Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Consiglio Comunale  :. L'ennesimo cavillo impantana la Giunta.
sottocategorie di COMUNE di PIACENZA
 :. Comune di Piacenza
 :. Consiglio Comunale
 :. Sindaco
 :. Rimpasto 2004
 :. Programma
 :. Bilancio
 :. Tasse e balzelli




domenica
20
settembre
2020
Santi Andrea K. Taegon, Paolo C. Hasang e compagni martiri



L'ennesimo cavillo impantana la Giunta.

estratto da La Cronaca di Piacenza del giorno 1/2/2005 :

Salta il Guazzo, per il segretario non si può interrompere l’iter del
bilancio. Ed è caos tra i capigruppo.
L’ennesimo cavillo impantana la Giunta.
Putzu: «Maggioranza a un bivio imbarazzante».
Trespidi: «Si rischia un
precedente devastante»


DI SUSANNA PASQUALI

L’ennesimo cavillo normativo rischia di impantanare di nuovo la Giunta
Reggi che adesso si ritrova a doversi muovere su un terreno due volte
minato.
Mentre nella “famosa” seduta del 1° ottobre all’origine del
“pasticcio” stava la presunta mancanza del numero legale in aula
(questione che sarà discussa l’8 febbraio dal Consiglio di Stato),
questa volta tutto nasce da un parere espresso dal segretario generale Enrico Gadola.
La questione riguarda la delicata discussione relativa al piano particolareggiato
sull’area del Guazzo: argomento all’ordine del giorno qualche settimana
fa, ma che venne fatto slittare, con esplicita richiesta da parte del
capogruppo Ds Carlo Berra, a una data successiva fissata per il 28
gennaio.
Data che tuttavia è stata fatta saltare proprio in base al
parere espresso dal segretario generale Gadola secondo il quale
risulterebbe «illegittimo» interrompere l’iter amministrativo di un
altro provvedimento (che in questo caso sarebbe il bilancio di
previsione 2005), con il rischio addirittura di renderlo impugnabile
davanti al Tar
.
Conclusione: la discussione sul Guazzo deve slittare
alla prima data utile dopo l’approvazione del bilancio.
La situazione si è poi complicata ieri, quando il presidente Benedetto
Ricciardi ha inviato a tutti la convocazione delle sedute del 4 e 7
febbraio, inserendo a sorpresa anche la trattazione del piano
particolareggiato.
Le conseguenze di un simile “pasticcio” sono tali che, comunque le si
guardi, l’Amministrazione sembra proprio trovarsi nei guai.
Qualora infatti si decidesse di affrontare la discussione sul Guazzo
prima della conclusione del bilancio, quest’ultimo documento potrebbe
(proprio in base al parere autorevole del segretario generale) essere
impugnato davanti al Tar.
Qualora invece si scegliesse di attendere la
fine dell’iter in corso, si creerebbe un pericoloso precedente poiché
anche in futuro la Giunta sarebbe impossibilitata a inserire
all’ordine del giorno qualsiasi altro tema, per quanto urgente.
Una situazione talmente complessa che nemmeno l’ennesima Conferenza dei
capigruppo di ieri sera è riuscita a sciogliere il nodo, basti pensare
che persino il capogruppo Ds Carlo Berra ha ritenuto più opportuno rimandare ogni decisione a lunedì prossimo.
E se per Filiberto Putzu (Piacenza Nostra - Udc) tutto potrebbe derivare
dal timore del sindaco di trovarsi incastrato in un secondo ricorso,
per Massimo Trespidi (Forza Italia), il parere del
segretario sarebbe stato indotto dalla Giunta timorosa di ritrovarsi
senza maggioranza proprio in periodo di bilancio. «Il tema del Guazzo,
come l’ex Acna, vede la maggioranza divisa e credo che il sindaco abbia
voluto tutelarsi da questa situazione. In ogni caso, qualora si
decidesse di rinviare tutto, si verrebbe a creare un precedente
dall’effetto devastante: si pensi a quando verrà il momento di
affrontare un tema complesso come il Prg: vorrebbe dire non poter
parlare d’altro per mesi, il che bloccherebbe l’attività
amministrativa. Il parere di Gadola, invece,renderebbe piu' facilmente impugnabili i provvedimenti».
Ora la maggioranza è di fronte a un bivio piuttosto imbarazzante: dare
palesemente torto al proprio segretario generale o rischiare di legarsi
le mani per il futuro: questo il nodo che i capigruppo si troveranno a
dover affrontare la prossima settimana.


pubblicazione: 03/02/2005
aggiornamento: 05/02/2005

 5113

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Consiglio Comunale



visite totali: 1.640
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,28
[c]




 
Schede più visitate in Consiglio Comunale

  1. Diavolesse, Bruschini, bruscolini e bruschette.
  2. Assessorati, ecco la nuova "mappa"
  3. Compensi ai consiglieri, l'onorevole Foti è per l'austerity, ma i suoi lo bacchettano
  4. Giacomo Vaciago si dimette.
  5. Cisini, Silva, Boiocchi e Bulla sostituiscono i “colleghi” nominati in Giunta
  6. Indennità o gettone, facoltà di scelta a palazzo Mercanti
  7. Tutti i 40 eletti a Palazzo dei Mercanti: 24 alla maggioranza e 16 alla minoranza
  8. Il Consiglio si aumenta lo stipendio.
  9. Consiglio, già nove cambi di "maglia"
  10. Crocefisso nelle aule scolastiche
  11. Incarichi esterni, è muro contro muro.
  12. Ostruzionismo, tattica sbagliata e inutile ?
  13. Consiglio Comunale del 17/1/2005
  14. Stipendi alleggeriti in Comune
  15. «Reggi? Cerca la rissa, è lui a dividere il Pd"
  16. PIACENZA NOSTRA - UDC
  17. E' NATO IL REGGI BIS 2007
  18. Edoardo "Edo" Piazza capogruppo di Per Piacenza con Reggi
  19. Timpano e Polledri i "paperoni" del Consiglio Comunale
  20. «Non si sprechi suolo per l'Acna»
  21. Caso Ricciardi, il Polo non dà tregua.
  22. Alberto Squeri si è dimesso da Assessore
  23. CONSIGLIO COMUNALE
  24. «Muti quanto vuole per venire qui?»
  25. Difendiamo i crocefissi in aula.
  26. Reggi contro Marazzi
  27. Un consiglio che costa e perde tempo.
  28. Giugno 2002/dicembre 2004: il sindaco a metà mandato.
  29. Il parere di Luigi Salice
  30. Bruschini: «Non ho fatto nulla che richieda perdono»
  31. Gianni D'Amo
  32. Maggioranza spaccata sulle linee urbanistiche.
  33. Che amarezza, la lista civica è senza peso
  34. RIFLESSIONE PER LA RIPRESA DEI LAVORI : Piacenza eco-vivibile, acqua a parte
  35. Acqua & Società Mista

esecuzione in 0,125 sec.