Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Programma  :. Il Comune pensa ad una Tassa di soggiorno sui turisti
sottocategorie di Programma
 :. AREE MILITARI-BENI DEMANIALI




martedì
11
agosto
2020
Santa Chiara



Il Comune pensa ad una Tassa di soggiorno sui turisti

Il fabbisogno di risorse dichiarato è pari a 7 milioni di euro, sono i soldi che servono a chiudere il bilancio comunale 2015 tenendo conto dei tagli imposti dalle normative nazionali e della confermata volontà dell'amministrazione tanto di non arretrare sul fronte dei servizi sociali ed educativi quanto di non aumentare la pressione fiscale.
Per far quadrare i conti ecco allora che una bella mano - se ne ricaverebbero 3,6 milioni di euro - la può dare la messa in vendita delle azioni Iren al di fuori del patto di sindacato che lega il Comune di Piacenza agli altri soci pubblici della multiutility (Reggio, Genova, Torino e Parma).
Dopodiché si tratta di recuperare risorse un po' qua e un po' là dove si riesce. E se le leve fiscali sui residenti non vengono toccate (anzi, si sta ragionando di un aumento delle detrazioni familiari sui figli), perché non pensare di far contribuire alle magre finanze locali i turisti che si fermano in città? Si chiama tassa di soggiorno, sono sempre di più i Comuni che la stanno introducendo e l'ipotesi che accada anche a Piacenza appare molto concreta: l'importo della gabella, che viene applicata in automatico a chi pernotta nelle strutture alberghiere della città, è ancora da capire (1-2 euro al giorno?), e d'altra parte si sa che il gettito stimato è di 200mila euro.
Sono le principali novità che arrivano da Palazzo Mercanti dove ieri pomeriggio la giunta ha avuto un primo confronto con la maggioranza sul bilancio di previsione in corso di definizione. Un appuntamento particolarmente importante, la manovra 2015, per la giunta Dosi: superata la metà del mandato, c'è la consapevolezza che occorre qualificare al massimo l'azione di governo, contrastando il più possibile il clima di austerity.
La riunione era a porte chiuse, ma le fonti riferiscono di un apprezzamento generale per il metodo di esposizione: per la prima volta, viene sottolineato, c'era adeguata chiarezza sulle voci di bilancio, i progetti in cantiere, i numeri, i costi e le coperture finanziarie.
Quanto alla condivisione delle scelte politiche, si capirà meglio da qui in avanti. Già viene però segnalata una contrarietà levatasi dai Moderati sulla tassa di soggiorno. Altro tema destinato a sollevare polemiche è la gratuità degli autobus per le persone dai 65 anni in su, una misura in vigore dal 2002 e la cui sostenibilità negli ultimi tempi è stata messa in discussione: l'orientamento non è di eliminarla, ma di ridurre la platea dei beneficiari introducendo paletti legati al reddito, una correzione di rotta che consentirebbe di recuperare 100mila euro.
Altri 150mila euro si punta a ottenerli da una rafforzata azione di recupero dell'evasione fiscale. Una voce di entrata che non rende come dovrebbe è quella delle rimozioni forzate: il servizio, affidato in appalto esterno, costa più di quanto frutta: 180mila euro che escono a fronte di 100mila che entrano. Urge, dunque, cambiare rotta.
Tra i progetti da realizzare o avviare nel 2015 non si parla più della nuova Casa residenza anziani che figura ne programma elettorale del sindaco e di cui sembrava concreta la praticabilità all'interno dell'area del pensionato Vittorio Emanuele di via Campagna. C'è da considerare che su quel fronte di prestazioni sociali molto dell'impegno finanziario lo assorbe l'Asp (Azienda dei servizi alla persona): il Comune, che ne è proprietario al 95%, metterà a bilancio 395mila euro per coprirne il disavanzo atteso.
A questo primo confronto di maggioranza sulla manovra 2015 ne seguiranno altri. L'obiettivo è di arrivare ad approvarla in consiglio comunale entro aprile.
Gustavo Roccella
gustavo. roccella@liberta. it
LIBERTA' 14/02/2015


pubblicazione: 14/02/2015
aggiornamento: 18/02/2015

 19134

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Programma



visite totali: 729
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,36
[c]




 
Schede più visitate in Programma

  1. Cinque opere per dare un volto alle piazze periferiche
  2. La maxi-variante commerciale.
  3. Aree militari, cerchiamo alleanze
  4. Una donna al comando dei vigili urbani di Piacenza.
  5. Palazzo uffici, vince il progetto di Studio & Partners
  6. Con la Nicolai una Pilotta piacentina
  7. TERZO MONDO.
  8. Aree militari : nuovo business per la città ???
  9. «Qualità urbana, Piacenza sia ambiziosa»
  10. Appalto mense, Cir si allea con Globalchef
  11. Al Jazira, concerto tra le polemiche
  12. Reggi accusa pesantemente Foti e Garzillo
  13. Mense scolastiche a Piacenza : mele, pere ed olio non erano biologici ??
  14. Quale destino per l'area verde di via XXIV Maggio ?
  15. Il sindaco incontra i vigili urbani «Più agenti, presto le assunzioni»
  16. Farmacie srl, insediati i tre amministratori
  17. Intervista a Roberto Reggi : le cose da fare.
  18. I “paletti” di Alberto Squeri sul toto-assessore
  19. Reggi fa il bilancio di metà mandato.
  20. Reggi: «Eredità difficile questa classifica. Lavorerò per verde, sanità e sicurezza»
  21. Ecco la città che la giunta Reggi ha in mente
  22. Ex Unicem, lavori al via.
  23. Nuovo polo militare, ma quanto costa l'area?
  24. Sanità e tempi d'attesa, è polemica.
  25. Spazi all'infanzia in tutti i condomini
  26. Reazioni all'abbandono del piano per il Palazzo uffici
  27. Piano investimenti 2004 : Grande viabilità e un piano parcheggi da 1.400 posti
  28. Aree militari, sì alla task force consiliare
  29. GRANA EX-UNICEM
  30. «Esami medici con meno code»
  31. Piacenza : il nuovo PUT (Piano Urbano Traffico).
  32. CLAMOROSO A PIACENZA
  33. Tavolo sulla farmacia-polo
  34. «Ridurre il traffico per non minare la nostra salute.
  35. Adunata Nazionale Alpini : i primi bilanci

esecuzione in 0,078 sec.