Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Consiglio Comunale  :. Prove di dialogo tra Reggi e "dissidenti"
sottocategorie di COMUNE di PIACENZA
 :. Comune di Piacenza
 :. Consiglio Comunale
 :. Sindaco
 :. Rimpasto 2004
 :. Programma
 :. Bilancio
 :. Tasse e balzelli




martedì
11
agosto
2020
Santa Chiara



Prove di dialogo tra Reggi e "dissidenti"

Sindaco e area della fronda attorno a un tavolo.

Sono appese a un esile filo le possibilità di una ricomposizione degli strappi tra l'Unione e il fronte dei cosiddetti "dissidenti" in vista della partita elettorale ormai alle porte.
Un filo la cui effettiva resistenza sarà misurata a un incontro tra tutte le forze politiche in gioco in programma a brevissimo termine.

La decisione di convocarla è stata presa a un vertice tenutosi l'altro ieri tra il sindaco Roberto Reggi e il fronte della fronda rispetto alla coalizione dell'Unione che ha indicato in Reggi il suo candidato ideale. C'erano i Verdi con il portavoce provinciale Stefano Forlini e il consigliere comunale Emanuele Pasquali, c'era il segretario dello Sdi Giancarlo Bolici, c'era la parte "dissidente" dei Piacentini Uniti con il coordinatore provinciale Lorenzo Boscarelli e il consigliere comunale Alessandro Miglioli.

Un confronto vivace e in certe fasi serrato, a quanto si appreso, tra controparti che negli ultimi mesi si sono scambiate ben pochi complimenti, in un crescendo di tensioni che ha messo a dura prova la tenuta della maggioranza in Comune.

E l'esito è stato quello che si diceva, la fissazione di un incontro allargato ai segretari delle forze dell'Unione - Ds, Margherita, Prc, Pdci e una parte dei Piacentini Uniti - che sostengono la ricandidatura a sindaco (ancora in pectore) di Reggi, così da verificare anche con loro se esiste lo spazio per presentarsi insieme alle elezioni fin dal primo turno scongiurando lo scenario di contrapposizione in famiglia che si rischierebbe nel caso i "dissidenti" confermassero i propositi di andare al voto separati dal grosso del centrosinistra (Gianni D'Amo, consigliere comunale ds, il candidato sindaco più papabile, in ballottaggio con Stefano Pareti, dello Sdi).

Nell'area della fronda risultano esserci sensibilità diversificate: i Verdi hanno sempre mostrato le maggiori volontà di dialogo con l'Unione e nei giorni scorsi, con un comunicato di Forlini, hanno fatto un passo significativo in tal senso; "dialogante" sarebbe anche l'anima dei Piacentini Uniti incarnata da Miglioli, non invece Boscarelli che con D'Amo e lo Sdi più spingerebbe verso la rottura degli indugi e la ufficializzazione della corsa in solitaria.

«Ci sarà un incontro con le forze dell'Unione, il sindaco giustamente ha fatto presente che le decisioni definitive vanno rimandate ai partiti».
Così ieri Bolici, che si dice peraltro scettico sulle ipotesi di ricucitura con l'Unione:
«Mi sembra da escludere almeno da parte mia, ma la campagna elettorale va comunque impostata sull'opportunità di unire il centrosinistra contro Dario Squeri e il centrodestra, dipende da quale obiettivo ci si pone: il nostro è far vincere il centrosinistra utilizzando l'intelligenza che ognuno può mettere in campo. Per parte nostra questo è lo scenario più probabile: partecipare autonomi alla competizione (per noi il candidato preferito resta Pareti, valuteremo però con la coalizione), ma in parallelo allo schieramento dell'Unione, non in contrasto».

Anche Boscarelli conferma di non credere alle possibilità di una ricomposizione: «A me sembra che il cammino percorso sia già stato ampio, mi sembra non facile giungere a un accordo dopo quanto è successo negli ultimi mesi, ma in politica tutto è possibile, ben volentieri si discute».

Scetticismi da cui prende invece le distanze Forlini:
«Siamo in attesa di risposte dall'Unione dopo che abbiamo chiesto se valuta utile avere al proprio interno un'anima come la nostra. La porta aperta c'è, su queste basi programmatiche, ma devono essere loro a chiamarci. Noi non ci riconosciamo nell'etichetta di dissidenti, con tutta l'amicizia per D'Amo, Miglioli e Pareti, ma noi abbiamo le nostre idee».
E se in consiglio comunale è il verde Pasquali a dimostrarsi in questa fase il più antagonista rispetto alla maggioranza, Forlini lo spiega così:
«Il problema è che quando non ti riunisci più, quando non ci sono più i tavoli allora le distanze aumentano. Noi abbiamo sempre ribadito che le forze dell'Unione si dovevano sempre più riunire.
È una responsabilità anche politica delle forze maggiori.
E siamo convinti che solo attraverso l'unità si possono vincere le elezioni, con due schieramenti di centro sinistra contrapposti è un rischio, si creerebbe un clima brutto, difficile da ricomporre al secondo turno per battere il centrodestra.
Mi auguro che l'incontro con le altre forze serva a tenere aperto un filo, a far rientrare certe fratture».
Gustavo Roccella, Libertà del 15 marzo 2007


pubblicazione: 15/03/2007

Reggi e Miglioli 12159
Reggi e Miglioli

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Consiglio Comunale



visite totali: 1.225
visite oggi: 1
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,25
[c]




 
Schede più visitate in Consiglio Comunale

  1. Diavolesse, Bruschini, bruscolini e bruschette.
  2. Assessorati, ecco la nuova "mappa"
  3. Compensi ai consiglieri, l'onorevole Foti è per l'austerity, ma i suoi lo bacchettano
  4. Giacomo Vaciago si dimette.
  5. Cisini, Silva, Boiocchi e Bulla sostituiscono i “colleghi” nominati in Giunta
  6. Indennità o gettone, facoltà di scelta a palazzo Mercanti
  7. Tutti i 40 eletti a Palazzo dei Mercanti: 24 alla maggioranza e 16 alla minoranza
  8. Il Consiglio si aumenta lo stipendio.
  9. Consiglio, già nove cambi di "maglia"
  10. Crocefisso nelle aule scolastiche
  11. Incarichi esterni, è muro contro muro.
  12. Ostruzionismo, tattica sbagliata e inutile ?
  13. Consiglio Comunale del 17/1/2005
  14. Stipendi alleggeriti in Comune
  15. «Reggi? Cerca la rissa, è lui a dividere il Pd"
  16. PIACENZA NOSTRA - UDC
  17. E' NATO IL REGGI BIS 2007
  18. Edoardo "Edo" Piazza capogruppo di Per Piacenza con Reggi
  19. «Non si sprechi suolo per l'Acna»
  20. Timpano e Polledri i "paperoni" del Consiglio Comunale
  21. Caso Ricciardi, il Polo non dà tregua.
  22. Alberto Squeri si è dimesso da Assessore
  23. CONSIGLIO COMUNALE
  24. «Muti quanto vuole per venire qui?»
  25. Difendiamo i crocefissi in aula.
  26. Reggi contro Marazzi
  27. Un consiglio che costa e perde tempo.
  28. Giugno 2002/dicembre 2004: il sindaco a metà mandato.
  29. Il parere di Luigi Salice
  30. Bruschini: «Non ho fatto nulla che richieda perdono»
  31. Gianni D'Amo
  32. Maggioranza spaccata sulle linee urbanistiche.
  33. RIFLESSIONE PER LA RIPRESA DEI LAVORI : Piacenza eco-vivibile, acqua a parte
  34. Che amarezza, la lista civica è senza peso
  35. Acqua & Società Mista

esecuzione in 0,078 sec.