Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  PIACENZA A COLORI  :.  Forum Piacenza  :. Immigrati, in un anno cinquemila in più
sottocategorie di PIACENZA A COLORI
 :. Colori piacentini.
 :. Eventi.
 :. Forum Piacenza
 :. Ritratti.
 :. Piacenza vista dagli altri




martedì
29
settembre
2020
Santi Arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele



Immigrati, in un anno cinquemila in più

A Piacenza record di residenti stranieri

La popolazione straniera a Piacenza e provincia è aumentata di quasi cinquemila unità nel giro di un solo anno.

Un numero che porta città e territorio ad essere il terzo in assoluto in Emilia Romagna.

E' questo uno dei dati che verranno presentati stamane a Bologna - in contemporanea ad ogni capoluogo di regione italiano - contenuti nel Dossier statistico sull'immigrazione, realizzato da Caritas Italiana e Migrantes.
Il XIX° rapporto nazionale si basa sui dati aggiornati al 31 dicembre 2008 ed ha come tema "Immigrazione: conoscenza e solidarietà".

La fotografia evidenzia come, anche nello scenario di crisi economica ed occupazionale delineatosi alla fine del 2008 e rafforzatosi nel corso del 2009, l'immigrazione non abbia frenato la sua crescita.

I cittadini stranieri residenti in città e provincia nel 2005 erano 21.525.
A fine 2007 avevano raggiunto quota 28.436 per arrivare, a fine 2008, a quota 33.136 (16.951 maschi e 16.185 femmine).

Residenti
Il Dossier immigrazione mette a confronto i dati di tutte le province italiane. In Emilia Romagna emerge come Piacenza sia la terza provincia in cui si è registrato un aumento dei residenti stranieri superiore alla media regionale che è del 15,3 per cento.
Nell'ultimo anno gli immigrati hanno scelto Ravenna come luogo di residenza (aumento del 17,8 per cento), poi Parma (più 17,5 per cento) e Piacenza assieme a Ferrara (più 16,6 per cento).
Il quadro si chiarisce ulteriormente riferendosi a un arco di tempo più ampio: dal 2004 al 2008, a fronte di un aumento della media regionale del 63,9 per cento, le province che registrano valori superiori sono quelle di Ferrara (94,7 per cento), Ravenna (82.7 per cento), Piacenza (76,8 per cento), Forlì-Cesena (74,4 per cento) e Parma (65,9 per cento).
Se il totale degli stranieri è di quasi quattro milioni (3.891.295) in Emilia Romagna sono 421.482.
La comunità più numerosa naturalmente si trova a Bologna, con 86.701 persone, seguita da Modena con 76.281, Reggio Emilia con 59.432, Parma con 45.991, Ravenna con 36.799, Forlì con 35.001, Piacenza con 33.141 (il 48,8 per cento sono donne), Rimini con 26.151, Ferrara con 21.985. Il Dossier immigrazione rileva poi come gli stranieri a Piacenza siano lo 0.9 per cento della presenza nazionale e il 7,9 per cento di quella regionale.
Il lavoro
Secondo i dati dell'Inail, nel 2008 i lavoratori nati all'estero e occupati in regione ammontano a 302.003, di cui 125.396 (il 41,5 per cento) sono donne.
Si tratta del 18,8 per cento del totale degli occupati; un dato di poco inferiore alla media delle regioni del Nord Est (19,3 per cento) e comunque superiore alla media italiana (15,5 per cento).
La distribuzione per provincia ricalca sostanzialmente quella dell'insieme dei lavoratori, in linea coi dati relativi alle residenze, con una maggiore concentrazione nelle province di Bologna (22,2 per cento), Modena (17,4 per cento) e Reggio Emilia (11,8 per cento), in cui nel complesso è presente il 51,4 per cento del totale regionale di questi lavoratori.
Ravenna, Rimini e Forlì contano presenze che oscillano intorno al 10 per cento; valori inferiori si registrano per quanto riguarda le province di Parma (8,6 per cento), Piacenza (6,4 per cento) e Ferrara (4,8 per cento).
Guardando alla composizione per genere, la percentuale di lavoratrici sul totale degli occupati stranieri registra valori più alti rispetto alla media regionale (41,5 per cento) nelle province di Rimini (54 per cento), Ferrara (50,8) e Ravenna (44,5).
La scuola
Quattro province della regione hanno superato il 13 per cento; precisamente: Piacenza (16,2), Reggio Emilia (14,9), Modena (14) e Parma (13,2), mentre Bologna si attesta su un valore pari al 12.
Federico Frighi
Libertà del 28 ottobre 2009


L'assessore : «Dobbiamo lavorare tutti insieme per l'integrazione»

(fri) «L'aumento dei residenti vuol dire una cosa molto precisa: che c'è un'immigrazone regolare richiamata dal tessuto economico locale.
Se queste persone vengono qui è perché le imprese richiedono lavoratori per mansioni che gli immigrati possono ricoprire».
L'assessore comunale ai servizi sociali, Giovanna Palladini, analizza il Dossier Caritas-Migrantes nel suo dato più importante: l'aumento esponenziale dei residenti.
Un dato, sottolinea l'assessore, significativo perché ancora una volta mette l'attenzione su un numero elevato di ingressi nel territorio piacentino che, vista la tipologia (nuovi residenti), non possono che essere «persone un regola con il permesso di soggiorno».
«Parlando di immigrazione regolare - auspica Palladini - allora è d'obbligo un passo avanti nel dibattito in corso, mettendo dei paletti precisi al ragionamento».
L'assessore è chiara:
«Recentemente anche il ministro Maroni ha indicato la necessità di lavorare tutti assieme sui piani di integrazione. Ecco, vorrei che dopo le dichiarazioni del ministro, che dopo le conferme del dossier Caritas-Migrantes, tutti fossimo d'accordo sulla necessità dell'integrazione».





pubblicazione: 28/10/2009
aggiornamento: 16/03/2010

 15474

Categoria
 :.  PIACENZA A COLORI
 :..  Forum Piacenza



visite totali: 2.685
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,67
[c]




 
Schede più visitate in Forum Piacenza

  1. Gaetano Rizzuto e Libertà.
  2. Fabbriche della Felicità : Piacenza città futura : quali le scelte ?
  3. Il FUTURO di Piacenza
  4. Il "dream team" per far decollare Piacenza
  5. Intervista a GIACOMO VACIAGO.
  6. Fabbriche della Felicità : Discussione a piu' voci e affondo di Vaciago
  7. Buon 2006.
  8. Cambiamo pelle, ma restano certe debolezze storiche
  9. Una società sempre più coi capelli bianchi
  10. Le nostre libertà dipendono dalle tasse.
  11. Ecco i piacentini, contenti ma scortesi
  12. Buon 2003 : parla Giorgio Lambri
  13. I ragazzi chiedono più verde
  14. Un piano per valorizzare la Marca Piacentina
  15. La popolazione di Piacenza al 31/12/2004.
  16. Piacenza e la Via Francigena
  17. Banca d'Italia Piacenza : commento alla relazione di Fazio
  18. Qualità della vita e ambiente «Ecco dove siamo peggiorati»
  19. “Comunicare” Piacenza
  20. La meccanica avanzata traino per l'economia piacentina.
  21. Montezemolo presidente di Confindustria
  22. Ecco i segni del risveglio di Piacenza
  23. Una scossa per Piacenza per evitare il declino
  24. Perché serve un nuovo umanesimo a Piacenza
  25. C'è chi sparge storielle.
  26. Quale città costruiamo per i nostri figli?
  27. Riqualificare Piacenza per svilupparla.
  28. Buon 2003 : parla Gaetano Rizzuto
  29. Buon 2007 : Per Piacenza più idee e progetti innovativi.
  30. Il benessere per Piacenza : prima bisogna costruirlo.
  31. Piacenza e la "squadra" per il salto di qualità.
  32. Il gioco di squadra a Piacenza secondo Mazzocchi
  33. Giglio: oltre la notte, più forti
  34. PIACENTINITA'
  35. Tre regole per guardare avanti

esecuzione in 9,277 sec.