Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  AMBIENTE Piacenza  :.  Viabilità  :. Nuovo ponte a un metro dalla meta
sottocategorie di Viabilità
 :. Piano urbano del traffico (PUT)
 :. Parcheggi
 :. Piste ciclabili
 :. Mobilità
 :. Targhe alterne




sabato
4
dicembre
2021
San Saba



Nuovo ponte a un metro dalla meta

E intanto si alza anche la sagoma del nuovo cavalcaferrovia

La ferita è ormai rimarginata, "cucita" quasi interamente da un chilometro e mezzo di tubi, ferro e cemento.
Ieri mattina poco prima di mezzogiorno il nuovo ponte sul Po ha raggiunto la sponda piacentina del fiume: dalla rampa di lancio che si trova nella golena lodigiana è stata spinta verso la nostra città l'ultima delle 11 campate, portando la prima a un metro dal congiungimento con il tratto di viadotto che si trova nella nostra città.
Uno "show" a cui hanno assistito decine di curiosi, quasi rapiti dall'imponenza della nuova opera, che sostituirà il ponte caduto il 30 aprile 2009.
Non è un caso che per assistere alle operazioni si siano scomodati anche i vertici di Anas, guidati dal capo dipartimento della Lombardia Claudio De Lorenzo, e del Consorzio Consfer.
Ma per gli "affezionati dell'argine" lo spettacolo di ieri è stato doppio, visto che in tarda mattinata sono anche iniziate le operazioni di collaudo e controllo sul viadotto galleggiante, chiuso al traffico da qualche giorno a causa del maltempo che aveva portato il Po sopra il livello di sicurezza di 3,5 metri sullo zero idrometrico. Tutti gli accertamenti hanno dato esito positivo, quindi attorno alle 15 il ponte provvisorio è stato riaperto alla circolazione.

Dunque il nuovo ponte è arrivato a Piacenza.
Il metro che separa i due lembi sarà riempito con il cemento armato, poi non resterà che stendere l'asfalto e terminare le opere complementari, come la delimitazione della pista ciclabile, la posa dei guardrail e la realizzazione delle ultime finiture. Il tratto cittadino, però, deve ancora essere definitivamente completato: la ristrutturazione e il conseguente mantenimento degli archi storici, invece, è stato diviso in tre lotti. Per ora ne sono stati completati due, ossia quello adiacenti a piazzale Milano e quello nei pressi della riva del fiume. Ora non resta che unirli, passando sopra alla ferrovia: il progetto è stato oggetto di confronto con Trenitalia e ha quindi subito qualche piccolo rallentamento. Ma nel giro di pochi giorni sarà tutto a posto. Il 18 dicembre, quindi, è stata confermato come data dell'inaugurazione del nuovo ponte, appena 20 mesi dopo il cedimento di quello storico.
Michele Rancati
Libertà del 06/11/2010


E intanto si alza anche la sagoma del nuovo cavalcaferrovia

(mir) Non ci sono solo i lavori per il nuovo ponte a procedere a passo spedito.
Anche il cantiere per la realizzazione del cavalcaferrovia che consentirà di collegare direttamente la zona del cimitero con il quadrante ovest della città, unendo via Diete di Roncaglia a via XXI Aprile.
Le novità più evidenti sono proprio in prossimità del vecchio passaggio a livello di via Nino Bixio, da dove è possibile scorgere la nuova rampa che servirà per accedere e uscire dal tratto sopraelevato.
Il consorzio Taurasia, che sta realizzando l'opera per conto di Rfi-Rete ferroviaria italiana, nelle ultime settimane ha infatti proseguito con la costruzione delle pile su cui poggerà l'impalcato che sovrasterà i binari e farà risparmiare tempo e chilometri ai piacentini, ma si è concentrata anche sui punti di entrata.
Una rampa è già pronto, per l'altra (lato cimitero) sono già state gettate le fondamenta.
Confermata quindi la conclusione dei lavori per il giugno 2011, anche perché sono stati definitivamente risolti gli ultimi problemi progettuali.
In particolare, c'era stata qualche preoccupazione legata alla pila numero 5, che avrebbe dovuto sorgere in una zona delicata, rendendone difficile la realizzazione. Con qualche piccolo aggiustamento, anche questo nodo è stato sciolto e a breve partirà anche la sua costruzione.
Tra la fine del 2010 e l'inizio del 2011 sarà quindi completata la complessa edificazione dei 10 piloni e delle due spalle che reggeranno la carreggiata stradale, mentre nel maggio 2011 sarà finito anche l'impalcato metallico (montato in tre mesi dalla società Cordioli di Verona) e l'opera potrà essere inaugurata.
L'opera rientra nell'ambito del programma Rfi di soppressione dei passaggi a livello ed è molto attesa dai piacentini, perchè costituirà di fatto la tangenziale nella zona nord della città, alleggerendo notevolmente il traffico su via Colombo e la stazione.
L'intervento prevede, sostanzialmente, la realizzazione di un cavalcaferrovia e della relativa viabilità di raccordo, su un'area attigua alla stazione ferroviaria di Piacenza, posta a sud dell'autostrada Torino-Piacenza-Brescia, dove i binari di stazione si separano costituendo le linee Alessandria-Piacenza e Bologna-Milano.
Il cavalcaferrovia, comprensivo delle rampe di raccordo, avrà uno sviluppo complessivo di 430 metri. La piattaforma stradale avrà una larghezza complessiva di 12,5 metri e comprenderà due corsie riservate al traffico veicolare e una pista ciclopedonale.



pubblicazione: 06/11/2010

 16774

Categoria
 :.  AMBIENTE Piacenza
 :..  Viabilità



visite totali: 1.515
visite oggi: 1
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,37
[c]




 
Schede più visitate in Viabilità

  1. Parcheggiare a Piacenza
  2. Parcheggi, Piacenza tra le città meno care
  3. Un parcheggio nella caserma Pontieri
  4. Addio semafori, la città si fa "rotonda"
  5. Nuovo ponte sul Trebbia, ecco come sarà
  6. "Traffico - Rotatorie, si stringono i tempi"
  7. Oggi primo giovedì senza limitazioni al traffico: un addio senza rimpianti
  8. Ponte galleggiante pronto il 17 ottobre
  9. «Più di 31mila sui bus navetta».
  10. Città assediata da 150mila auto
  11. Auto più bicicletta con il biglietto della sosta.
  12. «Una città senza traffico? Si può»
  13. Approvate le targhe alterne Ma è scontro
  14. Rivoluzione nel traffico: auto a 30 all'ora dal 23 gennaio nella città storica
  15. Viabilità, giro di vite sui mezzi pesanti
  16. Targhe alterne al giovedì e venerdì.
  17. Corso Europa aperto alle auto.
  18. Approvata l'intesa per la mobilità sostenibile.
  19. Metropolitana leggera lungo le mura farnesiane
  20. Merci in città, caos da evitare
  21. “Cartellino rosso” per i camion
  22. Autobus “sicuri” da casa a scuola
  23. Nel 2005 targhe alterne a volontà
  24. Autobus “sicuri” da casa a scuola
  25. Soste più costose in centro storico
  26. «Piazze senza bus? L'idea c'è»
  27. Via Roma chiusa, è già polemica
  28. Area espropriata - Rotonda di via Morigi, Garilli all'incasso
  29. Piacenza paralizzata dalla neve
  30. A Barriera Milano arrivano le “strisce blu”
  31. Targhe alterne e centro blindato
  32. Centro vietato per le vecchie auto
  33. Il metrò leggero.
  34. Freddo e targhe alterne : perchè non attivare lo scuolabus ?
  35. «Targhe alterne, provvedimento inutile»

esecuzione in 0,078 sec.