Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Consiglio Comunale  :. Mazza a Reggi: più umiltà e rimpiazza Ricciardi
sottocategorie di COMUNE di PIACENZA
 :. Comune di Piacenza
 :. Consiglio Comunale
 :. Sindaco
 :. Rimpasto 2004
 :. Programma
 :. Bilancio
 :. Tasse e balzelli




domenica
20
settembre
2020
Santi Andrea K. Taegon, Paolo C. Hasang e compagni martiri



Mazza a Reggi: più umiltà e rimpiazza Ricciardi

Comportamenti più rispettosi della minoranza e l'anticipato "pensionamento" di Benedetto Ricciardi dalla presidenza del consiglio comunale.
È quanto chiede Carlo Mazza (gruppo misto) al sindaco Roberto Reggi dopo il burrascoso epilogo del bilancio di previsione 2005, approvato in aula appena prima di Natale tra il serrato ostruzionismo dell'opposizione e la cancellazione decisa da Ricciardi di quasi tutti i 375 emendamenti depositati.
Mazza glielo chiede in una nota dopo una serie di rinfacci polemici.

Il sindaco, si legge, «critica aspramente il comportamento dell'opposizione di centrodestra in consiglio comunale e, per difendersi, pensa, tra le tante, anche a una revisione del regolamento per il funzionamento del consiglio, per zittire al suo volere anche le minoranze dimenticando ciò che sistematicamente fanno da cinque anni a questa parte i suoi amici di centrosinistra nei due rami del Parlamento italiano».

«Afferma inoltre», continua Mazza sempre rivolto a Reggi, «che la minaccia da parte dell'opposizione (dopo il singolare e disgustoso episodio del bilancio di previsione 2006) di attuare in avvenire forme di ostruzionismo pesanti non sia altro che la continuazione di un comportamento che non è mai venuto meno nei quattro anni del suo governo.
Molto probabilmente il sindaco, sempre troppo preso dal suo egocentrismo, non si rende neppure conto di quanto sia stato grande il senso di responsabilità delle minoranze di questo centro-destra nei confronti delle attività istituzionali del nostro Comune.
Basterebbe che il sindaco si informasse su quanto succedeva nella precedente amministrazione da parte di alcune minoranze (che comunque gli sono servite per essere eletto primo cittadino) per evitare di ricorrere, quando si trova a corto di idee, al rituale vittimismo di comodo: del resto basterebbe immaginare cosa sarebbe successo in consiglio comunale, sempre a proposito della penosa vicenda sul bilancio preventivo 2006, a ruoli invertiti».

«Fa male», prosegue Mazza, «dover rilevare che uno degli episodi più tristi e avvilenti della vita politica piacentina si sia concluso, senza che nessuno dei consiglieri comunali che siedono sui banchi della maggioranza abbia avvertito --pur votando a favore del bilancio di previsione - la sensibilità di prendere le distanze da questa mortificante offesa alla democrazia e al garantismo».

La democrazia «non è una perdita di tempo ma è un costante e continuo confronto tra persone di idee diverse in un contesto di reciproca umiltà e di reciproco rispetto.
In effetti il vero problema sta tutto qui, perché in genere le persone scarsamente dotate di umiltà non si rendono mai conto dei propri limiti: in particolare quando sono chiamate a occupare posizioni di responsabilità e di potere temono coloro che manifestano apertamente il loro parere e, per paura di essere messe in discussione, si circondano di sudditi e di mediocri».

Così il consigliere del gruppo misto, che conclude chiedendo al sindaco, «invece di pensare a cambiare le regole», di provare a «pensare di modificare i suoi atteggiamenti e i suoi comportamenti e se vuole ripristinare un clima di minima collaborazione in seno al consiglio comunale nell'interesse più generale, pensi a cambiare in fretta il presidente del consiglio comunale che certamente non merita di occupare quel posto».
(Libertà del 6 gennaio 2006)


pubblicazione: 06/01/2006

Carlo Mazza 8762
Carlo Mazza

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Consiglio Comunale



visite totali: 2.140
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,39
[c]




 
Schede più visitate in Consiglio Comunale

  1. Diavolesse, Bruschini, bruscolini e bruschette.
  2. Assessorati, ecco la nuova "mappa"
  3. Compensi ai consiglieri, l'onorevole Foti è per l'austerity, ma i suoi lo bacchettano
  4. Giacomo Vaciago si dimette.
  5. Cisini, Silva, Boiocchi e Bulla sostituiscono i “colleghi” nominati in Giunta
  6. Indennità o gettone, facoltà di scelta a palazzo Mercanti
  7. Tutti i 40 eletti a Palazzo dei Mercanti: 24 alla maggioranza e 16 alla minoranza
  8. Il Consiglio si aumenta lo stipendio.
  9. Consiglio, già nove cambi di "maglia"
  10. Crocefisso nelle aule scolastiche
  11. Incarichi esterni, è muro contro muro.
  12. Ostruzionismo, tattica sbagliata e inutile ?
  13. Consiglio Comunale del 17/1/2005
  14. Stipendi alleggeriti in Comune
  15. «Reggi? Cerca la rissa, è lui a dividere il Pd"
  16. PIACENZA NOSTRA - UDC
  17. E' NATO IL REGGI BIS 2007
  18. Edoardo "Edo" Piazza capogruppo di Per Piacenza con Reggi
  19. Timpano e Polledri i "paperoni" del Consiglio Comunale
  20. «Non si sprechi suolo per l'Acna»
  21. Caso Ricciardi, il Polo non dà tregua.
  22. Alberto Squeri si è dimesso da Assessore
  23. CONSIGLIO COMUNALE
  24. «Muti quanto vuole per venire qui?»
  25. Difendiamo i crocefissi in aula.
  26. Reggi contro Marazzi
  27. Un consiglio che costa e perde tempo.
  28. Giugno 2002/dicembre 2004: il sindaco a metà mandato.
  29. Il parere di Luigi Salice
  30. Bruschini: «Non ho fatto nulla che richieda perdono»
  31. Gianni D'Amo
  32. Maggioranza spaccata sulle linee urbanistiche.
  33. Che amarezza, la lista civica è senza peso
  34. RIFLESSIONE PER LA RIPRESA DEI LAVORI : Piacenza eco-vivibile, acqua a parte
  35. Acqua & Società Mista

esecuzione in 0,093 sec.