Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  TENDENZE  :.  TREND  :. Mareva Galanter
sottocategorie di TENDENZE
 :. TREND
 :. CLASSICO




domenica
5
dicembre
2021
San Giovanni Damasceno



Mareva Galanter

La Miss venuta da Papeete che gioca a fare la Bardot

Ha fatto un disco molto allegro perché a Parigi si annoiava un po'.
E ti credo.
Provate a immaginare: una nasce a Papeete, trascorre infanzia e adolescenza fra una spiaggia e l'altra di Tahiti, va a pesca di conchiglie e a cavallo sulle montagne, studia danza classica, nei weekend nella casa di famiglia a Afaahiti si diverte a cucinare.
Meringhe, sembra.
Poi, come se non bastasse, è pure bella, vince un concorso dietro l'altro, diventa Miss Francia e finisce a Parigi a condurre programmi in tv con qualche escursione nel cinema.
Una noia mortale, no?

Ecco, questa è la signorina Galanter, nome di battesimo Mareva, che in Polinesia significa "stella filante".
Ha 27 anni e da quando ha inciso Ukuyéyé, omaggio agli anni Sessanta, si annoia molto meno.


Certo, uno non può passare tutta la vita fra tramonti e palmizi.
Anche se, da bambina, Mareva aveva tante passioni.
Il canto faceva già capolino, i genitori le fecero prendere lezioni quando aveva appena tre anni.
Poi, visto che avrebbe voluto fare l'astronauta, il padre le costruì una specie di casotto, in fondo al giardino di casa, dove lei si esercitava con quelli che chiamava esperimenti di chimica e di fisica.

Tutto bello, ma sempre un po' irrequieta.
E con un caratterino indipendente difficile da gestire.
Storce il naso anche quando, a 14 anni, le chiedono di partecipare a una sfilata.
Lei accetta controvoglia e con la disapprovazione della famiglia.
Fra l'altro, discendenti della famiglia reale dell'isola di Raiatea, che sarà pure un atollo sperduto in mezzo al Pacifico ma sempre di sovrani si tratta.

Insomma, partecipa alla sfilata, le foto circolano, si presenta alle selezioni per Miss Tahiti e vince, nel 1998.
E' testimonial per due note aziende di acqua minerale e di cosmetici, vola in Corea per Miss World Island e vince pure lì però rinuncia al titolo perché, come rappresentante di Tahiti, deve partecipare a Miss Francia.
Vince, di nuovo. E' il 1999.
Arrivano i programmi tv, alcuni cortometraggi, film per il cinema (fra cui il remake di La Pantera Rosa con Steve Martin), una scuola di recitazione, il calendario 2004 per Fhm.
E un fidanzato, lo stilista Jean-Charles de Castelbajac, che basta il nome per far crepare le amiche.

Ora, è il momento di Ukuyéyé.
Un album di cover che sta scalando le classifiche francesi e piace molto
perché riporta in auge il meglio delle ragazze yè-yè degli anni Sessanta, dalla Bardot alla Karina, dalla Hardy alla Taieb.
Da noi, più o meno, Caterina Caselli ai tempi di Nessuno mi può giudicare.
Musica curata da Jacques Ehrart, un video raffinato (quello del singolo Pourquoi pas moi) e un sito in chiave mod-vintage curatissimo, in perfetto stile Sixties, con foto molto glamour della coppia Mauro Mongiello&Sofia Sanchez.

"Ho sempre amato cantare - racconta Mareva in un'intervista a Froggy's Delight - ma poi nella vita ho fatto un sacco di altre cose.
A un certo punto mi sono detta: perché non cantare?
Questo disco per me è stato qualcosa di nuovo, di emozionante e piacevole".
L'idea di accompagnare le canzoni degli anni Sessanta con l'ukulele, strumento familiare alle sue origini, ha un significato affettivo: "Quel suono ha accompagnato la mia infanzia, i momenti belli con la mia famiglia, è la gioia, il buonumore".

In quanto alla scelta della musica di quel periodo, "ho trovato delle analogie con i luoghi della mia infanzia a Tahiti, un che di incosciente, spensierato, leggero, fresco, spontaneo.
Non ne potevo più della musica che ascoltavo alla radio, canzoni tristi, malinconiche, mi annoiavano tremendamente.
So bene che gli anni Sessanta erano anche altro, la droga e il rock'n'roll, ma io ho preferito concentrarmi sull'altro aspetto, sulle canzoni con i testi più divertenti, più semplici".

Alessandra Vitali, 9 agosto 2006, Repubblica


pubblicazione: 09/08/2006
aggiornamento: 02/05/2008

Mareva Galanter 10396
Mareva Galanter

Categoria
 :.  TENDENZE
 :..  TREND



visite totali: 3.507
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,62
[c]




 
Schede più visitate in TREND

  1. Accessori d'autunno 2004, dalla testa ai piedi.
  2. Irrinunciabili d'autunno 2006
  3. Georg Gaenswein
  4. Jimmy Choo
  5. La rivincita della cellulite sul polimero
  6. 2008 : Pronti al sole, dagli accessori agli zoccoli.
  7. Borsa trendy
  8. Shoes woman spring/summer 2005.
  9. Gli «urletti» della Sharapova sul cellulare
  10. Stivali GLAM
  11. Le gambe si riprendono la fantasia.
  12. Must have.
  13. Galosce di gomma, nuovo mito autunnale
  14. Riga bianconera.
  15. Toglietemi tutto ma non le mie Spanx
  16. L'estate dei beach bar
  17. L'orologio Junghans.
  18. Pneumatici riciclati per borse regalo ecocompatibili
  19. In vendita nei negozi il jeans che fa dimagrire
  20. E' sempre più febbre vuvuzela
  21. La guerra delle altezze
  22. Dieci MUST per una primavera da star
  23. Se lo stipendio più basso tocca alle donne obese
  24. Ecco il nuovo passaparola per vendere la moda giovane.
  25. Il barefooting
  26. Fendi e il mito della Baguette
  27. Tendenze . Consumi, ora la sfida è sui single.
  28. I vip migrano in Salento
  29. L'abbuffata al buffet
  30. Tod's, grazie Silvio per la pubblicità
  31. Moda SUDOKU
  32. L'insostenibile leggerezza della rata
  33. Coperta anticefalea e Omega 3, la valigia delle vacanze vip.
  34. La "rivoluzione" dei Loftcube.
  35. Le tendenze beachwear.

esecuzione in 0,078 sec.