Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Programma  :.  AREE MILITARI-BENI DEMANIALI  :. Ospedale Militare libero entro il 2014 ??
sottocategorie di Programma
 :. AREE MILITARI-BENI DEMANIALI




domenica
25
ottobre
2020
San Gaudenzio



Ospedale Militare libero entro il 2014 ??

Lo dice il gen.Totteri

Entro l'anno l'ex ospedale militare di viale Palmerio sarà libero e questa "gemma" architettonica nel cuore della città potrebbe essere il primo bene militare che passa ai piacentini.

Ad aprire l'importante spiraglio temporale sul piano di dismissione dell'ex ospedale è il generale Claudio Totteri, comandante del Polo di Mantenimento Pesante Nord.

Nel complesso che una volta svolgeva funzioni sanitarie sono presenti delle esposizioni museali legate alla storia militare, ma troveranno presto un'altra collocazione, presumibilmente nell'ex Arsenale.
«Le trasferiremo entro l'anno - conferma Totteri - dopo di che l'ex ospedale è libero».

E a quel punto spetta alle istituzioni prendere iniziative.
L'ospedale sarà visitabile dai piacentini il 2 giugno, in occasione delle celebrazioni per la nascita della Repubblica e qualche giorno dopo, il 9 giugno, accoglierà la serata di gala all'aperto di Confindustria Piacenza in occasione della tradizionale assemblea annuale, con ospite d'onore l'imprenditore Guido Maria Barilla.
Sono passaggi significativi che illuminano l'immediato futuro di questo complesso in via di restituzione, ma molto oneroso da risistemare.

Dell'ospedale si è parlato di recente nel corso della discussione sul piano strutturale comunale a Palazzo Mercanti, nel suo intervento conclusivo il sindaco Paolo Dosi lo ha citato come uno dei beni su cui si sta lavorando.
Non solo, il consiglio ha votato all'unanimità la proposta avanzata dal leghista Massimo Polledri, sotto forma di ordine del giorno, che impegna a valutare questi spazi per collocarvi un polo formativo professionalizzante, un parco meccanico, un centro studi e un centro scolastico.
Il Comune vedrebbe di buon occhio la sistemazione qui del nuovo polo scolastico (la funzione pubblica renderebbe anche gratuita la cessione del bene) la cui necessità è stata evocata nei giorni scorsi dal presidente della Provincia Massimo Trespidi, l'ente provinciale ha risorse disponibili e invece di consumare altro suolo fuori città, la struttura ospedaliera sembrerebbe adatta all'uso formativo, questa la tesi che circola in Comune.

A riprova che le acque si stanno muovendo, è da citare lo studio in corso da parte dell'architetto Marcello Spigaroli - la notizia arriva dallo stesso Totteri - per avere una visione chiara e documentata di tutto l'enorme complesso, così come è stato fatto nel caso dei rilievi alla Caserma Nicolai e ai chiostri sistini in essa inglobati.

La prima destinazione d'uso dell'ex ospedale, una volta disponibile, sarà però a servizio della Croce Rossa Italiana, volontari e mezzi di soccorso, per un lasso di tempo non superiore a 18 mesi, per permettere nel frattempo i lavori di risistemazione della sua sede storica di viale Malta.
Una presenza comunque compatibile con la qualità architettonica dell'edificio.

Il complesso - chiuso al pubblico dal 1978 - è stato aperto negli anni scorsi in occasione di visite del Fai (2012) e ancora nel maggio 2013 quando è stato la cornice del museo dell'Adunata degli alpini (e c'è chi la lanciato l'idea di farne la sede permanente nazionale). ù
Il Comune peraltro ha già dichiarato le sue priorità, che fanno perno intorno all'apertura del vallo delle Mura inglobato nell'ex Arsenale.
L'assessore Silvio Bisotti (Rigenerazione Urbana) pensa a una fruizione pubblica per qualche giorno al mese, per cominciare, mentre l'acquisizione dell'ospedale - sotto l'egida del Demanio militare - ha ben altri costi da sostenere.

Patrizia Soffientini
LIBERTA' del 22/04/2014



Ma la bonifica della Pertite è ancora al palo.
Due anni di lavori nella peggiore ipotesi. «Sulla pista alternativa decisioni a Roma»


Contro le aspettative del Comitato Pertite, la bonifica di quest'altra area militare strategica e attesa da tanti cittadini segna il passo.
Già sospesa nei mesi scorsi, l'operazione di risanamento del terreno non è ancora ripartita, lo conferma lo stesso generale Totteri, anche se le previsioni sono di uno sblocco a breve.
Si stanno controllando quantitativi e caratteristiche dei materiali da asportare, si valuta se proseguire con la stessa impresa che ha iniziato i lavori o se affidarsi a una nuova impresa, superando alcuni scogli.
Di fatto è stato realizzato un terzo dell'intervento previsto, stima il generale.
Comunque le fila delle procedure intorno all'appalto si tirano a Roma, come sempre accade per opere della Difesa.
Certo, anche in questo caso si è trattato di un appalto al massimo ribasso (si dice che da 2milioni di euro ritenuti necessari, l'appalto sarebbe stato assegnato intorno ai 900mila euro) una scelta che spesso lascia "scoperti" strada facendo.
L'ipotesi peggiore, in quanto a tempi, è di due anni ancora chiarisce, su domanda specifica, il direttore del Polo.
In quanto alla dislocazione della pista di prova dei mezzi pesanti dell'Arsenale, è sempre l'amministrazione centrale della Difesa a decidere l'eventuale trasferimento dalla Pertite alla Caserma Artale, il Polo di Mantenimento è solo il fruitore della pista, non ne decide la collocazione alternativa.


La Pertite, peraltro, non appare più fra le priorità amministrative.
E pensare che solamente due mesi fa, a febbraio, il presidente della Commissione Difesa del Senato, Nicola Latorre (Pd), ospite a Piacenza su invito della Fondazione di Piacenza e Vigevano, aveva fatto balenare come vicinissima la possibilità di avere ospedale militare e Pertite, a patto che gli enti piacentini partecipassero ad alcune spese vive (175 mila euro per la bonifica alla Pertite, 200 mila euro per oneri di trasferimento all'ex Ospedale Militare).
Dopo potrebbero essere dati gratuitamente al Comune per dieci anni in uso pubblico, da confermare in futuro.
«Il ministero Difesa è assolutamente determinato a cedere, sono molto fiducioso» dichiarava con ottimismo Latorre.






pubblicazione: 22/04/2014

gen Totteri 18876
gen Totteri

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Programma
 :...  AREE MILITARI-BENI DEMANIALI



visite totali: 1.391
visite oggi: 1
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,58
[c]




 
Schede più visitate in AREE MILITARI-BENI DEMANIALI

  1. Con la Nicolai una Pilotta piacentina
  2. Nuovo polo militare, ma quanto costa l'area?
  3. Aree militari, sì alla task force consiliare
  4. D'Amo è "rosso fuoco", il suo ruolo bipartisan non esiste proprio
  5. Vaciago: una commissione di garanzia? È inutile
  6. D'Amo si è dimesso: «Il centrodestra sbaglia»
  7. Aree militari, opportunità e nodo-risorse al vaglio della giunta.
  8. Aree militari, il bando entro la metà del 2008
  9. «Aree militari, l'amministrazione è incoerente»
  10. Un milione di metri quadrati tornerà al Comune
  11. Foti e Polledri: la Pertite non sarà ceduta
  12. Aree Militari, adesso si lavora ad un Masterplan
  13. Nicolai non più off-limits, mappe accessibili
  14. Pertite, il sindaco: c'è irresponsabilità
  15. Aree Militari : "Giunta visionaria, il privato non verrà"
  16. L'Arsenale polo storico-museale, case al Macra, parco alle Pertite
  17. Aree militari, dubbi nella commissione che si interroga sulla sua identità
  18. Caserme restituite alla città
  19. "Aree militari e rapporti politici all'insegna della collegialità"
  20. Polo militare? Meglio dov'è, ma senza castello e ospedale.
  21. Pertite, 8mila sognano coi bimbi della Calvino
  22. Aree militari, Consiglio ostaggio delle faide
  23. Recupero delle aree militari
  24. Commissione Aree Militari : Gianni D'Amo presidente
  25. Padiglione Berzolla o "Bixio" per il museo verdiano
  26. Cessione beni militari, firma tra 40 giorni
  27. Aree militari, 2 anni per far partire il piano
  28. Stato-Comune, primo sì sui beni demaniali
  29. Aree militari: pericoli all'orizzonte
  30. Prima riunione della "Commissione Aree Militari"
  31. Laboratorio militare al bivio
  32. Aree militari, D'Amo a Putzu: Io voluto da Reggi ? Critica ingiusta ed eccessiva.
  33. Polo militare, accordo a primavera
  34. Aree militari, la civica con Reggi: commissione finita
  35. Commissione Aree Militari : D'Amo getta la spugna

esecuzione in 0,078 sec.