Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  SPORT  :. Piacenza Calcio : forse una prima schiarita.
categorie
 :. FILIBERTO PUTZU, politica
 :. COMUNE di PIACENZA
 :. POLITICA Piacenza
 :. ECONOMIA Piacenza
 :. AMBIENTE Piacenza
 :. VARIE Piacenza
 :. SANITA' Piacenza
 :. PIACENZA A COLORI
 :. PIACENZA TIPICA
 :. RITRATTI
 :. DIOCESI di PIACENZA
 :. PRIMO PIANO
 :. ITALIA Politica
 :. ITALIA Società
 :. ITALIANI
 :. TRACCE
 :. SALUTE
 :. DR.PUTZU, medicina generale
 :. DR.PUTZU, Estetica Medico-Chirurgica
 :. BEAUTY
 :. ARTE
 :. STORIA
 :. SPORT
 :. MUSICA
 :. Max Altomonte DJ
 :. CINEMA-TV
 :. MODA
 :. TENDENZE
 :. GLAMOUR
 :. GOSSIP & C.
 :. Bacco,Tabacco & Venere
 :. MONDO
 :. UNIVERSO
 :. VIAGGIARE
 :. CUCINA
 :. E-COMMERCE
 :. Les Charlatans
 :. Monitor




venerdì
26
febbraio
2021
Sant'Alessandro



Piacenza Calcio : forse una prima schiarita.

Il presidente si accolla i debiti pregressi.

Potremmo essere di fronte a una prima schiarita.
Anche se, come in tutte le cose, bisogna andarci a guardare dentro bene.
Pare, comunque, che lo snodo principale per sbloccare l'ipotesi di cessione del Piacenza Calcio da Fabrizio Garilli a per ora ipotetici acquirenti, sia stato risolto.

Garilli (accompagnato dall'ad Riccardi) ha incontrato il sindaco Roberto Reggi nel primissimo pomeriggio di ieri.
Un incontro che è stato definito positivo da entrambe le parti, grazie a quello che lo stesso Garilli ha definito come un "beau geste".

In cosa consista questo "bel gesto" lo ha spiegato lo stesso Reggi, apparso abbastanza rinfrancato all'uscita del colloquio.
«Ora abbiamo la certezza dei numeri, sappiamo cioè cosa fare, su quale base muoverci. Sappiamo che Garilli lascerà la società "pulita", nel senso che si è accollato i debiti pregressi. Chi volesse subentrare nel Piacenza Calcio, dovrà occuparsene da oggi, non per il passato».

Questo non significa che domani mattina Garilli firmerà un assegno con tutti i creditori, ma che non chiederà ai nuovi proprietari di partecipare al pagamento di una cifra che si aggira intorno ai dieci milioni e che non si è certamente accumulata in pochi giorni.
Garilli provvederà nei tempi e nei modi che riterrà opportuni e che appartengono alla sfera sua e dei suoi collaboratori.

Resta, comunque, l'importanza del passaggio di ieri. Come conferma un comunicato emesso dall'ufficio stampa del Comune nel tardo pomeriggio.
"A seguito dell'incontro tra il sindaco Roberto Reggi e il presidente del Piacenza Calcio Fabrizio Garilli, avvenuto nel pomeriggio di oggi, il primo cittadino definisce "molto costruttivo" il confronto con i vertici della società biancorossa, in quanto entrambi hanno concordato sulla necessità di mantenere - attraverso un impegno condiviso - la società sportiva in Lega Pro.
Il presidente Garilli ha infatti manifestato la propria disponibilità a farsi carico del pregresso, lasciando ai nuovi potenziali acquirenti la possibilità di gestione del prossimo campionato di calcio in cui il Piacenza militerà, partendo da una ricapitalizzazione che dovrà essere effettuata in tempi molto rapidi e, precisamente, entro la fine di giugno.

Il sindaco e il presidente del Piacenza Calcio si pongono come punto di riferimento per coloro che intendano contribuire alla realizzazione di un nuovo progetto.
In particolare, il sindaco Reggi sottolinea come il Piacenza Calcio, oltre che una importante realtà imprenditoriale, sia un simbolo e un patrimonio per l'intera comunità.
E' per questa ragione che invita gli imprenditori, ma anche i tifosi, a stringersi attorno a un piano industriale di rilancio della società".

Parlando con i giornalisti, Reggi è anche andato sul concreto.
«Chi è interessato, sa che dovrà impegnarsi per circa 4,5 milioni, che comprendono la cifra necessaria alla ricapitalizzazione, all'iscrizione e alla gestione della prossima stagione in Lega Pro.
Mi rendo conto che l'impegno sia comunque oneroso, ma che è in parte alleggerito dai 750.000 euro che la Lega di serie B (Reggi ha parlato anche con il parsidente Abodi, ndr) assicura alle squadre che retrocedono, poi ci sono gli incassi, anche se minimi, e soprattutto la possibilità di gestire il parco giocatori».

C'è anche, aggiungiamo noi leggendolo dal sito della Lega Pro, l'impegno di versare entro il 30 giugno stipendi e contributi del mese di aprile (finora il Piacenza è a posto fino allo scorso marzo), mentre per la B il pagamento dell'ultimo trimestre (aprile-maggio-giugno) è fissato per il 30 settembre.

La comproprietà di Cacia entro il 24 giugno
Che si debba fare in fretta non c'è dubbio, anche prima del 30 giugno, perché il 24 scade il termine per la soluzione delle comproprietà e il Piacenza, a parte Mei e Tremolada con l'Inter, ha quella di Cacia con il Lecce. E proprio Cacia rappresenta la risorsa maggiore per dare ossigeno alle casse.

Altra domanda immediata: Reggi ha già contattato imprenditori disposti a metterci denaro?
La risposta:
«Ci proviamo e ci proveremo con tutta la nostra energia. Ci facciamo forti però di un fatto: non stiamo cercando di cedere un'impresa, ma il simbolo stesso di una città. E questo lo consideriamo un grande punto di forza. Qualche contatto lo abbiamo con imprenditori anche piacentini. Chi fosse seriamente interessato può contattare sia me che il presidente Garilli».
Speriamo ci sia la corsa.

Paolo Gentilotti
LIBERTA' 14/06/2011


Il presidente: «Il sindaco ora è in grado di operare»

piacenza - Giacca blu, camicia sbottonata, barba non fatta. Fabrizio Garilli esce dal Comune al termine dell'incontro con il sindaco e si offre brevemente ai giornalisti. Maurizio Riccardi sta in disparte.
«L'incontro - dice il presidente uscente - si è svolto in un clima di massima collaborazione. Ho dato la mia più ampia disponibilità perché questo cammino si possa svolgere nel miglior modo possibile».
Gli chiedono se ci siano preclusioni verso possibili acquirenti.
«Nessuna - dice Garilli. La sola preclusione che ho è verso un calcio che mi ricorda fatti sgradevolissimi di qualche anno fa, che mi ha spinto a prendere la decisione di lasciare. Spero che chi verrà dopo di me possa invece vivere il calcio vero».
«No - assicura poi - non tornerò indietro, per me il calcio è un capitolo chiuso. Non ho rimpianti, diciamo che non ne voglio avere».
Ha fretta, accenna sempre ad andarsene. Ma aggiunge:
«Ci siamo dati delle scadenze temporali, perché ci sono delle situazioni tecniche che hanno date ben precise. Entro fine mese, si deve risolvere tutto quanto. Quello che posso fare è di augurare buon lavoro al sindaco».
Altro passo verso l'esterno del piccolo crocchio di giornalisti, c'è giusto il tempo per un'ultima battuta:
«Ho messo il sindaco nelle condizioni di operare nel miglior modo possibile. Anzi, ci ho aggiunto anche un beau geste. Quale? Se vorrà, sarà il sindaco a dirvelo».

Il sindaco lo ha poi puntualmente dichiarato, quando ha detto che Garilli avrebbe tenuto per sè i debiti pregressi della società, che sulla carta costituivano l'ostacolo maggiore alla partenza del vero e proprio tentativo di salvataggio.

Non neghiamo che ci ha provocato un certo turbamento sentire Fabrizio definirsi ormai un ex del mondo del calcio.
Ne ha fatto parte per quasi trent'anni, lo ha in parte condiviso e in parte non lo ha mai capito.
Si chiude un'epoca, quella della famiglia Garilli.
Esce di scena un pezzo di storia, il più lungo e importante del calcio a Piacenza.
Riuscire a ripeterlo sarà quasi impossibile.
P. G.





pubblicazione: 14/06/2011

 17305

Categoria
 :.  SPORT



visite totali: 2.107
visite oggi: 1
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,59
[c]




 
Schede più visitate in SPORT

  1. I giocatori della Nazionale Italiana di Rugby
  2. Bufera su Paolo Di Canio .
  3. Intervallo allo stadio.
  4. CAMPIONI DEL MONDO
  5. Rugby, Italia travolta dalla Nuova Zelanda
  6. XX Olimpiadi Invernali di Torino
  7. Sei Nazioni 2006.
  8. MONDIALE di RUGBY 2007
  9. Le medaglie dell'Italia
  10. COPPA DEL MONDO 2006 : L'ITALIA E' IN FINALE
  11. Sei Nazioni di rugby : l'Italia batte anche il Galles
  12. Flavia Pennetta
  13. Champions, il Milan sul tetto d'Europa
  14. Passione e violenza: tutti i colori del derby Cremonese-Piacenza.
  15. 6 Nazioni di Rugby, storica Italia
  16. Linea di partenza della Formula1
  17. Olimpiadi di Pechino
  18. Liverpool campione d'Europa.
  19. INIZIA IL MONDIALE 2007 DI RUGBY
  20. Olimpiadi 2012 : Usa al vertice del medagliere, ma l'Italia è tra i G8 dello sport
  21. Mondiali di Calcio 2010
  22. La Juventus Campione d’Italia
  23. Europei ginnastica: oro storico a Vanessa Ferrari
  24. Pallavolo : Italia regina d'Europa
  25. Rugby : Italia capolavoro, battuta la Francia
  26. Juventus Campione d'Italia 2005.
  27. Tennis mondiale : arrivano le modelle-raccattapalle sponsorizzate.
  28. Pattinaggio, oro europeo per Carolina Kostner
  29. Sharapova in tulle rosa
  30. Paolo Bettini campione del mondo di ciclismo
  31. Valentina Vezzali nella storia.
  32. Rugby under 17 a Piacenza : i Lyons battono il Piacenza 22-0
  33. Mondiali di rugby 2007 : il Sud Africa sul tetto del mondo.
  34. Calcio, Lucarelli: si retrocede per motivi politici.
  35. Giulia Quintavalle l'antidiva con oro al collo

esecuzione in 0,109 sec.