Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  PIACENZA A COLORI  :.  Forum Piacenza  :. Il quadro economico della Camera di Commercio
sottocategorie di PIACENZA A COLORI
 :. Colori piacentini.
 :. Eventi.
 :. Forum Piacenza
 :. Ritratti.
 :. Piacenza vista dagli altri




mercoledì
29
gennaio
2020
San Valerio



Il quadro economico della Camera di Commercio

CHIUSE IN UN ANNO 403 AZIENDE

piacenza -
L'ultimo giro d'orizzonte sull'economia piacentina, frutto delle capillari ricerche della Camera di Commercio a chiusura dell'anno, consegna ancora un quadro negativo: tra novembre 2013 e novembre 2014 sono "scomparse" ben 403 imprese.

Se aggiungiamo il dato alle due annualità precedenti, emerge che nel corso dell'ultimo triennio di crisi sono venute meno nel Piacentino 903 realtà (-2,9 per cento).

Un altro dato su cui riflettere a fondo: a novembre 2014 risultano in via di scioglimento o in liquidazione 941 imprese e 461 quelle che stanno vivendo procedure concorsuali.

Numericamente è il settore manifatturiero quello che conta il più alto numero di aziende con procedure concorsuali (131, il 28,4 per cento del totale), fanno seguito il commercio (95, 20,6 per cento) e quindi le costruzioni (88, 19,08 per cento del totale).

I rischi
Secondo la fotografia camerale, fra le 941 imprese in scioglimento, si rileva che 171 sono commerciali, 156 edili e 138 manifatturiere. Nel confronto fra province vicine, emerge che tutte patiscono un segno negativo, ma è Piacenza la realtà dove il calo di imprese secondo la variazione 2013/2014 è più consistente con il -2,9 per cento già citato, mentre Parma segna un -2,5 per cento. Oltre il - 2 per cento viaggiano altre città emiliano romagnole e le nostre confinanti lombarde come Cremona, Lodi e Pavia, con una dinamica più pesante rispetto al resto del Paese che ha una media di -0,9 per cento.

sofferenze
Il quadro è ancora di sofferenza economica, dove l'unico aspetto positivo è legato alla riduzione della cassa integrazione, dei fallimenti dichiarati e dei protesti elevati, con il dato sempre positivo della crescita delle esportazioni di cui si è già dato conto in precedenti report. Per contro, le imprese continuano a ridursi di numero (le iscrizioni non riescono a coprire le cessazioni), le previsioni occupazionali sono ancora orientate verso una dinamica negativa, gli impieghi bancari diminuiscono.

Dinamismo
Tuttavia, spulciando fra i settori, la Camera di Commercio rileva che uno dei comparti più dinamici è quello dei pubblici esercizi, mentre i settori più consistenti per numerosità delle aziende (agricoltura, commercio, costruzioni e manifatturiero) stanno accusando perdite nette.
Sul fronte delle esportazioni è di sicuro rilievo il fatto che l'ambito metalmeccanico - che rappresenta il comparto provinciale più vocato alle vendite estere - ha subito un arresto, mentre la variazione positiva si deve a un forte impulso della vendita di prodotti di abbigliamento e del tessile, da ascrivere però al comparto logistico più che non al manifatturiero locale.

Fallimenti
Infine, il focus sui fallimenti mostra che a Piacenza, tra gennaio e novembre 2014, questi risultano essere 36, undici in meno di quanto si era osservato nello stesso periodo del 2013. La maggior parte dei fallimenti è stata dichiara nei primi sei mesi dell'anno. Il fenomeno, va detto, è andato negli ultimi anni progressivamente calando. Nel 2014 comunque è stato il settore edile a patire il numero più consistente di fallimenti.

Protesti
In quanto al valore complessivo dei protesti nei primi undici mesi del 2014 è pari a 5 milioni e 635mila euro, ma nel corso dell'anno sia il numero che l'ammontare degli effetti protestati sono risultati in calo sullo stesso periodo del 2013, andamento analogo a quanto succede anche nelle provincie di Parma, Reggio Emilia, Cremona e Pavia.

Credito
Gli ultimi dati relativi al credito, come quelli sul commercio internazionale, si fermano al mese di settembre. Risulta una nuova riduzione degli impieghi, pari all'1,6 per cento, ed un contestuale incremento dei depositi di 3,4 punti percentuali. Il rapporto impieghi/depositi si è ulteriormente ridimensionato. Questo testimonia la riduzione delle disponibilità dei finanziamenti bancari. Anche in questo caso Piacenza viaggia in piena sintonia con le province vicine (Parma, Reggio Emilia, Cremona, Lodi, Pavia).

red. eco.
Libertà 05/01/2015


pubblicazione: 05/01/2015
aggiornamento: 13/01/2015

 19119

Categoria
 :.  PIACENZA A COLORI
 :..  Forum Piacenza



visite totali: 812
visite oggi: 2
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,43
[c]




 
Schede più visitate in Forum Piacenza

  1. Gaetano Rizzuto e Libertà.
  2. Fabbriche della Felicità : Piacenza città futura : quali le scelte ?
  3. Il FUTURO di Piacenza
  4. Il "dream team" per far decollare Piacenza
  5. Intervista a GIACOMO VACIAGO.
  6. Fabbriche della Felicità : Discussione a piu' voci e affondo di Vaciago
  7. Buon 2006.
  8. Cambiamo pelle, ma restano certe debolezze storiche
  9. Le nostre libertà dipendono dalle tasse.
  10. Una società sempre più coi capelli bianchi
  11. Buon 2003 : parla Giorgio Lambri
  12. Un piano per valorizzare la Marca Piacentina
  13. La popolazione di Piacenza al 31/12/2004.
  14. Piacenza e la Via Francigena
  15. I ragazzi chiedono più verde
  16. Banca d'Italia Piacenza : commento alla relazione di Fazio
  17. Ecco i piacentini, contenti ma scortesi
  18. Qualità della vita e ambiente «Ecco dove siamo peggiorati»
  19. “Comunicare” Piacenza
  20. La meccanica avanzata traino per l'economia piacentina.
  21. Montezemolo presidente di Confindustria
  22. Ecco i segni del risveglio di Piacenza
  23. Una scossa per Piacenza per evitare il declino
  24. Perché serve un nuovo umanesimo a Piacenza
  25. Riqualificare Piacenza per svilupparla.
  26. C'è chi sparge storielle.
  27. Quale città costruiamo per i nostri figli?
  28. Buon 2003 : parla Gaetano Rizzuto
  29. Buon 2007 : Per Piacenza più idee e progetti innovativi.
  30. Il benessere per Piacenza : prima bisogna costruirlo.
  31. PIACENTINITA'
  32. Il gioco di squadra a Piacenza secondo Mazzocchi
  33. Tre regole per guardare avanti
  34. Piacenza e la "squadra" per il salto di qualità.
  35. Buon 2005 dal Presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani

esecuzione in 0,265 sec.