niente.
sottocategorie di POLITICA Piacenza
 :. Politica piacentina
 :. Elezioni Provinciali 2004
 :. Elezioni Regionali 2005
 :. Elezioni Politiche 2006
 :. Elezioni Comunali 2007
 :. Elezioni Politiche 2008
 :. EmiliaRomagna
 :. Elezioni Provinciali 2009
 :. Provincia di Piacenza
 :. Elezioni Regionali 2010
 :. Elezioni Comunali 2011
 :. Elezioni Comunali 2012
 :. ELEZIONI NAZIONALI 2013




mercoledì
28
settembre
2022
San Venceslao



Squeri : Franceschini non decide niente.

Risposta di Dario Squeri

«Non mi sento assolutamente fuori dalla Margherita e comunque non è Dario Franceschini che può stabilirlo». Dario Squeri replica al coordinatore dell'esecutivo della Margherita, che in un intervista lo aveva collocato «di fatto fuori dal partito». «Esistono degli organismi preposti a prendere queste decisioni - aggiunge Squeri - e non è certo Franceschini, ripeto, che può decidere chi è dentro, chi è fuori e chi è in sintonia con la linea politica della Margherita. Non vorrei che Franceschini avesse già mutuato dei metodi di controllo che non sono per niente dentro la storia e la tradizione della Margherita stessa».
«Ho voluto manifestare un disagio percepito non solo a Piacenza, ma anche a livello nazionale, soprattutto nel mondo moderato e in particolare nella Margherita. Un disagio legato al fatto che la coalizione dell'Ulivo è sempre più egemonizzata dalla sinistra massimalista e da Rifondazione Comunista. Sempre di meno l'elettorato moderato e cattolico può trovare in questo Ulivo un punto di riferimento politico. A Piacenza oggi la Margherita è ridotta ai minimi termini per quanto riguarda la rappresentatività in Consiglio Provinciale, non ha un candidato-presidente e deve sostenere un programma, quello di Boiardi, che poco ha a che vedere con le nostre posizioni storiche. Mi chiedo quale sarà la valenza di una Margherita così debole». «Ho costruito, anzi ho inventato la Margherita come partito che doveva guardare e “sfondare” al centro - aggiunge il presidente uscente della Provincia - non come partito che doveva inseguire Rifondazione Comunista. E' questo il tema che ho voluto porre all'attenzione di tutti e che porterò anche al prossimo consiglio federale del partito, assumendomi appieno le mie responsabilità». La contestazione che le viene mossa da esponenti dell'Ulivo (e anche della Margherita), è legata al fatto di aver “sposato” il programma del candidato di centrodestra e di aver reso pubblico il suo voto per Foti al ballottaggio. «Io non ho mai detto che voterò per Foti o che voterò per Boiardi. Io ho portato una riflessione e poi ho detto che andrò a votare sulla base di questa mia riflessione. Non ho preso accordi con nessuno, ma vedo da parte di Boiardi una posizione molto massimalista e di sinistra (in discontinuità con quello che ho portato avanti io) mentre vedo da parte di Foti un'abbandono delle posizioni della destra spinta e un avvicinamento interessante alle nostre sensibilità su temi come il sociale e lo sviluppo». Le viene contestato che questa esternazione contiene un implicito sconfessare l'esperienza acquisita da tante amministrazioni di centro sinistra. «Non sconfesso un bel niente. Il problema è che questa coalizione - per battere a tutti i costi Berlusconi - sta scivolando da una concezione dell'Ulivo fortemente incentrata sulla valenza dei ceti moderati ad un'alternativa palesemente di sinistra. Mi sembra che la strada recentemente imboccata sia molto diversa da quella intrapresa dall'Ulivo qualche anno fa. Ho chiesto soltanto di aprire una riflessione al centro, considerando il fatto che una Margherita al sette per cento è una Margherita prigioniera delle sinistre e non artefice di un progetto politico». L'ex ministro Bersani obietta che un voto «a Foti e alla destra non può essere un voto moderato». «Io parlo di scelte a livello locale, non dell'Iraq o della legge Cirami, perchè se andiamo su quel campo allora anche Rifondazione ha le sue belle responsabilità da chiarire».


pubblicazione: 21/06/2004
aggiornamento: 08/04/2006

Dario Squeri : chiaro dissenso. 2891
Dario Squeri : chiaro dissenso.

Categoria
 :.  POLITICA Piacenza
 :..  Elezioni Provinciali 2004



visite totali: 2.205
visite oggi: 1
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,33
[c]




 
Schede più visitate in Elezioni Provinciali 2004

  1. Come ha votato Piacenza città.
  2. «Piacentini uniti, una lista civica dall'anima ambientalista»
  3. ELEZIONI PROVINCIALI- RISULTATI DEFINITIVI
  4. Molinaroli : Sarò battitore libero.
  5. I primi delle liste per il Consiglio Provinciale.
  6. Boiardi-Foti , è ballottaggio !!
  7. ELEZIONI PROVINCIALI- RISULTATI DEFINITIVI
  8. «Squeri si è già collocato fuori dalla Margherita»
  9. Ds, pronti i 24 nomi per i collegi provinciali
  10. CASO SQUERI : le dichiarazioni di Alberto Squeri.
  11. Onorevole si, onorevole no ....
  12. LA VEGNA BELLA...
  13. Forza Italia : Le liste civiche sono un valore.
  14. Analisi della sconfitta e prospettive : ne parlano Maschi e Polledri.
  15. «L'attacco di Forza Italia a “Oltre i partiti” nasce dalla rabbia per la sconfitta
  16. Ballottaggio : si ricompone la Casa delle Libertà
  17. Foti: «Non guiderò l'opposizione
  18. Squeri : dichiarazione bomba .
  19. La lista civica ha portato voti al centrodestra.
  20. OLTRE I PARTITI . SUCCESSO.
  21. CASO SQUERI : interviene Vaciago.
  22. BOIARDI E' IL NUOVO PRESIDENTE DELLA PROVINCIA.
  23. ABBIAMO IDEE CHIARE SU FOTI
  24. Miglioli, fatti i fatti tuoi.
  25. Candidato a sindaco di Castell'Arquato.
  26. Dario Squeri : «Rigetto verdetti dittatoriali»
  27. «Siamo la guardia scelta di Boiardi»
  28. Reggi-Squeri: “patto” del Sol Levante
  29. Boiardi ha saputo conquistare il cuore dei piacentini
  30. Dario Squeri: «Lascio io la Margherita»
  31. FORZA ITALIA - Preferenze
  32. Corsa a sette per la Provincia
  33. Squeri attacca Boiardi
  34. Il partito trasversale ?
  35. Come ha votato la provincia di Piacenza

esecuzione in 0,125 sec.