Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Sindaco  :. In Tesa e Tempi voglio persone di fiducia
sottocategorie di COMUNE di PIACENZA
 :. Comune di Piacenza
 :. Consiglio Comunale
 :. Sindaco
 :. Rimpasto 2004
 :. Programma
 :. Bilancio
 :. Tasse e balzelli




martedì
1
dicembre
2020
Sant'Eligio



In Tesa e Tempi voglio persone di fiducia

Di dimissioni dagli enti cosiddetti derivati ne ha viste poche finora.
E così Roberto Reggi torna alla carica.

«Evidentemente hanno avuto l'ordine di restare al loro posto, ma così non può andare avanti: senza persone di mia fiducia sono bloccato, specie su Tempi e su Tesa. Prenderò iniziative, mi aspetto dimissioni entro ottobre».

Nei confronti di quanti occupano poltrone di vertice in enti e società che gravitano nell'orbita del Comune il sindaco prepara una nuova offensiva.

Sono stati nominati dall'amministrazione Guidotti (alcuni addirittura da quella Vaciago), dunque Reggi non li considera di sua fiducia.
Per questo, dopo aver vinto le elezioni, attendeva che si dimettessero «in blocco».

Proprio così aveva detto subito il giorno del suo insediamento a Palazzo Mercanti: «Me lo aspetto per coerenza e per lealtà», era stata la spiegazione.

Era il 12 giugno, ma da allora sul tavolo del sindaco di dimissioni non ne sono arrivate granché. Comunque, non dagli enti che più gli premono e cioè le ex municipalizzate, oggi spa, Tempi (trasporto pubblico) e Tesa (acqua e rifiuti).

Nella resistenza alle dimissioni Reggi vede un disegno preciso, la volontà della Casa delle Libertà di mettere «i bastoni tra le ruote» alla sua amministrazione:
«Hanno avuto l'ordine di non dimettersi, è evidente. Si comportano tutti così, non penso proprio che siano posizioni autonome dei singoli».

Quello che stupisce, incalza il sindaco, è che «lo stesso centrodestra che a livello centrale vara la legge sullo spoil system (l'azzeramento di ogni carica nel momento in cui cambia il governo, ndr) a livello locale si comporta all'opposto».
Morale: «In questo modo io oggi sono bloccato. Nel momento in cui non posso nominare persone di mia fiducia sono in difficoltà».
Una difficoltà, spiega Reggi, che riguarda soprattutto Tesa e Tempi, società oggi chiamate dalla legge a importanti passaggi di trasformazione per attrezzarsi alle nuove sfide di mercato. Oggi, come già a giugno, al sindaco preme, comunque, fare presente che la richiesta di dimissioni dai consigli di amministrazione (cda) non esclude che chi si fa da parte possa venire riconfermato alla stessa carica.
Anzi:
«Molti di questi possono essere designati di nuovo da me. Però in questo momento non riconosco nessuna nomina perché non le ho fatte io».
Reggi ribadisce che quello che chiede è un atto di coerenza politica» e fa l'esempio del cda degli Ospizi Civili i cui tre componenti - Angelo Bergamaschi (presidente), Alessandro Cortimiglia, Marisa Solari - si sono dimessi in blocco nelle scorse settimane (la scadenza del mandato era a fine anno) avendo «considerato - hanno scritto al sindaco - che le nomine a amministratori di enti derivati sono sostanzialmente di carattere fiduciario».
E nonostante quello degli Ospizi Civili non sia stato un caso isolato fra i circa 60 rappresentanti del Comune che siedono nella trentina di enti, società e associazioni dove Palazzo Mercanti ha potere di nomina («Altri hanno fatto altrettanto»), Reggi non ha ancora ricevuto segnali dai grossi calibri, Tesa (scadenza del cda nel 2005) e Tempi (2003) in primis.

Con il presidente della spa dei rifiuti - l'esponente di An, Lino Girometta - il sindaco si era incontrato in luglio.
Le indiscrezioni parlarono di un gentlement agreementtra i due, un patto tra gentiluomini, in base al quale si sarebbe concordata un'uscita di Girometta dopo l'inaugurazione del nuovo inceneritore, fissata per ottobre.
Oggi Reggi in qualche modo conferma («Con il presidente di Tesa c'è un accordo che spero rispetti»), e sposta il tiro sul resto del cda di emanazione comunale: tre persone - Pierpaolo Gallini, Bruno Cassinari e Pietro Busconi (i primi due di Forza Italia, il terzo di area leghista) - che «ancora restano lì al loro posto».

Così come, lamenta il sindaco, il presidente di Tempi, Giuseppe Bertuzzi, che pure in giugno era sembrato quello più disposto a farsi da parte in fretta.

Come se ne esce?
Reggi ha in mente di «riconvocarli tutti per parlare nuovamente con loro». Ma del problema, spiega, intende anche investire la giunta: «Entro ottobre avremo approvato i nuovi indirizzi per le nomine negli enti derivati e da quel momento potrò rinnovare gli amministratori. E' per allora che mi attendo le dimissioni di quelli in carica».


pubblicazione: 03/09/2002
aggiornamento: 14/05/2011

 5888

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Sindaco



visite totali: 3.159
visite oggi: 1
visite ieri: 1
media visite giorno: 0,47
[c]




 
Schede più visitate in Sindaco

  1. Erano le 10 cose importanti del programma di Roberto Reggi
  2. Chi è Roberto Reggi
  3. Maratona pericolosa
  4. Sgarbi bacchetta Reggi per Gaspare Landi.
  5. Blitz delle “Iene” in municipio a colloquio con Reggi e la Fellegara
  6. Parte la missione “Porta d'Oriente”
  7. Reggi è tornato dalla Cina.
  8. Soldi a Gambardella, Polledri contro Reggi
  9. Reggi querela Sgarbi.
  10. DELUSO DA REGGI.
  11. Dio lo vuole ! Reggi e la serie B
  12. Primarie per Reggi : farà ancora il sindaco o l'onorevole?
  13. Reggi espone la bandiera della pace
  14. Al telefono col Sindaco Reggi (prima parte)
  15. Nel futuro bus gratis per tutti.
  16. Reggi in India a Vayithiri.
  17. L'atto di accusa di Reggi al suo ex assessore
  18. LA VITTORIA DI REGGI
  19. Grillo: Reggi ha un conflittino di interessi.
  20. In Tesa e Tempi voglio persone di fiducia
  21. Al telefono col sindaco Reggi (seconda parte).
  22. Ex Acna, ho denunciato Reggi e l'Amministrazione.
  23. Reggi liquida Gelmini.
  24. Cala il gradimento....
  25. Menefreghista dell'anno.
  26. «Inizia il tempo delle svolte culturali»
  27. Reggi conquista Piacenza
  28. Il sindaco va in Cina (chi paga ???? )
  29. Reggi : ora Centropadane mi ascolta
  30. L'ascolto del sindaco Reggi.
  31. Il Reggi castigamatti scatena la polemica
  32. Bioetica e famiglia : politica locale e valori evangelici.
  33. Il sindaco Reggi "scivola" sui pasticcini del Balzer.
  34. Dosi: «Sarò sindaco di tutti»
  35. Reggi in rotta di collisione coi vigili ed il personale comunale.

esecuzione in 0,265 sec.