Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  ECONOMIA Piacenza  :.  Pendolarismo  :. Pendolari, verso il blocco dei binari
sottocategorie di ECONOMIA Piacenza
 :. Patto per Piacenza
 :. Marketing territoriale
 :. Fondazione
 :. Camera Commercio
 :. PcExpo
 :. Industria
 :. Meccanotronica
 :. Tecnopolo
 :. Estero
 :. Polo Logistico
 :. Agricoltura
 :. Authority Alimentare
 :. Artigianato
 :. Commercio
 :. Centro storico
 :. TESA-NewCo-ENIA-IREN
 :. Tempi spa - SETA
 :. Pendolarismo
 :. Polo militare
 :. Cooperazione
 :. Milano Expo 2015




domenica
20
settembre
2020
Santi Andrea K. Taegon, Paolo C. Hasang e compagni martiri



Pendolari, verso il blocco dei binari

Sindaci piacentini al fianco dei pendolari: i primi cittadini della provincia verranno ricevuti dal prefetto Alberto Ardia per chiedere di incontrare al più presto il ministro dei trasporti Alessandro Bianchi.

Qualora questa rivendicazione non debba andare a buon fine, scatterà l'ora della protesta più classica: l'occupazione dei binari.

È la proposta emersa dal vertice, tenutosi nel tardo pomeriggio di ieri a palazzo Mercanti, tra il sindaco Roberto Reggi, accompagnato dai funzionari Renza Malchiodi e Alberto Bricchi, i rappresentanti delle associazioni dei pendolari Ettore Fittavolini e Franco Trespidi (Associazione pendolari piacentini), Isabella Grassi (Associazione pendolari Valdarda), l'assessore alla mobilità di Fiorenzuola Tiziano Chiocchi, il sindaco di Castelsangiovanni, Carlo Capelli, e l'assessore provinciale ai Trasporti Patrizia Calza.

Incontro che non ha portato buone nuove per i pendolari: il servizio continua a peggiorare, con ritardi continui, disservizi e scarsa pulizia delle carrozze.

Il ministro Bianchi, il cui arrivo a Piacenza era atteso già all'inizio di febbraio, avrebbe rinnovato la propria disponibilità per una data successiva alla metà di aprile.

Troppo tardi per lo stesso sindaco Reggi e i partecipanti alla riunione. «Vogliamo incontrare il ministro al più presto, per illustrare la nostra situazione, che, vista la posizione di confine di Piacenza, non riguarda solo la Regione Emilia Romagna, e presentare le nostre proposte» afferma Reggi, che anticipa anche l'intenzione di chiedere un incontro con il presidente della Regione Vasco Errani, «per avere anche un impegno sugli investimenti del materiale rotabile».

Dall'assessore Calza è partita la proposta, subito accettata, di «adottare una modalità di protesta del tutto simile a quella cui fanno ricorso i sindacati dei trasporti per indire uno sciopero, ossia chiedere un incontro al prefetto affinché svolga un ruolo di mediazione, facendosi carico della nostra istanza per far arrivare in breve tempo il ministro a Piacenza».

Compito della Provincia il cercare di coinvolgere i sindaci del territorio: ai primi cittadini verrà chiesto di dare la propria adesione alla protesta, partecipando personalmente all'incontro con il prefetto.
Un gesto di solidarietà, fa notare l'assessore, verso i propri cittadini: i pendolari risiedono in tutta la provincia, e non solo a Piacenza e nei principali centri del territorio.

Se anche quest'ultima proposta non dovesse andare a buon fine, i rappresentanti delle associazioni si dicono pronti a scendere sui binari.
«È la forma di protesta più eclatante - afferma Fittavolini -: già adottata da altri colleghi nelle nostre stesse situazioni in altre regioni. Purtroppo usare le maniere forti è diventato l'unico modo per poterci far sentire. Da un anno e mezzo a questa parte il trasporto ferroviario è peggiorato: purtroppo i ritardi e i disagi stanno diventando la normalità».

Il vertice bolognese
Fumata nera anche a Bologna, dove ieri si è tenuto un vertice Crufer - Regione - Trenitalia.
Le associazioni aderenti al Comitato degli utenti erano in attesa di conoscere l'ammontare delle sanzioni elevate a Trenitalia per i ritardi e la loro destinazione (nel 2006 si era scelto di risarcire un mese di abbonamento): dati che verranno sollecitati, assicura Gino Luigi Acerbi dell'Unione dei Pendolari, al più presto.
Paola Pinotti


pubblicazione: 23/03/2007

 12171

Categoria
 :.  ECONOMIA Piacenza
 :..  Pendolarismo



visite totali: 1.638
visite oggi: 1
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,33
[c]




 
Schede più visitate in Pendolarismo

  1. Orario treni : siglato l'accordo Trenitalia-Regione Emilia Romagna.
  2. «Il Comune sosterrà le denunce dei pendolari»
  3. Torino-Milano, signori si cambia
  4. La Regione è coi nostri pendolari.
  5. Pendolari, il ricorso al Tar può partire
  6. La Lombardia si è schierata con i pendolari.
  7. Sui pendolari è scontro in consiglio
  8. Tariffe agevolate per Milano : merito della Regione Emilia Romagna ?
  9. "I parcheggi per auto utilizzabili dai pendolari"
  10. Cento denunce contro Trenitalia
  11. Reggi e Boiardi: cancellare il nuovo orario
  12. Gino Luigi Acerbi presidente del Comitato regionale pendolari.
  13. Pendolari, "no" del Comune al ricorso contro l'accordo Trenitalia-Regione
  14. Per il Frecciarossa gioie e dolori
  15. Il peggior orario ferroviario a memoria di pendolare.
  16. E' nata la “consulta” dei pendolari.
  17. La collera dei pendolari: alta velocità un inganno.
  18. Nuovo orario, pendolari sul piede di guerra
  19. Ecco che cosa chiedono i pendolari alla Regione
  20. Pendolari, Reggi boccia Trenitalia
  21. Pendolari a Piacenza
  22. Trenitalia, 15 giorni per cambiare
  23. Nuovo orario, l'ira dei pendolari piacentini.
  24. Treni: Piacenza-Milano in "soli" 66 minuti.
  25. E alla fine Piacenza resta sola.
  26. Ogni giorno cambia idea....
  27. I pendolari piacentini: agitazione permanente.
  28. Treni: nuovo orario, vecchi problemi
  29. Pendolari infuriati con l'assessore regionale Peri
  30. Comune e Trenitalia : presa di posizione ?
  31. Treni, una commissione sul nuovo orario.
  32. Il convegno dei pendolari
  33. Regione, ultimatum a Trenitalia
  34. Pendolari, se il nuovo sistema non funziona va rivisto subito.
  35. Nemmeno il ministro placa la rabbia dei pendolari

esecuzione in 0,093 sec.