Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Rimpasto 2004  :. La paternale di Carlo Berra
sottocategorie di COMUNE di PIACENZA
 :. Comune di Piacenza
 :. Consiglio Comunale
 :. Sindaco
 :. Rimpasto 2004
 :. Programma
 :. Bilancio
 :. Tasse e balzelli




lunedì
6
luglio
2020
Santa Maria Goretti



La paternale di Carlo Berra

Berra (Ds):«A destra solo veti ma è una politica da anni '80».

La maggioranza insiste nell'accusare l'opposizione di irresponsabilità istituzionale.
In consiglio, venerdì scorso, era stato Gianni D'Amo (Ds) a definire stupefacente l'ostruzionismo su un atto dovuto come la sostituzione di consiglieri dimissionari, prevista come automatica dalla legge e secondo un meccanismo, l'insediamento dei primi dei non eletti, dettato dallo scrupoloso rispetto della sovranità popolare.
Considerazioni fatte proprie anche da Sandro Miglioli (Piacentini con Reggi) e poi dal sindaco Roberto Reggi che ha sparato sulla minoranza (v. Libertà di ieri) accusandola di «comportamento antidemocratico» e di voler impedire l'azione amministrativa cavillando sulle procedure.

Fedele alla linea anche il capogruppo dei Ds, Carlo Berra, che ieri ha spiegato di considerare «molto grave dal punto di vista istituzionale l'atteggiamento dell'opposizione» rimasta fuori dal consiglio venerdì scorso nel tentativo, giocando di sponda con Antonio Levoni (gruppo misto), di far mancare il numero legale in modo di impedire la surroga dei quattro consiglieri dimissionari paralizzando così l'attività amministrativa e creando le premesse per le elezioni anticipate.
Un episodio «che la dice lunga sul senso di responsabilità che purtroppo manca in alcuni settori di questo consiglio comunale».
«Non è la prima volta», incalza Berra: «Si iscrive in un lungo percorso di certa destra piacentina che sostanzialmente non prende mai atto delle sconfitte politiche, anche quelle recenti, e non trae gli insegnamenti dovuti per cercare di cambiare rotta, guardare avanti e combattere le proprie battaglie con dei progetti alternativi e non invece con politiche di puro contrasto procedurale e attraverso pressioni più o meno legittime sui singoli consiglieri affinché si stacchino dalle maggioranze, attraverso poteri di veto, muovendosi nella logica della pura contrapposizione».
Nel merito della polemica sulla scelta del centrosinistra per l'immediato insediamento dei surroganti «io non credo che la maggioranza potesse comportarsi diversamente», dice il diessino, «e se la minoranza impugnerà gli atti saranno i giudici a valutare».
Ma l'opposizione sbaglia a cercare nei contrasti nel centrosinistra la causa del corto circuito sul quorum: «Leggere le dimissioni di Giacomo Vaciago come un motivo di polemica interno significa fare il processo alle intenzioni visto che l'interessato le ha spiegate in tutt'altra maniera. C'è una maggioranza di 24 e non si può impedire che si esprima».
La verità, per Berra, è che il rimpasto di giusta «ha avuto un grosso e positivo significato politico, si è rinsaldato l'asse politico dell'amministrazione, l'opposizione lo ha capito e ora cerca in tutti i modi di evitare che si affermi.
Ma questo tipo di ostruzionismo non rientra nei canoni della democrazia dell'alternanza, sono scampoli di politica stile anni '80 che trova ancora fedeli dei nostalgici».


pubblicazione: 04/10/2004
aggiornamento: 24/01/2005

 5053

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Rimpasto 2004



visite totali: 3.739
visite oggi: 1
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,64
[c]




 
Schede più visitate in Rimpasto 2004

  1. Giorgio Cisini
  2. La Cdl non desiste dalla linea dura.
  3. La paternale di Carlo Berra
  4. RIMPASTO in giunta, la rivoluzione di Reggi
  5. Ricorso della Cdl, Antelmi è il legale che difende al Tar l'amministrazione.
  6. Il rebus-consiglio in mano ai legali.
  7. RIMPASTO ? Comune, il sindaco apre la verifica.
  8. Il rimpasto scuote la maggioranza.
  9. I Ds di traverso sul RIMPASTO proposto da Reggi
  10. Consiglio, via d'uscita dall'impasse ?
  11. Il RIMPASTO di Reggi.
  12. Parla l'ex-sindaco ed ex-assessore Stefano Pareti.
  13. Le reazioni al Reggi-bis
  14. ARRIVA IL REGGI-BIS ? Azzerate le deleghe agli Assessori.
  15. REGGI-BIS
  16. Ballerini : E' dovere della minoranza vigilare sulla maggioranza.
  17. NASCE IL REGGI-BIS
  18. Piacenza : il rimpasto senza ingredienti.
  19. Ricorso bocciato dal Consiglio di Stato.
  20. Ricorso sul Consiglio : primo round per Reggi.
  21. Reggi riscrive la giunta daccapo.
  22. PERICOLO PER LA CITTA'.
  23. Consiglio contestato, la Cdl presenta il suo ricorso.
  24. SURROGHE : IL PARERE DEL MINISTERO
  25. PIACENZA : CASUS BELLI IN CONSIGLIO COMUNALE.
  26. Piacenza : il rimpasto venuto male.

esecuzione in 0,109 sec.