Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Comune di Piacenza  :. Squadra nata tra veti e litigi
sottocategorie di COMUNE di PIACENZA
 :. Comune di Piacenza
 :. Consiglio Comunale
 :. Sindaco
 :. Rimpasto 2004
 :. Programma
 :. Bilancio
 :. Tasse e balzelli




venerdì
7
agosto
2020
San Sisto II, Papa e compagni martiri



Squadra nata tra veti e litigi

I commenti a caldo delle forze del centrodestra sulla formazione della Giunta-Reggi

LIBERTA' del 21/06/2002
La nuova Giunta vista dagli altri?
«Debole», di «basso profilo» sibilano i più severi, rispedendo al mittente il giudizio tranciante mosso all'ex Giunta Guidotti.
C'è chi evita battute a caldo, ma si dice «sorpreso» di certi assetti, qualcuno imbocca la via dell'eleganza e preferisce astenersi da valutazioni della prim'ora per augurare semplicemente buon lavoro.
Ecco le reazioni degli “altri”, gli avversari politici.

Un posto a sé occupa l'ex sindaco Guidotti.
Come andò quattro anni fa?
«Non ci furono certi problemi - risponde l'interessato - chiesi una rosa di nomi ai vari partiti che mi appoggiarono e in tempo brevissimo mi furono presentate, non ricordo né contrasti, né veti, né preclusioni».
Guidotti ricorda invece che qualcuno diede una rosa di nomi «molto ampia», altri «stretta».
«Un partito mi ha dato un nome secco». Ma nessuna «turbolenza».
Che idea s'è fatto sull'accidentato percorso di formazione?
«Pensavo fossero più pronti, mi sembrava che, da prime voci, ci fosse una forte penalizzazione dei Ds e quando si sono impuntati, mi è parso avessero ragione...». I nomi?
«Ramonda è un buon nome, l'ho sempre apprezzato come direttore di Tesa, Elefanti l'ho conosciuto in Acap, sono due elementi importanti...».

All'aplomb di Guidotti, il segretario della Lega, Fabio Magistrati oppone un'analisi più severa.
«E' chiaro che l'accordo all'interno del centrosinistra non esisteva, non c'era compattezza e dopo la vittoria si sono scatenati veti incrociati, una bagarre. Me l'aspettavo».
Sorpreso per l'assenza di Vaciago («ha fatto saltare i primi equilibri»).
«Veti e personalismi lasciano la città perplessa e mi pare che abbiano eliminato le persone con maggior esperienza e capacità».
La squadra?
«Di basso profilo».
Con l'azzeramento di candidature «pesanti» di Ds e Margherita e qualche «sconosciuto».
Una giunta «tutta da sperimentare».

Il coordinatore di Forza Italia, Claudio Maschi, vede un eccesso di «litigiosità» in questo debutto e una penalizzazione per la componente diessina («sono stati bruciati due vicesindaci»).
E' lo «scotto» che si paga a far promesse, dice Maschi, che bolla la squadra come frutto dei partiti, senza grandi «tecnici» che avrebbero dato «valore aggiunto».
Vaciago?
«E' la vera sorpresa, la formazione perde un pezzo importante, una grossa professionalità, sulla carta la Giunta mi pare debole».

Dal fronte di Alleanza Nazionale, Andrea Paparo aspetta ad esprimersi, ma giudica uno «spettacolo abbastanza desolante» i meccanismi che hanno portato alla nascita dell'esecutivo.
«Alla luce dell'idea di unità e di entusiasmo data da Reggi, mi pare che la luna di miele sia finita. Si è assistito ad una lite furibonda».
Paparo annota un'assenza eccellente: Vaciago («A mollare il braccio di ferro è stato Vaciago, ma se si arriva a simili rotture, mi chiedo come possa Reggi governare la città per cinque anni»).
Le dimissioni attese dagli enti?
Ecco una raccomandazione intinta nel curaro:
«Lavori Reggi, aspetti acque più serene, sistemare posti è cosa che non gli viene bene».

Va al sodo il segretario Udc, Pier Antonio Sesenna:
«E' fuori Vaciago, l'uomo di maggior rilievo».
«A tutti - prosegue - auguriamo però buon lavoro e li attendiamo alla prova dei fatti, ma l'esordio non è dei migliori, per le lotte intestine, le tensioni e qualche regolamento di conti che risale a quatto anni fa. Ora speriamo che si governi davvero e non si perdano cinque anni».

Il segretario dei Liberali Piacentini, Luciano Maccagni obietta:
«Reggi in più occasioni ha detto che la squadra era pronta, fatta, in realtà mi sembra un clima da Prima Repubblica, questo, in cui viene rimescolato tutto».
E affonda: «Il giorno dopo la vittoria ha detto: mi attendo dimissioni, ma se continuava questo balletto le dimissioni doveva darle lui».
Gli assessori? «Compagnia arlecchinata che va dal rosso, al grigio, al verde, al nero del mondo cattolico» difficile, si presume, da tenere insieme.
«Mi meraviglia la non partecipazione dell'ex sindaco, di cui ho grande stima indipendentemente dal colore politico, questo lascia intravedere difficoltà non piccole».

Per Filiberto Putzu (Piacenza Nostra) «Con una coalizione così variegata per orientamenti politici ed interessi, si è subito presentato il balletto dei veti incrociati, la classica richiesta di spartizione del potere». «Reggi ha raccontato agli elettori piacentini la favola dell'unità d'intenti, ha dichiarato in Piazza la sera della sua vittoria che con lui avrebbero collaborato i vari politici schierati alle sue spalle...Uno di questi è già stato in malo modo defenestrato».



pubblicazione: 21/06/2002
aggiornamento: 01/05/2005

Gian Guido Guidotti 5713
Gian Guido Guidotti

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Comune di Piacenza



visite totali: 2.322
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,35
[c]




 
Schede più visitate in Comune di Piacenza

  1. Fumata bianca, nasce la giunta Reggi
  2. Comunali 2012, partenza lunga
  3. Comune di Piacenza : ecco la Giunta Dosi-bis
  4. Il nuovo Consiglio Comunale di Piacenza
  5. Il cittadino? Lo accoglieremo in salotto
  6. «Piacenza città-pilota sull'uso dei beni demaniali
  7. Reggi e Guidotti si confrontano sul tema della viabilità cittadina
  8. Polizia Municipale: rischio declassamento.
  9. Riforma del Comune a costo zero
  10. Canile, "guerra dei tesserini" tra Tarasconi ed Arca di Noè
  11. ASP Città di Piacenza, in vista la revoca di Mazzoli ?
  12. Le preferenze dei candidati aspiranti Consiglieri Comunali.
  13. Lo sconfitto: «Mi dimetterò dal consiglio, non è il mio ruolo»
  14. "PIACENZA NOSTRA" cambia nome e simbolo
  15. Carta etica, l'impegno del Comune per la civile convivenza e la legalità
  16. «La comandante Boemi ha risarcito il Comune»
  17. Riqualificazione urbana - Ex fiera, piano riveduto e corretto
  18. Enrico Gadola, segretario comunale a tempo.
  19. Quartiere 4: consiglio rinviato tra le polemiche
  20. Vaciago : Politica, non pettegolezzi !
  21. Preferenze, le sorprese dell'ultima ora
  22. REGGI, OPINIONE BIZZARRA
  23. Cacciatore e Palladini : Dosi non è all'altezza.
  24. Polemica con voto saltato su via "Martiri di Nassiriya"
  25. City manager bi-laureato alla guida del Comune
  26. La protesta dei dipendenti comunali
  27. Trespidi (Fi):«Nominare il segretario comunale»
  28. Il Comune di Piacenza non paga i fornitori ed è esposto per 2 milioni di euro.
  29. Squadra nata tra veti e litigi
  30. Neoassessore Luigi Gazzola
  31. In Comune ci vuole il segretario
  32. Nasce la squadra di Reggi.
  33. Diana Rita Naverio nuovo Segretario-Manager del Comune di Piacenza
  34. C130, attesi i familiari delle vittime
  35. Reggi costretto al rinvio, oggi la Giunta

esecuzione in 0,093 sec.