Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Consiglio Comunale  :. Maggioranza in crisi : pompieri e cappuccini.
sottocategorie di COMUNE di PIACENZA
 :. Comune di Piacenza
 :. Consiglio Comunale
 :. Sindaco
 :. Rimpasto 2004
 :. Programma
 :. Bilancio
 :. Tasse e balzelli




domenica
20
settembre
2020
Santi Andrea K. Taegon, Paolo C. Hasang e compagni martiri



Maggioranza in crisi : pompieri e cappuccini.

Ha lasciato il segno lo scontro di lunedì in aula sul Balzer.

Il sindaco Roberto Reggi che annulla tutti gli impegni colto da improvviso malanno di cui molti sospettano però la natura "diplomatica"; i gruppi consiliari che consumano le ore in frenetici contatti e riunioni semiclandestine; le segreterie di partito che si mobilitano convocando incontri al vertice.

Per la maggioranza è stata una giornata calda quella di ieri.
Quanto è accaduto lunedì in consiglio comunale ha fatto rumore nel "Palazzo".

In mattinata circolavano voci addirittura di dimissioni del sindaco.

Certo, l'altra sera il volto di Reggi, quando ha lasciato l'aula mentre infuriava la polemica sul Balzer, tradiva tutta la sua amarezza.
L'ordine del giorno da cui si è dissociata solo la Margherita (con l'astesnione di Stefania- Pisaroni, di Rifondazione) è suonato da dura censura all'accelerazione impressa dalla giunta sul bando di gara per il rinnovo della gestione del bar/ristorante.
Per non parlare del capogruppo dei Ds, Carlo Berra, che addirittura si è spinto a votare con l'opposizione l'emendamento alla variazione di bilancio che se fosse passato avrebbe costretto a riscrivere il bando appena pubblicato.
È vero che la maggioranza ha votato compatta (o quasi) sui provvedimenti di peso al vaglio della seduta, a partire dalla variazione dei conti, e tuttavia quel cortocircuito verificatosi sul Balzer rischia di lasciare il segno, tanto che c'è chi scommettte su un viatico più che mai accidentato per il bilancio 2006 che l'amministrazione vuole approvare entro l'anno.

Del resto anche ieri Gianni D'Amo (Ds) ha ribadito, come aveva fatto in aula, che, al di là del merito (cioè maggiori tutele occupazionali per i dipendenti del Balzer) il problema che l'ordine del giorno ha posto è politico: sindaco e giunta devono riuscire a tenere meglio i rapporti col consiglio specie con la maggioranza.
Questa la sostanza.

Se perciò sul bando per la gestione del locale al piano terreno del municipio l'amministrazione decide per un'accelerazione della pubblicazione (venerdì scorso sul sito Internet) mentre ancora è in corso un'azione dei capigruppo - bipartisan e con Berra alla testa - per portare in consiglio gli indirizzi sul bando stesso, be', la cosa diventa «un problema», ritiene D'Amo.
Così come le «incomprensioni» tra il capogruppo dei Ds e il sindaco sono pure un problema che «occorre superare».
In consiglio D'Amo, parlando di responsabilità che è giusto che si assuma chi più le porta in capo, aveva mostrato di imputare a Reggi questo deficit di amalgama.

Ma c'è chi la pensa diversamente.
Giorgio Cisini, capogruppo della Margherita, fa sua la tesi sostenuta dal sindaco.
E cioè che sul Balzer l'aula si era già espressa e di indicazioni alla giunta su come scrivere il bando nel aveva date a sufficienza: «Sono state recepite specie sulle tutele occupazionali, perciò non condividiamo ulteriori passi quando il gioco è già avviato». Chiara presa di distanze dall'iniziativa dei capigruppo.

Anche tra i Ds c'è peraltro voglia di gettare acqua sul fuoco.
A partire dal segretario provinciale Flavio Chiapponi che, pur premettendo di parlare a titolo «personalissimo» («un confronto di partito lo avremo nei prossimi giorni»), lascia intendere che di tutto questo can can sul Balzer avrebbe fatto a meno:
«Le priorità dei cittadini sono altre, e comunque credo che il sindaco, la giunta e il consiglio abbiano le capacità per affrontare la specifica questione, che peraltro mi pare sia stata impostata dall'amministrazione nel migliore dei modi».

La volontà di smorzare i toni l'ha resa al meglio Ernesto Carini con questa battuta:
«Vogliamo forse annegare in un cappuccino?».
Ds, assessore allo sviluppo economico, Carini ieri è stato in fretta e furia delegato a presiedere l'assemblea dell'Agenzia d'ambito a causa dell'improvvisa malattia del sindaco (a sostituirlo nella seduta di giunta è stata la vice Anna Maria Fellegara).
In lui molti individuano la figura adatta per quel supplemento di coordinamento tra amministrazione e maggioranza da più parti invocato.
A domanda l'interessato non ha chiuso la porta restando tuttavia defilato:
«Vado già alle conferenze dei capigruppo per conto della giunta, di altri ruoli nessuno mi ha detto niente. Sono al servizio del sindaco e se mi dice di fare delle cose le faccio, sempre chi non siano contro i miei principi. Questa è la mia idea di squadra».
Gustavo Roccella, Libertà del 30 novembre 2005


pubblicazione: 30/11/2005

Cappuccino del Balzer. 8540
Cappuccino del Balzer.

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Consiglio Comunale



visite totali: 1.455
visite oggi: 1
visite ieri: 3
media visite giorno: 0,26
[c]




 
Schede più visitate in Consiglio Comunale

  1. Diavolesse, Bruschini, bruscolini e bruschette.
  2. Assessorati, ecco la nuova "mappa"
  3. Compensi ai consiglieri, l'onorevole Foti è per l'austerity, ma i suoi lo bacchettano
  4. Giacomo Vaciago si dimette.
  5. Cisini, Silva, Boiocchi e Bulla sostituiscono i “colleghi” nominati in Giunta
  6. Indennità o gettone, facoltà di scelta a palazzo Mercanti
  7. Tutti i 40 eletti a Palazzo dei Mercanti: 24 alla maggioranza e 16 alla minoranza
  8. Il Consiglio si aumenta lo stipendio.
  9. Consiglio, già nove cambi di "maglia"
  10. Crocefisso nelle aule scolastiche
  11. Incarichi esterni, è muro contro muro.
  12. Ostruzionismo, tattica sbagliata e inutile ?
  13. Consiglio Comunale del 17/1/2005
  14. Stipendi alleggeriti in Comune
  15. «Reggi? Cerca la rissa, è lui a dividere il Pd"
  16. PIACENZA NOSTRA - UDC
  17. E' NATO IL REGGI BIS 2007
  18. Edoardo "Edo" Piazza capogruppo di Per Piacenza con Reggi
  19. Timpano e Polledri i "paperoni" del Consiglio Comunale
  20. «Non si sprechi suolo per l'Acna»
  21. Caso Ricciardi, il Polo non dà tregua.
  22. Alberto Squeri si è dimesso da Assessore
  23. CONSIGLIO COMUNALE
  24. «Muti quanto vuole per venire qui?»
  25. Difendiamo i crocefissi in aula.
  26. Reggi contro Marazzi
  27. Un consiglio che costa e perde tempo.
  28. Giugno 2002/dicembre 2004: il sindaco a metà mandato.
  29. Il parere di Luigi Salice
  30. Bruschini: «Non ho fatto nulla che richieda perdono»
  31. Gianni D'Amo
  32. Maggioranza spaccata sulle linee urbanistiche.
  33. Che amarezza, la lista civica è senza peso
  34. RIFLESSIONE PER LA RIPRESA DEI LAVORI : Piacenza eco-vivibile, acqua a parte
  35. Acqua & Società Mista

esecuzione in 0,093 sec.