Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  ITALIA Politica  :.  Debito pubblico - Legge finanziaria.  :. Siniscalco si è dimesso.
sottocategorie di ITALIA Politica
 :. Politica nazionale
 :. Federalismo - Riforma elettorale.
 :. Sistema elettorale
 :. Debito pubblico - Legge finanziaria.
 :. Casa delle Libertà
 :. Partito della Libertà
 :. Uniti nell'Ulivo- L'Unione
 :. Partito Democratico
 :. Ppe
 :. Pensiero liberale
 :. Verso le Elezioni 2008
 :. PdL
 :. Verso la Terza Repubblica
 :. Scelta Civica con Monti per l'Italia




sabato
21
settembre
2019
San Matteo, Apostolo ed Evangelista



Babele moda - abbigliamento on line
Babele Arte - galleria di artisti da tutto il mondo
BabeleCase - database di annunci immobiliari
itinerari turistici
Babele Info  - motore di ricerca d'arte


Siniscalco si è dimesso.

Dissenso su «quasi» tutto.
Domenico Siniscalco ha rassegnato ieri le sue dimissioni da ministro dell’Economia.

Con una lettera a Silvio Berlusconi, ieri pomeriggio, dopo un lungo colloquio con il premier e il sottosegretario alla Presidenza, Gianni Letta, al quale sono seguiti in serata numerosi contatti tra i leader della maggioranza.

Attaccato dalla Lega Nord e dall’Udc per la posizione durissima presa contro il Governatore della Banca d’Italia, poi sulla Finanziaria, sempre dall’Udc e dalla Lega, il tecnico Siniscalco ha gettato la spugna.

È il secondo ministro dell’Economia a rimettere l’incarico nel corso della legislatura.

Prima di lui era successo a Giulio Tremonti, ora accreditato per la sua successione.
A meno che, come già accaduto, il ministero non sia assunto ad interim da Berlusconi.
Magari con deleghe operative al viceministro Giuseppe Vegas, e un incarico di rappresentanza internazionale allo stesso Tremonti.

Le voci di dimissioni si erano rincorse per tutta la giornata, e per il vero erano state smentite in tarda serata dallo stesso Siniscalco.
Tanto che aveva scelto di passare la serata fra amici a guardare in televisione la partita Roma- Parma. Non è andata, invece, come il tecnico Siniscalco, ieri retrocesso a semplice «ragioniere» dal ministro leghista Roberto Calderoli, pensava che potesse risolversi l’ennesima bufera politica.

L’ultimo scontro con il Governatore gli è stato fatale, come lo era stato per il suo predecessore Tremonti.
Forse ancor di più dell’ostilità di una parte consistente della maggioranza alla Finanziaria.
E del mancato appoggio da parte del premier, che ha vissuto quasi con fastidio molte iniziative di Siniscalco.
Dalla determinazione con cui ha attaccato Fazio, per finire con la vicenda della Rai.
Resta adesso da capire se Siniscalco andrà o meno a Washington per il Fondo Monetario.
Le dimissioni sono state formalizzate a Berlusconi, ma non tutto è ancora chiaro.
Devono essere accettate, e c’è da considerare l’atteggiamento che potrebbe avere il Quirinale, nell’imminenza della legge finanziaria, alla cui presentazione in Parlamento mancano appena otto giorni.
Mario Sensini, Corriere della Sera
22 settembre 2005


pubblicazione: 22/09/2005

 7530

Categoria
 :.  ITALIA Politica
 :..  Debito pubblico - Legge finanziaria.



visite totali: 2.611
visite oggi: 1
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,51
[c]




 
Schede più visitate in Debito pubblico - Legge finanziaria.

  1. Tasse, trovata l'intesa.
  2. Il Dpef per gli anni dal 2005 al 2008
  3. LA MANOVRA ECONOMICA
  4. DL 168/2004 (TAGLIASPESE)
  5. «Subito più rigore e una scossa per lo sviluppo»
  6. Berlusconi: riforma fiscale sarà legge in 50 giorni
  7. Finanziaria: limiti alle spese. E più tasse
  8. La situazione è grave, vera recessione.
  9. Ancora Montezemolo...
  10. Tremonti: il Dpef è un testo da seminario
  11. Il premier : "Se le tasse sono alte, l'evasione è un fatto morale".
  12. Sì definitivo del Senato alla Finanziaria.
  13. Finanziaria più leggera per Comuni ?
  14. Meno tasse per tutti: il piano del governo per la riduzione fiscale.
  15. Siniscalco: taglio delle tasse, perché siamo partiti dall' Irap.
  16. Siniscalco si è dimesso.
  17. Fiducia del Senato alla Finanziaria
  18. Manovra, dalla Camera l'ultimo sì
  19. LA MANOVRA DEL GOVERNO (Schema dl Cdm 9.7.2004).
  20. La missione impossibile di un economista di valore
  21. Berlusconi: «Niente addizionali sull'Irpef».
  22. Meno tasse.
  23. Siniscalco: «Una manovra semplice e solida»
  24. Finanziaria, si va verso la fiducia. Pronto il maxi-emendamento.
  25. Perdono tributario a tutto campo
  26. Berlusconi: "Sulle tasse indisponibile a voltafaccia.
  27. Allarme di Fazio: conti pubblici, situazione grave.
  28. La Consulta boccia il Decreto Legge 2004 sui tagli a regioni e comuni.
  29. La Ue: rischio deficit. Siniscalco: ce la faremo.
  30. Il Dpef 2005-2008
  31. LA SOLUZIONE «2 PER CENTO»
  32. La nuova Finanziaria
  33. Finanziaria : ulteriore correzione da 6 miliardi di euro.
  34. Taglio tasse: Berlusconi, «Vado avanti»
  35. Testo provvisorio della legge finanziaria.

esecuzione in 0,25 sec.