Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  VARIE Piacenza  :.  SOCIALE  :. Servizi sociali, a fine anno corsa agli appalti
sottocategorie di SOCIALE
 :. Scuola
 :. Famiglia
 :. Disabilità
 :. Quartieri
 :. Sicurezza
 :. Immigrazione
 :. Animali




giovedì
30
giugno
2022
Santi Primi Martiri della Chiesa di Roma



Servizi sociali, a fine anno corsa agli appalti

Hanno lavorato sodo in questi giorni di fine anno gli uffici comunali per rinnovare appalti, servizi, convenzioni che con il 31 dicembre 2007 giungono a scadenza.

Sotto torchio in particolare il settore servizi sociali al quale fa riferimento una gran mole di attività a beneficio delle fasce più deboli di popolazione a cui va garantita continuità di erogazione.

In totale a circa 4,5 milioni di euro ammonta l'entità di appalti attivati in questi giorni dal settore comunale diretto da Giorgio Prati.

minori
Ci sono 207mila euro dal primo gennaio al 30 giugno 2008 per oneri conseguenti al ricovero di minori in istituti non convenzionati idonei a interventi socio-educativi.
La principale esigenza in materia di minori riguarda quelli trovati senza genitori o fermati in flagranza di reato.
In questo caso il Comune deve, per legge, assicurare interventi di protezione, assistenza, educazione, istruzione e integrazione sociale.
Per fare questo si avvale di apposite strutture legate da specifiche convenzioni, è l'esempio degli Ospizi Civili di via Landi che negli appartamenti Albatros ha 17 posti.
Il Comune ha rinnovato la convenzione con gli Ospizi per il 2008 con spesa di 395mila euro.

donne in difficoltà
Sempre di minori, ma esclusivamente di sesso femminile, si occupano le suore Gianelline che in via Scalabrini hanno due comunità alloggio (7 posti) per ragazze a rischio (dai 3 ai 18 anni) e una comunità accoglienza per madri (4 posti) con figli a carico (6-7) e gestanti (anche maggiorenni).
Il Comune ha confermato con loro la convenzione sino a fine 2009 per 669mila euro.
Rinnovato poi il servizio di accoglienza per donne sole o con bambini in grave emergenza familiare che viene erogato nella casa di via Campagna.
Donne in difficoltà e prive di alloggio sono ospitate anche in strutture comunali come a Cà Torricelle in strada Valnure.
La gestione è però affidata all'esterno, e per il 2008 è stata confermata all'associazione Arcobaleno per 37mila euro: sono 6 posti al costo di 20,63 euro al giorno in cambio di vitto, letto e progetti personalizzati volti al reinserimento.

disabili
Altro capitolo la disabilità.
L'associazione Assofa è tra i principali operatori a cui il pubblico si rivolge.
Varrà anche nel 2008 la convenzione (73mila euro) per l'assistenza di disabili gravi e medio-gravi tramite sostegno alla famiglie con attività di tempo libero, aiuti domiciliari e nel week end.
L'Assofa accoglie poi disabili adulti gravi negli appartamenti a Verano di Podenzano, attività confermata per l'anno entrante e per la quale riceve 67.500 euro dall'Azienda Usl e 29mila dal Comune.
Infine per altri servizi socio-assistenziali, educativi e riabilitativi a favore di disabili sia adulti sia minori Assofa avrà nel 2008 250mila euro.
Di integrazione sociale e inserimento lavorativo di disabili adulti si occupa la coop Geocart che per la gestione nella sua sede in strada degli Spinoni di un ufficio informatico e di un laboratorio di informatica nel centro diurno di via Buozzi riceverà nel 2008 147mila dall'Ausl e 56.500 dal Comune.
Rinnovato fino al 30 giugno il servizio di accoglienza residenziale di disabili adulti agli Ospizi Civili di via Landi, mentre sull'intero 2008 è prevista l'ospitalità negli appartamenti della struttura di via Scalabrini gestita dall'Aias (74mila euro).
Da annotare infine la convenzione biennale con i taxisti (26mila euro) sui buoni-taxi per soggetti con disagio motorio e quella con Tempi per il trasporto di invalidi e anziani del centro diurno Maruffi, istituto a cui è stata confermata la gestione della struttura per 75mila euro.

anziani
Vale 2,4 milioni di euro la proroga al 2008 del servizio di assistenza domiciliare sia a disabili cha ad anziani in capo al tandem Coopselios-Unicoop.
Le due coop hanno visto confermato il programma per il miglioramento della qualità della vità di anziani per 198mila euro.
Di ordine generale, rivolti cioè tanto a minori che a disabili e anziani, sono i contributi erogati nel 2007 ad attività avviate dal privato sociale.
Nella determina dirigenziale di fine anno ne sono stati liquidati per 27.100 euro.

gu.ro., Libertà, 29 dicembre 2007


pubblicazione: 29/12/2007

 13853

Categoria
 :.  VARIE Piacenza
 :..  SOCIALE



visite totali: 1.802
visite oggi: 2
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,34
[c]




 
Schede più visitate in SOCIALE

  1. Aiuti per gli affitti, più soldi alle famiglie
  2. Il chador
  3. «Non è con i divieti che si costruisce l'integrazione»
  4. I volontari del gattile di Piacenza
  5. Case popolari, nuovo bando
  6. Alunni stranieri, Piacenza è terza in Italia
  7. Nuovo centro-anziani per la Farnesiana
  8. Il “Gioia” star del Costanzo Show
  9. " Asili nido, più equità negli accessi "
  10. Besurica, la parrocchia diventa olimpionica
  11. Sulla Caorsana nascerà la "cittadella" islamica
  12. «Reati in calo e cittadini più vicini»
  13. Nuovo baricentro per la Besurica.
  14. «In piscina col chador? Una legge imbecille»
  15. "Taverna, multietnica e discriminata"
  16. "Ma le aree verdi vanno lasciate così"
  17. Asili nido, più equità negli accessi
  18. Crocefisso in aula, tutti d'accordo
  19. Il “Gruppo sportivo non vedenti” in cerca di una sede adeguata
  20. Mense self-service per i bambini ???
  21. Apre il rifugio per donne senza tetto
  22. Sos povertà: a Piacenza è allarme
  23. Rette al Vittorio Emanuele, è rottura.
  24. Besurica dimenticata: questa politica non è per i cittadini
  25. Comuni amici degli animali, Piacenza giù
  26. La famiglia è insostituibile, mettiamola al centro della politica.
  27. Interventi entro l'estate nelle frazioni.
  28. Cura degli anziani a domicilio: aumentano i fondi alle famiglie.
  29. Riflettori sulla famiglia, cellula vitale per la società.
  30. «Meno casi difficili nelle nostre classi». E fu polemica
  31. «La funzione sociale di Acer è garantire il diritto alla casa»
  32. Affitti, un “taglio” sui contributi.
  33. Sorgente piacentina
  34. Più attenzione per anziani, minori e persone disabili
  35. Lavori al canile, sì della Provincia

esecuzione in 0,093 sec.