Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Consiglio Comunale  :. Prima seduta del Consiglio Comunale dopo la pausa estiva
sottocategorie di COMUNE di PIACENZA
 :. Comune di Piacenza
 :. Consiglio Comunale
 :. Sindaco
 :. Rimpasto 2004
 :. Programma
 :. Bilancio
 :. Tasse e balzelli




domenica
20
settembre
2020
Santi Andrea K. Taegon, Paolo C. Hasang e compagni martiri



Prima seduta del Consiglio Comunale dopo la pausa estiva

In S.Ilario.

Stretta ai veicoli pre-euro.
L'assessore avverte: «C'è un problema sociale»


Sono più dei due terzi del totale i veicoli circolanti a Piacenza non catalizzati e che dal 15 ottobre potrebbero trovarsi costretti in garage o comunque con serie difficoltà a circolare in ragione dei divieti in arrivo con l'accordo regionale sulla qualità dell'aria giunto alla sua ultima fase di gestazione.

È quanto emerso ieri in consiglio comunale - il primo dopo la pausa estiva - dalla voce dell'assessore Pierangelo Carbone che si è detto peraltro consapevole degli effetti del provvedimento anche dal punto di vista sociale.
Se infatti la priorità è la tutela, per quanto possibile, della salubrità dell'aria che tutti respiriamo, è anche vero che tra i più penalizzati da un giro di vite sui veicoli cosiddetti “pre-euro” ci sono quei cittadini che se si muovono con auto non catalizzate è perché non possono permettersi di comprarne di nuove dotate di motori meno inquinanti.

«Sono misure che certo colpiscono le fasce sociali economicamente più deboli, e d'altra parte è abbondantemente certificato che si tratta dei veicoli più inquinanti».
Così ha valutato Carbone chiamato a pronunciarsi sul tema da un'interrogazione di Alessandro Ballerini (Forza Italia) che prendeva lo spunto dal divieto di circolare nella Zona a traffico limitato (Ztl) impartito l'inverno scorso alle auto non catalizzate nell'ambito del precedente protocollo regionale sulla qualità dell'aria.
Un divieto in vigore da gennaio a marzo 2005, ma che nel prossimo l'inverno verrà con ogni probabilità rinvigorito stando alle linee con cui si sta costruendo l'edizione 2005-06 dell'accordo, anticipate fin da prima dell'estate e confermate anche ieri dall'assessore:
«Il confronto finale lo avremo a Bologna questa settimana con la Regione, tutti i Comuni capoluogo e le Province, ma sappiamo che sulle auto non catalitiche ci sarà una recrudescenza e questo su scala regionale».

È possibile che per i pre-euro siano in arrivo dei blocchi per intere giornate, e non solo per i centri storici ma per tutte le cerchie urbane.
Carbone si è detto consapevole della «grande rilevanza» del «problema» anche dal punto di vista sociale, senza essere per il momento a conoscenza di eventuali ammortizzatori in grado di mitigarne l'impatto.
Allo stesso modo non è stato ancora in grado di rispondere alla specifica richiesta contenuta nell'interrogazione di Ballerini e cioè la messa a disposizione di appositi permessi per i residenti della Ztl che hanno auto non catalitiche in modo che possano circolare ugualmente.
Ballerini ha sollecitato la giunta in tal senso, ma il tema del traffico ha tenuto banco anche in altri interventi di una seduta che, a causa dei lavori di rifacimento che tengono occupata la sala consiliare di palazzo Mercanti, ha avuto per inusuale cornice l'auditorium di Sant'Ilario rivelatosi non adatto per l'infelice acustica.

Ad accendere la miccia viabilistica sono state le ultime novità annunciate dall'amministrazione come il blocco alla circolazione (dalle 15 alle 18) di giovedì prossimo in adesione alla protesta dei Comune per l'inerzia del governo sul fronte della lotta allo smog, una misura contro la quale si sono fatti sentire («Alla fine a pagare sono i cittadini sulla loro pelle») sia Paolo Mancioppi (Lega Nord) sia Giuseppe Caruso (An); o come l'estensione dell'“isola pedonale” che proprio giovedì prossimo sarà per la prima volta sperimenta e che ha visto sulle barricate Marco Tassi (An).
Della “sosta selvaggia” in piazza Cavalli davanti al sacrario dei caduti si è lamentato Antonio Levoni (gruppo misto), che in segno di protesta ha abbondonato l'aula.

Da annotare, infine, un'interrogazione presentata da Filiberto Putzu (Forza Italia) che punta il dito contro le 100 biciclette che il Comune metterà a disposizione nel parcheggio scambiatore di Torrione Fodesta.
Secondo Putzu, «i cittadini vengono chiamati a pagare due volte la stessa area, la prima con le tasse versate alla Regione, la seconda direttamente al momento del parcheggio».
Questo considerato sia che per quel parcheggio il Comune ha ottenuto un contributo regionale per ospitarvi un deposito auto-rimosse, sia che chi posteggia dovrà pagare una tariffa.

Gustavo Roccella, LIBERTA' di martedì 20 settembre 2005


pubblicazione: 21/09/2005

 7527

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Consiglio Comunale



visite totali: 1.333
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,24
[c]




 
Schede più visitate in Consiglio Comunale

  1. Diavolesse, Bruschini, bruscolini e bruschette.
  2. Assessorati, ecco la nuova "mappa"
  3. Compensi ai consiglieri, l'onorevole Foti è per l'austerity, ma i suoi lo bacchettano
  4. Giacomo Vaciago si dimette.
  5. Cisini, Silva, Boiocchi e Bulla sostituiscono i “colleghi” nominati in Giunta
  6. Indennità o gettone, facoltà di scelta a palazzo Mercanti
  7. Tutti i 40 eletti a Palazzo dei Mercanti: 24 alla maggioranza e 16 alla minoranza
  8. Il Consiglio si aumenta lo stipendio.
  9. Consiglio, già nove cambi di "maglia"
  10. Crocefisso nelle aule scolastiche
  11. Incarichi esterni, è muro contro muro.
  12. Ostruzionismo, tattica sbagliata e inutile ?
  13. Consiglio Comunale del 17/1/2005
  14. Stipendi alleggeriti in Comune
  15. «Reggi? Cerca la rissa, è lui a dividere il Pd"
  16. PIACENZA NOSTRA - UDC
  17. E' NATO IL REGGI BIS 2007
  18. Edoardo "Edo" Piazza capogruppo di Per Piacenza con Reggi
  19. Timpano e Polledri i "paperoni" del Consiglio Comunale
  20. «Non si sprechi suolo per l'Acna»
  21. Caso Ricciardi, il Polo non dà tregua.
  22. Alberto Squeri si è dimesso da Assessore
  23. CONSIGLIO COMUNALE
  24. «Muti quanto vuole per venire qui?»
  25. Difendiamo i crocefissi in aula.
  26. Reggi contro Marazzi
  27. Un consiglio che costa e perde tempo.
  28. Giugno 2002/dicembre 2004: il sindaco a metà mandato.
  29. Il parere di Luigi Salice
  30. Bruschini: «Non ho fatto nulla che richieda perdono»
  31. Gianni D'Amo
  32. Maggioranza spaccata sulle linee urbanistiche.
  33. Che amarezza, la lista civica è senza peso
  34. RIFLESSIONE PER LA RIPRESA DEI LAVORI : Piacenza eco-vivibile, acqua a parte
  35. Acqua & Società Mista

esecuzione in 0,078 sec.