Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  ECONOMIA Piacenza  :.  Pendolarismo  :. Regione, ultimatum a Trenitalia
sottocategorie di ECONOMIA Piacenza
 :. Patto per Piacenza
 :. Marketing territoriale
 :. Fondazione
 :. Camera Commercio
 :. PcExpo
 :. Industria
 :. Meccanotronica
 :. Tecnopolo
 :. Estero
 :. Polo Logistico
 :. Agricoltura
 :. Authority Alimentare
 :. Artigianato
 :. Commercio
 :. Centro storico
 :. TESA-NewCo-ENIA-IREN
 :. Tempi spa - SETA
 :. Pendolarismo
 :. Polo militare
 :. Cooperazione
 :. Milano Expo 2015




lunedì
21
settembre
2020
San Matteo, Apostolo ed Evangelista



Regione, ultimatum a Trenitalia

Mano tesa ai pendolari: servizi migliori o salta il contratto.

Le recenti dichiarazioni del presidente della Regione Emilia Romagna Vasco Errani su Trenitalia hanno dato una "scossa" al consiglio regionale.

Ieri a Bologna è stata approvata a maggioranza (con l'astensione dell'opposizione e Rifondazione) la risoluzione promossa dal gruppo della Margherita, firmata anche da Ds, Comunisti Italiani e Italia dei Valori, che lancia una sorta di ultimatum a Trenitalia, facendo proprie le affermazioni di Errani: o il servizio viene migliorato o si provvederà a mettere mano al contratto di servizio (probabilmente entro gennaio).

Posizione giudicata troppo moderata dai pendolari piacentini, che chiedono invece un intervento immediato, come previsto dalla risoluzione - respinta - di Leonardo Masella, capogruppo regionale di Rifondazione.
Bocciate anche le proposte avanzate, sempre in difesa dei pendolari, da Lega Nord e da Luigi Francesconi di Forza Italia.

La posizione del sindaco Reggi
«Il Comune è disposto ad appoggiare in qualsiasi momento cause contro Trenitalia - afferma il sindaco Roberto Reggi in una nota -, promosse da singoli cittadini che abbiano ragione di fare ricorso per danni reali subiti in seguito al cattivo funzionamento del sistema. Ciò, sia con il vecchio che con il nuovo orario in vigore».
Data la posizione espressa dal presidente Errani, conclude il sindaco, «il Comune non è disposto per nessuna ragione ad appoggiare iniziative contro la Regione Emilia Romagna».

Pronti a ridiscutere il contratto
«La risoluzione fa fede all'impegno di rappresentare le ragioni dei pendolari piacentini, assunto una decina di giorni all'ultima riunione del coordinamento provinciale della Margherita», commenta il coordinatore regionale e consigliere della Margherita Marco Monari, primo firmatario del documento approvato a Bologna, che riconosce Piacenza come epicentro del problema.
«Trenitalia faccia urgentemente fronte alla situazione di grave disagio provocato soprattutto in provincia di Piacenza, o ridiscuteremo il contratto di servizio - dichiara il consigliere Nino Beretta (Uniti nell'Ulivo Ds) -. Valutiamo molto positivamente l'iniziativa del presidente - dichiara Beretta -, che dimostra quanto la Regione si faccia carico dei problemi denunciati dai viaggiatori, in particolare delle stazioni di Piacenza, Fiorenzuola e Castelsangiovanni».

Bocciata la proposta di Rifondazione
«La risoluzione conteneva già un giudizio fortemente negativo sull'accordo fra Trenitalia e Regione - riferisce Leonardo Masella, capogruppo regionale di Prc -, e chiedeva, a differenza della proposta di Margherita e Ds, di rivedere subito il contratto di servizio. I disservizi sono già sotto gli occhi di tutti, senza dover attendere altro tempo: l'unico modo per ricomporre l'uguaglianza di vedute all'interno della maggioranza in consiglio regionale, è il ritiro della firma della Regione da questo accordo sciagurato».

I commenti di Lega e Forza Italia
La Lega Nord, a nome del consigliere regionale Maurizio Parma, si dice stupita sia dell'assenza in aula dell'assessore regionale ai trasporti Alfredo Peri, sia dalle «le dichiarazioni del presidente Errani che si è detto solidale con i pendolari ma non responsabile di quanto accaduto».
Per Luigi Francesconi (Fi) «siamo di fronte al solito balletto di responsabilità: la Regione attacca il Governo pur essendo l'unica responsabile dell'Accordo e con una "scrollata di spalle" invita i pendolari a portare pazienza e sopportare tutto tacitamente».

I pendolari chiedono la linea dura
«La risoluzione approvata lascia ancora aperte delle porte alle ferrovie: è la solita strategia della Regione, che dà un colpa al cerchio e uno alla botte. L'unica soluzione è il ritorno all'orario ferroviario precedente - commenta Franco Trespidi, consigliere dell'associazione pendolari di Piacenza -.
Niente più compromessi: i treni sono in ritardo, il cadenzamento dei convogli è pessimo e i costi sono aumentati. Non è necessario attendere oltre».
Paola Pinotti, Libertà del 23 dicembre 2005


pubblicazione: 23/12/2005

 8648

Categoria
 :.  ECONOMIA Piacenza
 :..  Pendolarismo



visite totali: 1.968
visite oggi: 1
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,36
[c]




 
Schede più visitate in Pendolarismo

  1. Orario treni : siglato l'accordo Trenitalia-Regione Emilia Romagna.
  2. «Il Comune sosterrà le denunce dei pendolari»
  3. Torino-Milano, signori si cambia
  4. La Regione è coi nostri pendolari.
  5. Pendolari, il ricorso al Tar può partire
  6. La Lombardia si è schierata con i pendolari.
  7. Sui pendolari è scontro in consiglio
  8. Tariffe agevolate per Milano : merito della Regione Emilia Romagna ?
  9. "I parcheggi per auto utilizzabili dai pendolari"
  10. Cento denunce contro Trenitalia
  11. Reggi e Boiardi: cancellare il nuovo orario
  12. Gino Luigi Acerbi presidente del Comitato regionale pendolari.
  13. Pendolari, "no" del Comune al ricorso contro l'accordo Trenitalia-Regione
  14. Per il Frecciarossa gioie e dolori
  15. Il peggior orario ferroviario a memoria di pendolare.
  16. E' nata la “consulta” dei pendolari.
  17. La collera dei pendolari: alta velocità un inganno.
  18. Nuovo orario, pendolari sul piede di guerra
  19. Ecco che cosa chiedono i pendolari alla Regione
  20. Pendolari, Reggi boccia Trenitalia
  21. Pendolari a Piacenza
  22. Trenitalia, 15 giorni per cambiare
  23. Nuovo orario, l'ira dei pendolari piacentini.
  24. Treni: Piacenza-Milano in "soli" 66 minuti.
  25. E alla fine Piacenza resta sola.
  26. Ogni giorno cambia idea....
  27. I pendolari piacentini: agitazione permanente.
  28. Treni: nuovo orario, vecchi problemi
  29. Pendolari infuriati con l'assessore regionale Peri
  30. Comune e Trenitalia : presa di posizione ?
  31. Treni, una commissione sul nuovo orario.
  32. Il convegno dei pendolari
  33. Regione, ultimatum a Trenitalia
  34. Pendolari, se il nuovo sistema non funziona va rivisto subito.
  35. Nemmeno il ministro placa la rabbia dei pendolari

esecuzione in 9,277 sec.