Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  AMBIENTE Piacenza  :.  Inceneritore  :. Inceneritore, chiesto l'aumento di potenza.
sottocategorie di AMBIENTE Piacenza
 :. PM10
 :. SMOG
 :. Elettrosmog
 :. Viabilità
 :. Urbanistica
 :. Inceneritore
 :. Rifiuti
 :. Teleriscaldamento
 :. Acqua
 :. Fiume PO
 :. Amianto




lunedì
28
novembre
2022
San Giacomo della Marca



Inceneritore, chiesto l'aumento di potenza.

Da 120 a 136mila tonnellate di rifiuti.

Tecnoborgo ha presentato alla Provincia la richiesta di portare al massimo la capacità di smaltimento rifiuti del termovalorizzatore di Borgoforte, passando cioè da 120mila a 136mila tonnellate annue.

La documentazione è stata depositata nei giorni scorsi in via Garibaldi ed è motivata dalla volontà di Iren (ex Enìa), che controlla la maggioranza della società che gestisce l'inceneritore, di estendere la rete di teleriscaldamento a Piacenza.

Il calore che arriva dalla centrale elettrica, però, oggi basta esclusivamente per soddisfare le utenze già attivate, quindi per potenziare il teleriscaldamento in città occorre trovare una nuova fonte di energia termica, che ovviamente deve essere costante e stabile.

E così la decisione è caduta sul termovalorizzatore, che oggi brucia i rifiuti trasformandoli in energia elettrica, la quale viene poi venduta al gestore delle rete nazionale.

La differenza tra le 120mila tonnellate annue autorizzate attualmente e le 136 future servirebbe proprio per produrre calore da distribuire nelle case dei piacentini allacciati alla rete del teleriscaldamento come nuovi clienti.
Iren ipotizza che a pieno regime si potranno servire seimila appartamenti in più, con un significativo abbattimento delle emissioni legate alle caldaie tradizionali, che sarebbero dismesse.

Un beneficio ambientale che, secondo l'azienda, porterebbe un saldo nettamente attivo in termini di inquinamento:
«La quantità di fumi "risparmiati" grazie a seimila caldaie in meno sarebbe molto maggiore rispetto a quella messi in atmosfera dai camini dell'inceneritore portato a pieno regime».

Ma Tecnoborgo come e dove troverebbe le 16mila tonnellate in più di rifiuti da bruciare?

Domanda legittima, visto e considerato che proprio nei giorni scorsi l'Agenzia d'ambito ha reso noti i dati del conferimento all'impianto: nei primi sei mesi del 2010, grazie a una costante crescita della raccolta differenziata, i rifiuti avviati a smaltimento nel termovalorizzatore sono stati pari a 43.574 tonnellate, 3mila tonnellate in meno rispetto ai primi sei mesi dello scorso anno.

Anche per questo punto, la società ha pronta la risposta:
«Nella nostra provincia c'è ancora una discreta quantità di rifiuti speciali, cioè quelli prodotti dalle aziende simili ma non assimilabili a quelli urbani, che non viene conferita all'inceneritore piacentino proprio perché l'impianto è già saturo. La possibilità di salire da 120mila a 136mila tonnellate consentirebbe quindi intercettarne buona parte. Senza quindi alcun bisogno, aggiungono da Iren, di importarli da altri territori. Cosa che nemmeno attualmente avviene», precisano dall'azienda.

La parola passa ora alla Provincia, che fatte le opportune analisi dovrà autorizzare o meno il potenziamento dell'impianto di Tecnoborgo.

Michele Rancati
LIBERTA' del 30/09/2010


pubblicazione: 30/09/2010
aggiornamento: 08/01/2011

 16709

Schede correlate
Ampliamento inceneritore:quali regole da seguire ?
Emilia Romagna : Spazzatura campana in arrivo?
Esiste un legame tra inceneritori e tumori
Le scorie dell'inceneritore
Ossidi di azoto, inceneritori, danni alla salute
Potenziare l'impianto sarebbe un vero fallimento
Reggi sull'aumento di potenza dell'inceneritore: Tariffe più care se Boiardi dice no

Categoria
 :.  AMBIENTE Piacenza
 :..  Inceneritore



visite totali: 1.845
visite oggi: 3
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,41
[c]




 
Schede più visitate in Inceneritore

  1. Cosa sono gli ossidi di azoto (NOx).
  2. Più rifiuti inceneriti
  3. Inceneritore, nuova squadra al timone
  4. A Piacenza andrà un'indennità-inceneritore.
  5. L'inceneritore lavorerà di piu'.
  6. L'inceneritore di Borgoforte:potenzialità e "filtri"
  7. Inceneritore, sotto controllo i valori delle diossine
  8. I Ds sull'inceneritore: «Va potenziato, così cala la tariffa».
  9. Enìa, per Ramonda l'ora degli addii
  10. Inceneritore, rischio-emissioni
  11. Reggi: «Ma in città si dovrà pagare meno»
  12. Medaglia "verde" per l'energia rinnovabile all'inceneritore
  13. Dibattito sul termovalorizzatore di Borgoforte.
  14. «Bruciamo già i rifiuti dei "cugini"»
  15. Enìa, nuovo impianto per trattare le scorie
  16. Miserotti: «L'incremento è pericoloso»
  17. Un comitato per l'Inceneritore
  18. Tecnoborgo : emissioni in regola.
  19. Rifiuti e costo di smaltimento.
  20. Inaugurato l'inceneritore di Piacenza.
  21. Ramonda : Le tariffe per i cittadini verranno calmierate.
  22. Esiste un legame tra inceneritori e tumori
  23. Il giallo dei rifiuti "di passaggio"
  24. Diossina, sorvegliata speciale.
  25. L'impegno di Reggi : nel 2004 giu' la tariffa!
  26. Inceneritore, rischio diossina
  27. Inceneritore potenziato, coro di no.
  28. Ampliamento inceneritore:quali regole da seguire ?
  29. Inceneritore, "risarcimento" milionario
  30. Piacenza: l'inceneritore mai stato fuori norma.
  31. Nanoparticelle sotto la lente
  32. Inceneritore nel mirino dell'Arpa
  33. Tecnoborgo: termovalorizzatore all'avanguardia.
  34. Massima trasparenza su ogni chilogrammo
  35. Potenziare l'impianto sarebbe un vero fallimento

esecuzione in 0,156 sec.