Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Consiglio Comunale  :. Il messsaggio del Sindaco di Piacenza per il 2005.
sottocategorie di COMUNE di PIACENZA
 :. Comune di Piacenza
 :. Consiglio Comunale
 :. Sindaco
 :. Rimpasto 2004
 :. Programma
 :. Bilancio
 :. Tasse e balzelli




domenica
20
settembre
2020
Santi Andrea K. Taegon, Paolo C. Hasang e compagni martiri



Il messsaggio del Sindaco di Piacenza per il 2005.

Il sindaco di Piacenza Roberto Reggi progetta un 2005 di impegno «per rendere la città più armoniosa»
«Operosi e ancorati alla tradizione»
Si apre un anno di grande impegno per il sistema viabilistico

di ROBERTO REGGI, Sindaco di Piacenza

La fine dell'anno rappresenta, inevitabilmente, il momento in cui il bilancio dei mesi appena trascorsi si intreccia ai progetti e alle speranze per il futuro.
Se ne va il 2004, che ha regalato alla nostra comunità forti emozioni, come la visita del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, la partenza e il ritorno a casa del II Reggimento del Genio Pontieri impegnato in Kosovo per un'importante missione di pace, la sensibilità tutta piacentina verso i bambini - tant'è che l'Unicef ha designato Piacenza come “Città del cuore” - e l'entusiasmo per il Copra Volley vice-campione d'Italia.
Episodi e frammenti che hanno caratterizzato in positivo la vita quotidiana di una città, la nostra, che poggia su importanti risorse umane e professionali.
Piacenza ha rappresentato, nel corso dell'anno, il cuore buono delle cento città.

D'altro canto, però, in questi giorni anche noi siamo costretti a fare i conti con i drammatici eventi che hanno devastato l'Asia Meridionale, sconvolgendo il mondo intero e unendoci, nel cordoglio, alle popolazioni colpite dalla furia del sisma e di un maremoto che ha distrutto villaggi e meraviglie della natura, spezzando le vite di decine di migliaia di innocenti. Un evento spaventosamente inquietante, perché l'onda anomala si è riversata su di noi carica di nomi riconoscibili, suscitando apprensione anche per i turisti piacentini: non abbiamo potuto ignorarla.
E' un dramma visibile, a differenza delle guerre di cui non conosciamo molti aspetti, e vicino, a causa della globalizzazione del turismo.

Per tutte queste ragioni, non dobbiamo trascurare la nostra fortuna di cittadini di un Paese che, come ha sottolineato in più circostanze il Presidente della Repubblica, ha grandi potenzialità.
Un Paese cui sono richiesti - come afferma Ciampi - la volontà e la dedizione per far emergere il suo volto migliore, fatto di uomini e donne che credono nella democrazia, nella giustizia, nell'equità, nel confronto aperto con la diversità e, soprattutto, nella pace.

A tal proposito, l'augurio più sincero che desidero rivolgere a tutti i piacentini è quello di guardare al 2005 con serenità, consapevoli di ciò che ci lasciamo alle spalle ma capaci, a dispetto delle difficoltà, di trovare in noi stessi la determinazione e le risorse per affrontare con ottimismo il domani.

Ci domandiamo spesso se Piacenza abbia acquisito la nuova mentalità che l'evolversi della società contemporanea richiede.
Personalmente, con quella stessa fiducia che invito i miei concittadini a fare propria, credo di sì.
Penso a un territorio operoso e fortemente ancorato a una tradizione di valori solidi quali la famiglia, il lavoro, l'onestà di chi ama i fatti più delle parole; nel contempo, penso a una realtà di eccellenze in ambito accademico e produttivo, nella quale l'innovazione e il progressivo incremento delle infrastrutture e dei servizi ci consentiranno di crescere e raggiungere ulteriori traguardi.

Il 2005, così come il precedente, sarà l'anno dell'impegno per il sistema viabilistico: è imminente il completamento della tangenziale sud, proseguono i lavori per la realizzazione di molte rotatorie su importanti assi viari, nonché per l'ampliamento della rete di piste ciclabili, l'acquisizione e la risistemazione di aree verdi.
A riguardo, sono certo che sarà raggiunto l'obiettivo di rendere la nostra città ancora più sicura, armoniosa sotto il profilo urbanistico e, a tutti gli effetti, più vivibile.

Tutto ciò deve indurci a un atteggiamento positivo e propositivo, e in tal senso ho la certezza che i piacentini comprendano bene il senso della ricchezza di questa città, per migliorarsi quotidianamente anche nelle relazioni personali.

Mi auguro, dunque, che nel 2005 Piacenza si confermi in prima linea per l'attenzione all'infanzia e agli anziani, le due categorie di cittadini forse più vulnerabili che, per questo, mi stanno particolarmente a cuore.
Per tutti, in ogni caso, l'auspicio è che tragga nuovi impulsi e si consolidi la nostra capacità di dialogo e di collaborazione, per arrivare a una forma di impegno condiviso che veda coinvolti tutti coloro che, prima di ogni altra cosa, si adoperano e mettono a disposizione le proprie doti, le proprie energie e il proprio talento per la crescita della nostra collettività.
Buon anno.



pubblicazione: 31/12/2004
aggiornamento: 01/01/2005

 4916

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Consiglio Comunale



visite totali: 2.062
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,35
[c]




 
Schede più visitate in Consiglio Comunale

  1. Diavolesse, Bruschini, bruscolini e bruschette.
  2. Assessorati, ecco la nuova "mappa"
  3. Compensi ai consiglieri, l'onorevole Foti è per l'austerity, ma i suoi lo bacchettano
  4. Giacomo Vaciago si dimette.
  5. Cisini, Silva, Boiocchi e Bulla sostituiscono i “colleghi” nominati in Giunta
  6. Indennità o gettone, facoltà di scelta a palazzo Mercanti
  7. Tutti i 40 eletti a Palazzo dei Mercanti: 24 alla maggioranza e 16 alla minoranza
  8. Il Consiglio si aumenta lo stipendio.
  9. Consiglio, già nove cambi di "maglia"
  10. Crocefisso nelle aule scolastiche
  11. Incarichi esterni, è muro contro muro.
  12. Ostruzionismo, tattica sbagliata e inutile ?
  13. Consiglio Comunale del 17/1/2005
  14. Stipendi alleggeriti in Comune
  15. «Reggi? Cerca la rissa, è lui a dividere il Pd"
  16. PIACENZA NOSTRA - UDC
  17. E' NATO IL REGGI BIS 2007
  18. Edoardo "Edo" Piazza capogruppo di Per Piacenza con Reggi
  19. Timpano e Polledri i "paperoni" del Consiglio Comunale
  20. «Non si sprechi suolo per l'Acna»
  21. Caso Ricciardi, il Polo non dà tregua.
  22. Alberto Squeri si è dimesso da Assessore
  23. CONSIGLIO COMUNALE
  24. «Muti quanto vuole per venire qui?»
  25. Difendiamo i crocefissi in aula.
  26. Reggi contro Marazzi
  27. Un consiglio che costa e perde tempo.
  28. Giugno 2002/dicembre 2004: il sindaco a metà mandato.
  29. Il parere di Luigi Salice
  30. Bruschini: «Non ho fatto nulla che richieda perdono»
  31. Gianni D'Amo
  32. Maggioranza spaccata sulle linee urbanistiche.
  33. Che amarezza, la lista civica è senza peso
  34. RIFLESSIONE PER LA RIPRESA DEI LAVORI : Piacenza eco-vivibile, acqua a parte
  35. Acqua & Società Mista

esecuzione in 0,125 sec.