Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  TENDENZE  :.  TREND  :. La "rivoluzione" dei Loftcube.
sottocategorie di TENDENZE
 :. TREND
 :. CLASSICO




venerdì
18
ottobre
2019
San Luca Evangelista



Babele moda - abbigliamento on line
Babele Arte - galleria di artisti da tutto il mondo
BabeleCase - database di annunci immobiliari
itinerari turistici
Babele Info  - motore di ricerca d'arte


La "rivoluzione" dei Loftcube.

L'ultima tendenza architettonica mette piccole case sui tetti degli edifici piu' alti.

Immaginate di avere a disposizione un'unità abitativa di 52 metri quadrati, di poterla trasportare ovunque vogliate proprio come fanno le lumache con il loro guscio.
Immaginate poi che abbia la forma di un cubo, l'interno di un loft e che costi circa 55 mila euro. Ora non serve più immaginare, visto che Lotfcube è una realtà.
Arriva da Berlino ed è il prodotto delle sinergie di un team di giovani architetti guidati dal celebre designer Werner Aisslinger.
Una trovata che potrebbe scatenare un piccolo ma significativo cambiamente della abitudini abitative nelle metropoli.

Si, perché, il Loftcube nasce per essere piazzato in vetta ai grattacieli.
Come quelli costruiti a Berlino nel dopoguerra, spazi spesso inesplorati che nascondono grandi potenzialità come, ad esempio, una vista a 360° sulla città e la possibilità di abolire per sempre tutte quelle controindicazioni del vicinato.

L'idea si è modellata sulle esigenze dei cosidetti "nomadi metropolitani", nuova categoria urbana costituita prevalentemente da giovani in continuo movimento.
Alcuni per motivi lavorativi, altri semplicemente per evasione, altri ancora per fuggire da monolocali claustrofobici.
Ma questo audace prodotto architettonico strizza l'occhio anche alle comunità alternative, i "nipotini" degli hippie.
Alla base c'è una comune volontà di versatilità e di isolamento dalla frenesia delle metropoli.

E allora guardiamolo da vicino, questo Loftcube.
La cellula abitativa ha dimensioni di 7,25 per 7,25 metri e un'altezza di 3,50, le quattro pareti esterne possono essere personalizzate, così come quelle interne, scegliendo fra materiali quali superfici trasparenti, traslucide, metalliche e legno lamellato.
Gli interni sono costituiti da pannelli mobili e componibili che dividono lo spazio in zona notte e giorno, bagno e cucina.
Lo studio Aisslinger ha messo a punto degli speciali pannelli dalla doppia funzione: come la zona doccia all'interno della quale uno stesso getto d'acqua girato da un lato o un altro del pannello può funzionare sia come doccia che come annaffiatoio design.
Quanto all'impiantistica interna i creatori di Loftcube hanno fatto riferimento alle tecniche usate nei campeggi e la statica strutturale dell'abitazione, molto leggera, non grava sulla stabilità degli edifici che la ospitano.

L'assemblaggio è semplice e con l'aiuto di tre persone richiede non più di quattro giorni, mentre più complesso potrebbe essere il trasporto del cubo: la soluzione più rapida ma sicuramente più costosa è quella dello spostamento con elicottero da trasporto, altre ipotesi sono quella dell'utilizzo di gru mobili o anche, con qualche giorno in più, lo smontaggio del guscio modulare.

La fabbricazione seriale di abitazioni è una nuova tendenza dell'architettura contemporanea ma ad oggi il mercato non era ancora riuscita a trovare un compromesso fra ricercatezza estetica e costi.
Loftcube può essere acquistato o affittato, aprendo nuovi scenari di vita urbana: una vera e propria comunità che galleggia sopra la città e che mantiene però il contatto con quello che scorre al di sotto.

Ma attenzione, potrebbero essere non soltanto i giovani freak ad amare il cubo, presto anche i manager potrebbero essere ospitati in micro suite posizionate sui tetti delle aziende nelle quali lavorano.
Werner Aisslinger parla proprio di una rivoluzione non solo formale ma soprattutto sociale, un cambiamento che porterà presto a quella che definisce "l'era della colonizzazione del roofscape". Vedremo.

Benedetta Perilli, Repubblica del 31 gennaio 2006


pubblicazione: 31/01/2006
aggiornamento: 25/02/2006

 9014

Categoria
 :.  TENDENZE
 :..  TREND



visite totali: 4.314
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,86
[c]




 
Schede più visitate in TREND

  1. Accessori d'autunno 2004, dalla testa ai piedi.
  2. Irrinunciabili d'autunno 2006
  3. Georg Gaenswein
  4. Jimmy Choo
  5. La rivincita della cellulite sul polimero
  6. 2008 : Pronti al sole, dagli accessori agli zoccoli.
  7. Borsa trendy
  8. Shoes woman spring/summer 2005.
  9. Gli «urletti» della Sharapova sul cellulare
  10. Stivali GLAM
  11. Le gambe si riprendono la fantasia.
  12. Must have.
  13. Galosce di gomma, nuovo mito autunnale
  14. Toglietemi tutto ma non le mie Spanx
  15. Riga bianconera.
  16. L'orologio Junghans.
  17. L'estate dei beach bar
  18. Pneumatici riciclati per borse regalo ecocompatibili
  19. In vendita nei negozi il jeans che fa dimagrire
  20. E' sempre più febbre vuvuzela
  21. Se lo stipendio più basso tocca alle donne obese
  22. Il barefooting
  23. Ecco il nuovo passaparola per vendere la moda giovane.
  24. Dieci MUST per una primavera da star
  25. La guerra delle altezze
  26. I vip migrano in Salento
  27. Tendenze . Consumi, ora la sfida è sui single.
  28. Fendi e il mito della Baguette
  29. L'abbuffata al buffet
  30. Tod's, grazie Silvio per la pubblicità
  31. Moda SUDOKU
  32. Coperta anticefalea e Omega 3, la valigia delle vacanze vip.
  33. L'insostenibile leggerezza della rata
  34. La "rivoluzione" dei Loftcube.
  35. No bluetooth, no party..

esecuzione in 0,234 sec.