Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  AMBIENTE Piacenza  :.  Fiume PO  :. La conca blocca le chiatte del ponte
sottocategorie di AMBIENTE Piacenza
 :. PM10
 :. SMOG
 :. Elettrosmog
 :. Viabilità
 :. Urbanistica
 :. Inceneritore
 :. Rifiuti
 :. Teleriscaldamento
 :. Acqua
 :. Fiume PO
 :. Amianto




sabato
4
dicembre
2021
San Saba



La conca blocca le chiatte del ponte

L'acqua è poca, impossibile superare la barriera di Isola Serafini

Non ci sarebbero solo la pioggia e alcuni approfondimenti tecnici sul percorso sull'isolotto Maggi alla base dei ritardi per l'apertura del ponte provvisorio sul fiume Po tra Piacenza e San Rocco al Porto.

Sembra infatti che due piattaforme galleggianti che dovranno essere ancorate alla riva e sostenere alcune campate del viadotto temporaneo siano bloccate da giorni a Isola Serafini, a causa dei problemi (ben noti ai piacentini) di navigabilità della conca della zona.

In sostanza, c'è troppo poca acqua per consentirne il riempimento e permettere alle enormi chiatte di superare l'ostacolo rappresentato dallo sbarramento artificiale costruito per servire la centrale idroelettrica.

Rischio di allungare i ritardi
Una questione che, visti gli attuali livelli del fiume, non pare di poco conto: per poter permettere il passaggio degli elementi galleggianti, trainati fino alla diga da due rimorchiatori, servirebbe infatti un innalzamento dell'acqua di alcuni metri, praticamente impossibile da raggiungere senza un periodo di pioggia torrenziale.
Il quale però, paradossalmente, finirebbe per penalizzare il resto del cantiere che sta proseguendo tra la sponda piacentina e quella lodigiana, a fianco del ponte crollato.
Se la situazione non si risolverà al più presto potrebbero esserci dunque in arrivo ulteriori ritardi e la data dell'inaugurazione dei viadotto provvisorio, indicata dal presidente di Anas Pietro Ciucci nel 30 ottobre (quella iniziale era addirittura del 17 ottobre), potrebbe essere ulteriormente posticipata.
Via terra tempi lunghi
Anche perchè l'altro modo di portare a destinazione gli elementi galleggianti sarebbe via strada: un trasporto eccezionale che, oltre a richiedere un ingente dispiegamento di mezzi, avrebbe bisogno di una serie di autorizzazioni specifiche attraverso un iter abbastanza lungo.
no comment della ditta
Da parte della Cimolai di Pordenone, la ditta che assieme alla romana Solidus ha vinto la gara di appalto indetta da Anas per la costruzione dell'opera, non arriva alcun commento. Si sottolinea come tutti gli aspetti legati alla natura (dal maltempo al livello delle acque del Po) non sono preventivabili e quindi possono rappresentare un problema imprevisto. Nel caso di Isola Serafini, però, ben noto e probabilmente preventivabile. Anche perchè gli esperti del fiume evidenziano come, anche in caso di superamento della conca, non sarà facile trasportare le chiatte: per farlo, visto la corrente, dovranno essere utilizzati natanti di potenza molto superiore ai rimorchiatori che le hanno portate dal luogo di assemblaggio fino alla diga.
Stasera ponte in tv a Report
La questione legata al crollo del ponte stradale sul Po approda stasera anche in televisione: durante la puntata di Report (Raitre, 21,30) Bernardo Iovene presenterà un'inchiesta sulla burocrazia italiana: il giornalista ha seguito infatti il percorso del progetto di ricostruzione del ponte crollato che ha richiesto il parere di 18 enti, ognuno con competenze diverse.
Michele Rancati
IBERTA' 11/10/2009


pubblicazione: 11/10/2009
aggiornamento: 13/10/2009

 15442

Categoria
 :.  AMBIENTE Piacenza
 :..  Fiume PO



visite totali: 2.266
visite oggi: 1
visite ieri: 2
media visite giorno: 0,51
[c]




 
Schede più visitate in Fiume PO

  1. Trecento milioni per la navigabilità del Po
  2. Il porto turistico salpa nel 2006
  3. Conca di Isola Serafini, altri 18 milioni
  4. E ora via il “tappo” di Isola Serafini
  5. Da Valle del Po a valle di lacrime
  6. Il PAE (Piano Attività Estrattive)
  7. Porto fluviale, il piano a metà 2003
  8. Isola Serafini, appalto entro l'anno
  9. Po in piena, già chiuso il ponte
  10. Porto, una “chimera” già contesa
  11. Un porto fluviale polifunzionale
  12. Scacco alle piene in 4 mosse
  13. Il porto sul Po? Potremmo averlo nel 2007
  14. Conca Isola Serafini: pubblicato il bando
  15. Un approdo sul Po per rilanciare il turismo
  16. Nuova conca del Po, primo traguardo
  17. Il Po rinasce dall'alleanza del Ducato
  18. Nasce a Mantova il patto per il Po
  19. Cabina di regia per governare il Po
  20. Ponte sul Po, Reggi in pressing sull'Anas
  21. Reggi su aeroporto e porto fluviale.
  22. La conca blocca le chiatte del ponte
  23. Parco fluviale ai nastri di partenza
  24. Rivalutare il Grande fiume.
  25. Quattro chiuse sul Po. Per navigarlo.
  26. Firmato il Programma regionale per il rilancio del Fiume Po
  27. Lungo Po degradato maglia nera del Fai
  28. Mario Luigi Bruschini nominato al vertice dell'Aipo
  29. Quattro esperti in arrivo per il porto sul Po
  30. Po, protagonista nel "patto" italiano
  31. Commissione Territorio : via libera al Piano cave
  32. ONDA NERA SUL PO

esecuzione in 0,078 sec.