Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Programma  :.  AREE MILITARI-BENI DEMANIALI  :. Ravvedimento pre-elettorale ?
sottocategorie di Programma
 :. AREE MILITARI-BENI DEMANIALI




lunedì
28
novembre
2022
San Giacomo della Marca



Ravvedimento pre-elettorale ?

Reggi «Ci riprendiamo gratis Pertite e Pontieri»

da Libertà del 27 marzo 2011

Un vero parco nell'ex Pertite e una cittadella d'arte nel Laboratorio Pontieri e nei chiostri della Caserma Nicolai.
Non è un sogno. Parola di sindaco.
L'imprevedibile a volte capita.
Basta sperarci.

E così si prepara una svolta inattesa per le aree militari, a lungo desiderate, mai afferrate.
Semmai fonte di polemica e di estenuanti mediazioni.
Bene, ora c'è la possibilità di sottrarre certi beni - e gratuitamente - ad un'infinita e improduttiva trattativa con i militari che oltretutto non sentono come prioriario il tema del nuovo polo industriale in "grigioverde" o non riescono a mettersi d'accordo.
Tanto meglio, purché siano difesi i posti di lavoro attualmente in essere nell'ex Arsenale.

E dunque, il sindaco Reggi sta cercando di togliere dalla cosiddetta black list, la lista dei beni demaniali indisponibili perché classificati in uso, quattro "gioielli" come l'ex Pertite, i chiostri dell'ex convento di San Sisto-Caserma Nicolai, aree e capannoni adiacenti a Palazzo Farnese, e il campo poligono di Sant'Antonio-caserma Artale all'Infrangibile, per le parti non in uso.

La tesi che il Comune sosterrà in tutte le sedi competenti è presto detta: questi spazi non sono usufruiti dai militari, o non completamente.
Possono quindi essere annessi alla lista dei beni immediatamente disponibili secondo il federalismo demaniale (e senza oneri) per i Comuni, beni solo da valorizzare.

Basta spulciare sul sito dell'Anci - di cui Reggi è vice presidente delegato alle infrastrutture - per rendersi conto che l'operazione è già in corso, che i Comuni tutti sono allertati proprio da una lettera di Reggi quale vice-presidente Anci.
Questo meccanismo non riguarda infatti solo Piacenza, ma tante città che - nel far una verifica sui proprio beni - stanno cercando di togliere dalla lista bloccata quelli di loro interesse, confutando le classificazioni di indisponibilità.
I Comuni hanno la facoltà di eccepire e di dire la loro.
E in attesa della Conferenza unificata di confronto permanente sul federalismo demaniale, il segretario generale dell'Anci Angelo Rughetti, ha consegnato nei giorni scorsi un primo elenco di beni ritenuti, a torto, indisponibili ma che i Comuni, per l'appunto, rivendicano.
Piacenza?
«Pensiamo che l'operazione sulle aree militari e la proposta presentata nel luglio 2010 alla Difesa per il nuovo polo non sia effettivamente strategica per i militari, se lo fosse avremmo già chiuso l'accordo» commenta Reggi, interpellato sul tema, che vede la questione al bivio: o i militari fanno un piano di sviluppo, o la città si riprende spazi ed edifici mettendosi a discutere (a contrattare) al tavolo fra Anci e Demanio.

Se gli argomenti saranno convincenti, i quattro beni piacentini - Pertite in primis - sgusceranno fuori dalle trattative sulle aree e verranno acquisiti previo decreto del presidente del consiglio che dà 60 giorni di tempo per studiare la valorizzazione.
Reggi spiega:
«Pensavamo che per Piacenza la scelta migliore fosse un piano di sviluppo per il polo militare in difesa dei posti di lavoro, ma non si ottengono risposte, solo dilazioni. A questo punto, meglio riprendersi tutto e gratis, facendo il parco della Pertite e la cittadella dell'arte intorno al Farnese».
Ai militari forse basta lo stabilimento di viale Malta.
Ma i beni non strategici vanno rimessi in circolazione.
E il momento è arrivato.
Patrizia Soffientini
Libertà del 27/03/2011


pubblicazione: 27/03/2011

 17122

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Programma
 :...  AREE MILITARI-BENI DEMANIALI



visite totali: 1.673
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,39
[c]




 
Schede più visitate in AREE MILITARI-BENI DEMANIALI

  1. Con la Nicolai una Pilotta piacentina
  2. Nuovo polo militare, ma quanto costa l'area?
  3. Aree militari, sì alla task force consiliare
  4. D'Amo è "rosso fuoco", il suo ruolo bipartisan non esiste proprio
  5. Vaciago: una commissione di garanzia? È inutile
  6. D'Amo si è dimesso: «Il centrodestra sbaglia»
  7. «Aree militari, l'amministrazione è incoerente»
  8. Aree militari, opportunità e nodo-risorse al vaglio della giunta.
  9. Un milione di metri quadrati tornerà al Comune
  10. Foti e Polledri: la Pertite non sarà ceduta
  11. Nicolai non più off-limits, mappe accessibili
  12. Aree militari, il bando entro la metà del 2008
  13. Pertite, il sindaco: c'è irresponsabilità
  14. Aree Militari, adesso si lavora ad un Masterplan
  15. "Aree militari e rapporti politici all'insegna della collegialità"
  16. Aree Militari : "Giunta visionaria, il privato non verrà"
  17. Polo militare? Meglio dov'è, ma senza castello e ospedale.
  18. Aree militari, dubbi nella commissione che si interroga sulla sua identità
  19. Caserme restituite alla città
  20. L'Arsenale polo storico-museale, case al Macra, parco alle Pertite
  21. Stato-Comune, primo sì sui beni demaniali
  22. Pertite, 8mila sognano coi bimbi della Calvino
  23. Aree militari, Consiglio ostaggio delle faide
  24. Recupero delle aree militari
  25. Padiglione Berzolla o "Bixio" per il museo verdiano
  26. Commissione Aree Militari : Gianni D'Amo presidente
  27. Cessione beni militari, firma tra 40 giorni
  28. Aree militari, 2 anni per far partire il piano
  29. Aree militari: pericoli all'orizzonte
  30. Polo militare, accordo a primavera
  31. Aree militari, D'Amo a Putzu: Io voluto da Reggi ? Critica ingiusta ed eccessiva.
  32. Prima riunione della "Commissione Aree Militari"
  33. Laboratorio militare al bivio
  34. Aree militari, la civica con Reggi: commissione finita
  35. Commissione Aree Militari : D'Amo getta la spugna

esecuzione in 0,125 sec.