Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  AMBIENTE Piacenza  :.  Urbanistica  :. Il Comitato: «Il Comune dica no ufficialmente»
sottocategorie di AMBIENTE Piacenza
 :. PM10
 :. SMOG
 :. Elettrosmog
 :. Viabilità
 :. Urbanistica
 :. Inceneritore
 :. Rifiuti
 :. Teleriscaldamento
 :. Acqua
 :. Fiume PO
 :. Amianto




sabato
4
dicembre
2021
San Saba



Il Comitato: «Il Comune dica no ufficialmente»

La parrocchia di San Giuseppe operaio rinuncia in maniera irreversibile al progetto del campetto su via Arata e non intende più essere coinvolta in qualsiasi discussione alla vicenda,
E' la volontà espressa dal parroco don Giancarlo Conte in una lettera letta ieri sera durante l'infuocata assemblea pubblica che si è svolta ieri sera nella sala della Circoscrizione 3, troppo piccola per contenere tutti i partecipanti, molti in piedi e molti all'esterno.


Al tavolo il vicesindaco Francesco Cacciatore, la dirigente comunale Daniela Crippa e Luciana Meles presidente della circoscrizione.

E' stato un dialogo difficile, spesso interrotto, caratterizzato da concitazione, applausi ora dall'una ora dall'altra parte, perché in sala c'erano anche persone favorevoli al progetto parrocchiale deliberato dall'Amministrazione comunale.

«L'area verde di via Arata non si tocca, anche noi abbiamo una proposta, lasciarla così».
Rita Messori Tacchini, del Comitato contrario alla realizzazione del "campetto polivalente e di una struttura per feste parrocchiali e incontri culturali stende poi un cartellone con il disegno: «un'area libera circondata non da una recinzione ma da un gioco di siepi alternate con un vialetto».
In concreto poco di più di come si presenta ora perché «deve rimanere un'area fruibile a tutti a qualsiasi ora».

La proposta arriva dopo che, molto faticosamente il vicesindaco ha cercato di spiegare come e perché è nata la convenzione «in comodato d'uso» con la parrocchia di San Giuseppe operaio e dopo tentativi per chiarire che «sull'area non sorgeranno costruzioni ma sarà possibile attrezzarla secondo il regolamento comunale delle aree verdi: chiosco per bibite, servizi igienici e zona ristoro».

Ma nessuna spiegazione è gradita al Comitato del "no" che lascia intendere anche eventuali disturbi che la frequentazione del campetto potrebbe arrecare: «sotto di noi abbiamo anche un asilo che appena c'è sole lascia uscire i bimbi con tutte le loro vocine», dichiara Tacchini raccogliendo però un coro di dissenso di coloro che non condividono le ragioni del Comitato.

Nutrita infatti anche la parte a sostegno del progetto parrocchiale, «ora sospeso», ricorda a più riprese Cacciatore.
Ogni suo intervento, anche quello di chiarire «alcuni punti imprecisi e non veritieri apparsi sul sito del Comitato», serviva a scatenare reazioni a catena tra favorevoli e contrari, fino a raggiungere la bagarre.
Messo in discussione anche il ruolo di "moderatore" del presidente Meles: «è di parte».

In sala anche consiglieri comunali di maggioranza e dell'opposizione tra i quali Marco Tassi (Pdl): «il comune deve fare chiarezza e dire uffialmente che non se ne fa più nulla:

Anche il Pd, per voce del suo capogruppo in consiglio comunale Pier Angelo Romersi, si è espresso, però a favore del progetto: «che ha un valore sociale educativo» condividendo l'operato dell'amministrazione e sostenendo che il progetto deve tornare ancora in consiglio.

Presenti anche Giulia Piroli, Carlo Mazza, Filiberto Putzu, Stefano Frontini, ex presidente della circoscrizione che ha cercato, invano, di stemperare gli animi.
Contrari gli ambientalisti «perché di verde a Piacenza ne abbiamo poco» e Carlo Mazza.
La discussione sul campetto "della discordia", è continuata a lungo e certamente non è finita ieri sera.
Maria Vittoria Gazzola
LIBERTA' 24/03/2011


pubblicazione: 24/03/2011

 17110

Categoria
 :.  AMBIENTE Piacenza
 :..  Urbanistica



visite totali: 1.412
visite oggi: 1
visite ieri: 2
media visite giorno: 0,36
[c]




 
Schede più visitate in Urbanistica

  1. Coop Piacenza 74 : Settanta architetti ridisegnano la città
  2. Porta San Lazzaro, inaugurato il nuovo centro commerciale.
  3. "Dietro la Besurica spunta un quartiere"
  4. Parla la proprietà : "Sull' ex-Acna non ci sono speculazioni".
  5. Un grande parco nell'area dell'ex-Pertite
  6. Beni militari da cedere, l'elenco c'è
  7. Ex Acna, è ancora alta tensione
  8. Federalismo demaniale, ecco il tesoro dei piacentini
  9. Ex Acna, intervento urbano.
  10. In Via Roma è sempre emergenza.
  11. Ance (Confindustria) assegna il 1° premio d'architettura
  12. Ex Unicem, quartiere modello.
  13. Il Comune: in vendita Palazzo Chiapponi e Cà Buschi
  14. Un prato in piazza Sant'Antonino
  15. Una città zeppa di edifici statali
  16. Besurica-bis, la città larga fa discutere
  17. Negozi, palestre e musica nell'ex ospedale militare.
  18. La Procura su palazzo ex Enel: è tutto ok
  19. «Frenare la colata di cemento»
  20. Acna, delocalizzazione tramontata
  21. Berra: «Va rivisto il piano regolatore»
  22. La fontana gigante di piazzale Torino.
  23. Prg amaro, scosse in maggioranza
  24. Ca' Buschi, il desiderio "proibito"
  25. San Sisto, una baia sul Po per far rinascere l'amore tra la città e il suo fiume.
  26. Reggi e Garilli, pace senza Gelmini.
  27. "La Giunta Reggi si vergogni !! "
  28. Cà Buschi : Vertice tra Reggi e gli ambientalisti
  29. Ex Acna : la Giunta dà l'ok al piano edilizio di via Tramello.
  30. Ex macello, esplode la lite di carte bollate
  31. «Il supermercato in via Cella ci soffocherebbe»
  32. Caso via Manfredi 120.
  33. Giù le mani dalla piazzetta dei tigli !!
  34. Villa Serena, il ministero prende tempo
  35. Area ex-Acna, decolla il recupero

esecuzione in 0,156 sec.