Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  ECONOMIA Piacenza  :.  Centro storico  :. Riapre "il Barino"
sottocategorie di ECONOMIA Piacenza
 :. Patto per Piacenza
 :. Marketing territoriale
 :. Fondazione
 :. Camera Commercio
 :. PcExpo
 :. Industria
 :. Meccanotronica
 :. Tecnopolo
 :. Estero
 :. Polo Logistico
 :. Agricoltura
 :. Authority Alimentare
 :. Artigianato
 :. Commercio
 :. Centro storico
 :. TESA-NewCo-ENIA-IREN
 :. Tempi spa - SETA
 :. Pendolarismo
 :. Polo militare
 :. Cooperazione
 :. Milano Expo 2015




lunedì
21
settembre
2020
San Matteo, Apostolo ed Evangelista



Riapre "il Barino"

Il nuovo bancone in mogano lungo 10 metri che "punta" direttamente la piazza. I faretti che calano dall'alto, le colonne a creare un piccolo salottino con i tavolini. E poi i tavolini all'aperto, sotto i portici desolatamente vuoti per un anno e mezzo.
Ha riaperto i battenti ieri il locale più prestigioso della città, quello che si trova al piano terra di Palazzo Mercanti.
Da ieri si chiama Barino e a gestirlo per i prossimi 15 anni sarà Predrag Vojvodic, detto Zune, l'imprenditore croato che ha vinto la gara di appalto comunale per la concessione di 15 anni.
Dopo mesi di attesa, lavori e qualche rallentamento (dovuto ad esempio al doveroso pronunciamento della soprintendenza su arredi, colori e illuminazione), ieri alle 7 la saracinesca è stata alzata e i piacentini si sono riappropriati di uno spazio che appartiene a tutta la città.
E, come prevedibile, curiosi, nostalgici e cittadini di ogni età non si sono lasciati sfuggire l'occasione di tornare a bere il caffè in uno dei luoghi simbolo del centro storico, che proprio come la zona vecchia della città negli ultimi tempi non aveva goduto di ottima salute.
Era chiuso, infatti, dal 15 gennaio 2010, da quando cioè naufragò il Ranuccio dei fratelli Grazia. Poi due gare di appalto andate deserte e la voglia del Comune di pensare ad altre strade per affidare la gestione del locale. Al terzo tentativo, però, spuntò Zune, che ebbe la meglio per un soffio su una proposta targata Morpho (la società immobiliare di Gianni Rispoli).
Una volta espletate le formalità, partì la corsa contro il tempo per riaprire il bar-ristorante, con la speranza che l'imprenditore croato potesse resuscitarlo come già fatto con il Barino di largo Battisti, che resterà aperto e sarà il fratello minore del più grande e celebre vicino.

L'assalto dei piacentini è iniziato subito, Zune, la moglie e le ragazze che lavorano in sala e dietro al bancone non hanno avuto un attimo di tregua per tutta la giornata, chiusa alle 23.
In occasione dei Venerdì piacentini l'orario sarà allungato fino alle 2 di notte.

"Abbiamo fatto un grande sforzo ma alla fine ci siamo riusciti - il commento dell'indaffaratissimo Zune - e ovviamente siamo molto soddisfatti. Spero che lo possano essere anche i clienti, dai primi riscontri sembra che sia così: il nuovo arredo è piaciuto, il servizio è quelli che molti già conoscono grazie al bar di largo Battisti. Vogliamo comunque fare le cose per gradi, senza enfasi".

E infatti il ristorante diventerà operativo solo nelle prossime settimane, anche se la sala accanto al bar è di fatto già allestita: mura grigio chiaro, soffitti pesca, poltrone, tavolini e seggiole di colore scuro. Tutto molto ordinato, quasi spartano. Un effetto moderno che ben si sposa con la storicità dell'edificio e del locale.
"Si era creata molta attesa - ha aggiunto il gestore - si capisce che i piacentini tengono a questo posto, ci impegneremo al massimo per non deluderli. Oggi era come il primo giorno di scuola, direi che è andato bene, speriamo prosegua sempre così".

Alle 8,30 il sindaco Roberto Reggi e l'assessore Katia Tarasconi sono arrivati per prendere il caffè.
"A un primo sguardo mi sembra bello, moderno ma raffinato - ha detto il sindaco - e andrà sicuramente meglio della precedente esperienza. Come amministrazione abbiamo dimostrato di essere seri, tenendo la barra dritta in momenti in cui tutto sembrava spingerci per scorciatoie per non lasciare ancora chiuso questo locale prestigioso. Alla fine siamo molto contenti di aver affidato la gestione a un professionista serio, che ha fatto investimenti rilevanti che daranno ottimi risultati nel tempo".

Il buon andamento del Barino rappresenterà anche un tassello importante per il rilancio del centro storico?
"Certamente - ha precisato Reggi - e sono certo che Zune lo saprà rivitalizzare al meglio. Abbiamo fatto molto, ma da soli non bastiamo: ci vuole il coraggio degli imprenditori, l'educazione dei clienti e la tolleranza degli abitanti: contemperando tutte queste esigenze si avrà presto un centro storico più vivo, vissuto e sicuro". Locale promosso a pieni voti anche dal direttore dell'Unione commercianti Giovanni Struzzola.
Michele Rancati
LIBERTA' 01/06/2011


pubblicazione: 01/06/2011

 17272

Categoria
 :.  ECONOMIA Piacenza
 :..  Centro storico



visite totali: 2.041
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,60
[c]




 
Schede più visitate in Centro storico

  1. Una banca sulle ceneri dell'Agnello
  2. Nuovo Campus a Piacenza della Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza
  3. Negozi del centro aperti la domenica
  4. «Se intendono continuare così possono anche lasciare la città»
  5. Piacenza : Vandali in via XX Settembre, danneggiati tre negozi
  6. Comune di Piacenza : Squeri e Reggi ai ferri corti.
  7. Mercato, i “ribelli” non traslocano
  8. il sindaco si scaglia contro i “disobbedienti”.
  9. Via Roma, nuove telecamere e più luce
  10. La serrata contro i Venerdì? Immorale
  11. I commercianti protestano durante il primo Venerdì piacentino.
  12. I negozianti “ribelli” formano il comitato
  13. Zune si aggiuduca l'ex Balzer-ex Ranuccio
  14. Venerdì piacentini? No, "Shopping nights"
  15. L'assessore chiarisce: il Put non è in dubbio
  16. Lo “strappo” dei negozianti dissidenti
  17. «Via Pace e Chiostri, che il mercato non torni più»
  18. "Piacenza al centro" : i commercianti del centro fanno squadra
  19. "Venerdì" a rischio
  20. Mercato su tre poli, Reggi: una soluzione equilibrata
  21. Domeniche aperte, orario continuato e fidelity: tre sì
  22. Con "lo sbaracco" è boom di affari
  23. «Bandiera bianca sui call center»
  24. Centro storico : Balzer, costretti a due mesi di stop
  25. I "venerdì" svegliano Piacenza
  26. Commercianti del centro e Comune.
  27. E adesso va chiusa via Cavour
  28. La piazza della desolazione
  29. Piazza Duomo, mercato salvo
  30. Via Roma, avamposto multietnico
  31. «Reggi a confronto con ambulanti disobbedienti»
  32. Centro storico e commercio.
  33. "Venerdì", presentazione & veleni
  34. Commercianti e crisi del centro.
  35. «Piazza Duomo, trasloco in vista per il mercato»

esecuzione in 0,203 sec.