Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Consiglio Comunale  :. Polemica in consiglio comunale su Enìa.
sottocategorie di COMUNE di PIACENZA
 :. Comune di Piacenza
 :. Consiglio Comunale
 :. Sindaco
 :. Rimpasto 2004
 :. Programma
 :. Bilancio
 :. Tasse e balzelli




martedì
11
agosto
2020
Santa Chiara



Polemica in consiglio comunale su Enìa.

Opposizione all'attacco: sopra di noi giochi di potere

La minoranza concentrata a sparare sull'amministrazione, soprattutto lamentando la mancanza in aula del sindaco Roberto Reggi o comunque di un assessore delegato a relazionare sul caso aperto in Enìa dalle dimissioni dell'amministratore delegato Uris Cantarelli.
La maggioranza in silenzioso ascolto.
È partita in questo modo la seduta del consiglio comunale di ieri convocata su richiesta dell'opposizione allo specifico scopo di dibattere della situazione nella multiutility.
Un copione proseguito fino all'arrivo del sindaco il cui atteso e invocato intervento è servito a sgombrare il campo da una parte quantomeno degli aspetti di polemica.

Nelle battute iniziali era stato Antonio Levoni (gruppo misto) a dare il via alle danze illustrando un suo ordine del giorno (poi bocciato) critico verso il sindaco.
Pur dicendosi pronto a un dialogo aperto e costruttivo su Enìa, Massimo Trespidi (Forza Italia), ha rinfacciato all'amministrazione di aver condotto sulla vicenda «manovre sotterranee» evitando una trasparente informazione in consiglio comunale.

Sandro Ballerini (Forza Italia) ha tratteggiato scenari a tinte fosche sullo scontro di potere che a suo giudizio è in atto a Reggio Emilia.
Gli ha dato mano forte Filiberto Putzu (Forza Italia) parlando di «equilibri politici che sembrano giocare un ruolo più determinante di quelli economici».

È stato Carlo Mazza (gruppo misto) a chiedere a quel punto un rinvio della seduta spostandola a quando ci fosse la certezza della presenza del sindaco.
Richiesta che ha visto la contrarietà di Carlo Berra (Ds) che ha accusato l'opposizione di proporre convocazioni consiliari per poi sbizzarrirsi in «interpretazioni fantasiose».

La sospensiva non è stata votata perché Reggi ha fatto il suo ingresso in aula e il suo autore l'ha ritirata.
Il sindaco ha invitato a non fare un dramma delle dimissioni dell'ad dato che l'azienda, ha annotato, continua a funzionare garantendo buoni servizi, investimenti nelle infrastrutture, e dividendi in crescita per le casse del Comune.
Soprattutto il percorso sulle scelte strategiche - quotazione in Borsa o alleanze - «sta proseguendo nell'assoluto rispetto degli accordi iniziali deliberati dai consigli comunali di tutti i Comuni soci».
E se l'iter verso Piazza Affari è andato avanti, non significa che sia segnato: quando si saprà il valore che secondo i consulenti finanziari il mercato attribuirà a Enìa (700, 800 milioni di euro?) lo si potrà confrontare con quanto i potenziali partner con cui aggregarsi sono disposti a pagare per acquisire quote di Enìa, e quindi stabilire la strada che converrà battere.

Reggi ha ribadito le critiche a Cantarelli («Pretestuoso sostenere che da parte dei soci non c'è l'interesse alla quotazione in Borsa») dicendo di augurarsi che «il territorio reggiano al più preso proponga un nome diverso» che sappia «tenere insieme le esigenze di tutti i territori di Enìa e valorizzare la società nel suo complesso».

Luigi Salice (Forza Italia) ha però ricordato le critiche di Cantarelli all'indirizzo del vicepresidente di Enìa, il piacentino Marco Elefanti, accusato di spingere per un'alleanza con Asm Brescia.
E Andrea Pollastri (Forza Italia) ne ha chiesto le dimissioni.

Luigi Baggi (Rifondazione) ha ribadito la posizione del suo partito contro la Borsa e a favore di aggregazioni su base regionale (leggi: Hera Bologna), Mentre Pierangelo Romersi (Margherita) ha sottolineato come finora gli indirizzi originari siano stati rispettati.


pubblicazione: 23/05/2006
aggiornamento: 25/05/2006

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Consiglio Comunale



visite totali: 1.548
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,29
[c]




 
Schede più visitate in Consiglio Comunale

  1. Diavolesse, Bruschini, bruscolini e bruschette.
  2. Assessorati, ecco la nuova "mappa"
  3. Compensi ai consiglieri, l'onorevole Foti è per l'austerity, ma i suoi lo bacchettano
  4. Giacomo Vaciago si dimette.
  5. Cisini, Silva, Boiocchi e Bulla sostituiscono i “colleghi” nominati in Giunta
  6. Indennità o gettone, facoltà di scelta a palazzo Mercanti
  7. Tutti i 40 eletti a Palazzo dei Mercanti: 24 alla maggioranza e 16 alla minoranza
  8. Il Consiglio si aumenta lo stipendio.
  9. Consiglio, già nove cambi di "maglia"
  10. Crocefisso nelle aule scolastiche
  11. Incarichi esterni, è muro contro muro.
  12. Ostruzionismo, tattica sbagliata e inutile ?
  13. Consiglio Comunale del 17/1/2005
  14. Stipendi alleggeriti in Comune
  15. «Reggi? Cerca la rissa, è lui a dividere il Pd"
  16. PIACENZA NOSTRA - UDC
  17. E' NATO IL REGGI BIS 2007
  18. Edoardo "Edo" Piazza capogruppo di Per Piacenza con Reggi
  19. «Non si sprechi suolo per l'Acna»
  20. Timpano e Polledri i "paperoni" del Consiglio Comunale
  21. Caso Ricciardi, il Polo non dà tregua.
  22. Alberto Squeri si è dimesso da Assessore
  23. CONSIGLIO COMUNALE
  24. «Muti quanto vuole per venire qui?»
  25. Difendiamo i crocefissi in aula.
  26. Reggi contro Marazzi
  27. Un consiglio che costa e perde tempo.
  28. Giugno 2002/dicembre 2004: il sindaco a metà mandato.
  29. Il parere di Luigi Salice
  30. Bruschini: «Non ho fatto nulla che richieda perdono»
  31. Gianni D'Amo
  32. Maggioranza spaccata sulle linee urbanistiche.
  33. RIFLESSIONE PER LA RIPRESA DEI LAVORI : Piacenza eco-vivibile, acqua a parte
  34. Che amarezza, la lista civica è senza peso
  35. Acqua & Società Mista

esecuzione in 0,203 sec.