Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Consiglio Comunale  :. Ricciardi accetta un emendamento e il Polo insorge
sottocategorie di COMUNE di PIACENZA
 :. Comune di Piacenza
 :. Consiglio Comunale
 :. Sindaco
 :. Rimpasto 2004
 :. Programma
 :. Bilancio
 :. Tasse e balzelli




domenica
20
settembre
2020
Santi Andrea K. Taegon, Paolo C. Hasang e compagni martiri



Ricciardi accetta un emendamento e il Polo insorge

«Due pesi rispetto al bilancio, il presidente lasci»

Ha sparato sul blocco del traffico ieri in consiglio comunale l'opposizione («inaccettabile» per Marco Tassi, di An, Carlo Mazza, del gruppo misto, e Forza Italia con Andrea Pollastri, Carlo Mazzoni e Filiberto Putzu hanno evidenziato il mancato abbattimento dello smog e lamentato restrizioni ritenute eccessive).

Ma ha tenuto caldo il fuoco anche contro il presidente dell'aula Benedetto Ricciardi, nel mirino da quando, a fine anno, ha neutralizzato l'ostruzionismo della minoranza sul bilancio cassandone i 370 emendamenti.

Ma la polemica stavolta è uscita dal refrain delle dimissioni chieste a Ricciardi (Ds) dal bilancio in avanti.
Nel senso che il destro per l'attacco l'ha fornito lo stesso Ricciardi con quella che ai più è apparsa come uno scivolata regolamentare frutto di disattenzione.

La seduta stava infatti serenamente avviandosi alla conclusione con il voto unanime su un piano edilizio in località Galleana (un insediamento commerciale dietro il Park hotel, promosso da Luigi Loschi e dalla "Le Valli" spa che si faranno carico anche di realizzare due rotatorie al posto degli attuali semafori di via Manfredi all'imbocco di strada Valnure), quando Ricciardi ha ammesso alla discussione un emendamento presentato da quattro consiglieri di maggioranza.
Conteneva la richiesta di far esaminare la pratica anche dalla commissione edilizia, richiesta che però non era stata motivata per iscritto.
E poiché la cancellazione degli emendamenti al bilancio venne spiegata dal presidente con la mancanza della motivazione che invece il regolamento consiliare, letteralmente interpretato, esige, ecco che l'opposizione è andata su tutte le furie.

Dopo che Mazza si è richiamato al regolamento e che Ricciardi si è giustificato sostendo che nel caso in questione la motivazione era implicita risultando «pacifica dalla lettura», subito Putzu ha fatto rilevare come anche tra gli emendamenti al bilancio cassati ce ne fossero tanti con motivazione implicita.
«Due pesi e due misure», dunque, a suo parere,
quelli usati dal presidente contro il quale da quel momento l'opposizione ha caricato a testa bassa.

«Si è superato ogni limite», ha tuonato Sandro Ballerini (Forza Italia) spalleggiato da Pollastri e Alberto Bottazzi (Forza Italia) hanno rincarato la dose, e qualche dubbio deve essere sorto anche nella maggioranza se i firmatari dell'emendamento si sono affrettati a ritirarlo.
Ma il fuoco contro Ricciardi è continuato.

Mazza ha definito di «gravità enorme» l'accettazione dell'emendamento.
Emilio Gorgni (gruppo misto) ha applaudito al «buon senso» di chi l'ha ritirato, Massimo Trespidi (Forza Italia) ha parlato di una conduzione del consiglio «diventata una barzelletta» e che«richiede che vi si ponga rimedio in fretta»; cioè, detto esplicitamente, il presidente «prima se ne va e meglio è per tutti».
Si è arrivati così al voto sul piano edilizio che è stato bipartisan (non ha partecipato il gruppo misto, mentre Emanuele Pasquali, della Margherita, si è astenuto) dal momento che anche Forza Italia lo ha giudicato «un provvedimento importante per la città».
gu.ro., Libertà del 14 gennaio 2006


pubblicazione: 14/01/2006

 8787

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Consiglio Comunale



visite totali: 1.400
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,26
[c]




 
Schede più visitate in Consiglio Comunale

  1. Diavolesse, Bruschini, bruscolini e bruschette.
  2. Assessorati, ecco la nuova "mappa"
  3. Compensi ai consiglieri, l'onorevole Foti è per l'austerity, ma i suoi lo bacchettano
  4. Giacomo Vaciago si dimette.
  5. Cisini, Silva, Boiocchi e Bulla sostituiscono i “colleghi” nominati in Giunta
  6. Indennità o gettone, facoltà di scelta a palazzo Mercanti
  7. Tutti i 40 eletti a Palazzo dei Mercanti: 24 alla maggioranza e 16 alla minoranza
  8. Il Consiglio si aumenta lo stipendio.
  9. Consiglio, già nove cambi di "maglia"
  10. Crocefisso nelle aule scolastiche
  11. Incarichi esterni, è muro contro muro.
  12. Ostruzionismo, tattica sbagliata e inutile ?
  13. Consiglio Comunale del 17/1/2005
  14. Stipendi alleggeriti in Comune
  15. «Reggi? Cerca la rissa, è lui a dividere il Pd"
  16. PIACENZA NOSTRA - UDC
  17. E' NATO IL REGGI BIS 2007
  18. Edoardo "Edo" Piazza capogruppo di Per Piacenza con Reggi
  19. Timpano e Polledri i "paperoni" del Consiglio Comunale
  20. «Non si sprechi suolo per l'Acna»
  21. Caso Ricciardi, il Polo non dà tregua.
  22. Alberto Squeri si è dimesso da Assessore
  23. CONSIGLIO COMUNALE
  24. «Muti quanto vuole per venire qui?»
  25. Difendiamo i crocefissi in aula.
  26. Reggi contro Marazzi
  27. Un consiglio che costa e perde tempo.
  28. Giugno 2002/dicembre 2004: il sindaco a metà mandato.
  29. Il parere di Luigi Salice
  30. Bruschini: «Non ho fatto nulla che richieda perdono»
  31. Gianni D'Amo
  32. Maggioranza spaccata sulle linee urbanistiche.
  33. Che amarezza, la lista civica è senza peso
  34. RIFLESSIONE PER LA RIPRESA DEI LAVORI : Piacenza eco-vivibile, acqua a parte
  35. Acqua & Società Mista

esecuzione in 0,093 sec.