Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  ECONOMIA Piacenza  :.  Pendolarismo  :. "I parcheggi per auto utilizzabili dai pendolari"
sottocategorie di ECONOMIA Piacenza
 :. Patto per Piacenza
 :. Marketing territoriale
 :. Fondazione
 :. Camera Commercio
 :. PcExpo
 :. Industria
 :. Meccanotronica
 :. Tecnopolo
 :. Estero
 :. Polo Logistico
 :. Agricoltura
 :. Authority Alimentare
 :. Artigianato
 :. Commercio
 :. Centro storico
 :. TESA-NewCo-ENIA-IREN
 :. Tempi spa - SETA
 :. Pendolarismo
 :. Polo militare
 :. Cooperazione
 :. Milano Expo 2015




lunedì
21
settembre
2020
San Matteo, Apostolo ed Evangelista



"I parcheggi per auto utilizzabili dai pendolari"

di Massimo Trespidi

Ringrazio il signor Ettore BENSI del "Comitato direttivo associazione pendolari" che mi offre la possibilità di meglio chiarire a lui e ai lettori di Libertà il significato delle mie dichiarazioni in ordine ai parcheggi vicino alla stazione.
Ho detto e ribadisco che i circa 850 posti sosta in Viale Sant'Ambrogio, vicino alla stazione, sono stati concretamente realizzati dalla Giunta Guidotti.
E' vero che l'area è stata acquistata dalla Giunta Vaciago, che avviò pure il progetto.
Ma è altrettanto vero che la Giunta Guidotti ha creduto nell'idea, ha mantenuto il finanziamento, ha proceduto nell'intervento integrandolo con l'impianto di illuminazione, ha lievemente ampliato il numero di spazi a suo tempo previsti, realizzando quindi l'opera, mettendo a disposizione gratuitamente l'area per la sosta di circa 850 posti auto.
La Giunta Guidotti ha ritenuto l'opera di rilevante importanza ed ha proseguito per la sua realizzazione nel minor tempo possibile.
Non ha cancellato la proposta solo perché veniva dalla Giunta precedente, di diverso colore politico, come invece è accaduto a progetti redatti e finanziati dalla Giunta Guidotti, lasciati in eredità al sindaco Reggi.
Il signor Bensi dice che i 1000 posti di parcheggio vicini alla stazione, a cui farebbe riferimento Reggi nel suo libretto elettorale, devono intendersi come il mantenimento dell'esistente.
Quale esistente, quelli previsti un tempo ma mai realizzati?
Questa a mio avviso, è una libera interpretazione che il signor Bensi dà al pensiero di Reggi.
Chiarisco questa mia affermazione, riprendendo ciò che ho detto e che sta scritto nel merito, sul libretto che il candidato Reggi a Maggio 2002, ha inviato a casa dei piacentini.
Quel libretto elettorale
in prima pagina titola:" Le prime dieci cose importanti che farò (cioè che realizzerò, questa è l'interpretazione letterale a mio giudizio), da sindaco di Piacenza".
A pagina cinque viene precisato:" aiuterò i pendolari….., mille posti auto vicini alla stazione, comodi e sicuri".
Sono passati ormai circa due anni dal suo insediamento, ma di quei mille posti promessi, (cioè le cose che farò), per ora non c'è ancora traccia.
Per quanto riguarda il parcheggio di via dei Pisoni, utilizzato dai pendolari, il signor Bensi sa bene che la sua sistemazione fu decisa dalla Giunta Guidotti che approvò e finanziò il progetto che prevedeva interventi per la rete di raccolta dell'acqua piovana, che venne realizzata, e la successiva asfaltatura, opera che fu terminata dall'ex Assessore ai lavori pubblici Gelmini.
Dice il signor Bensi che io avrei raccontato la storia solo a metà: voglio dimostrare invece che fra i due non sono io che la dice a metà e vediamo il perché.
Sostiene il signor Bensi che la Giunta Guidotti propose un modifica alla convenzione con Borgo Faxhall per realizzare il terminal delle corriere, che comportava una riduzione del parcheggio previsto per i pendolari, senza avanzare un serio progetto alternativo.
Ciò non risponde al vero, perché un progetto alternativo c'era, credibile e fattibile e il signor Bensi lo sa e lo conosce bene.
Il progetto alternativo, illustrato in più di un'occasione al
Direttivo dell'Associazione pendolari, era di costruire, con elementi mobili, un secondo piano di area di sosta, per circa 350 posti, nel parcheggio di viale Sant'Ambrogio, nell'immediate vicinanze della stazione, da destinare ad uso esclusivo dei pendolari.
In buona sostanza ciò che avrebbero perso a Borgo Faxhall, lo avrebbero acquistato, in numero maggiore di spazi, con quel progetto.
E' talmente vero tutto ciò al punto che in quel frangente la proposta non solo è stata ampiamente discussa con il Direttivo dell'Associazione pendolari, ma gli stessi colsero l'occasione per manifestare i loro dubbi al riguardo.
Quel progetto del secondo piano in Viale Sant'Ambrogio, fu criticato anche sui giornali locali, con la motivazione che avrebbe creato disagio per i pendolari che arrivano in stazione, da est della città.
Quindi
il progetto alternativo c'era e direi che era anche credibile, visto che la Giunta Reggi lo ha ripreso pari pari, e lo ha fatto approvare con il Piano Parcheggi nel bilancio 2004.
Quella proposta di parcheggio alternativo non era seria e credibile quando l'avanzò la Giunta Guidotti, mentre diventa improvvisamente seria, efficace, necessaria, utile e magari anche bella, quando la propone la giunta Reggi?
Dico questo perché al riguardo non ho ancora sentito verbo, nè letto nulla di eventuali prese di posizione per quegli ipotetici disagi, a quel tempo così evidenziati, che avrebbero subito i pendolari che provengono da est della città.
O sono cambiati i punti cardinali o sono scomparsi i pendolari che vengono da est, perché quel progetto tanto vituperato, adesso c'è e la giunta Reggi ha promesso che lo vuole realizzare.
Concordo con il signor Bensi quando afferma che i fatti vanno raccontati in modo completo per far capire ai cittadini dove sta la verità, però la deve raccontare "giusta" anche lui, cosa che non mi pare sia accaduto nella sua replica al mio intervento.
*Capogruppo Forza Italia- Comune di Piacenza



pubblicazione: 30/04/2004
aggiornamento: 01/06/2004

Pendolari a Piacenza 2740
Pendolari a Piacenza

Categoria
 :.  ECONOMIA Piacenza
 :..  Pendolarismo



visite totali: 2.702
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,45
[c]




 
Schede più visitate in Pendolarismo

  1. Orario treni : siglato l'accordo Trenitalia-Regione Emilia Romagna.
  2. «Il Comune sosterrà le denunce dei pendolari»
  3. Torino-Milano, signori si cambia
  4. La Regione è coi nostri pendolari.
  5. Pendolari, il ricorso al Tar può partire
  6. La Lombardia si è schierata con i pendolari.
  7. Sui pendolari è scontro in consiglio
  8. Tariffe agevolate per Milano : merito della Regione Emilia Romagna ?
  9. "I parcheggi per auto utilizzabili dai pendolari"
  10. Cento denunce contro Trenitalia
  11. Reggi e Boiardi: cancellare il nuovo orario
  12. Gino Luigi Acerbi presidente del Comitato regionale pendolari.
  13. Pendolari, "no" del Comune al ricorso contro l'accordo Trenitalia-Regione
  14. Per il Frecciarossa gioie e dolori
  15. Il peggior orario ferroviario a memoria di pendolare.
  16. E' nata la “consulta” dei pendolari.
  17. La collera dei pendolari: alta velocità un inganno.
  18. Nuovo orario, pendolari sul piede di guerra
  19. Ecco che cosa chiedono i pendolari alla Regione
  20. Pendolari, Reggi boccia Trenitalia
  21. Trenitalia, 15 giorni per cambiare
  22. Pendolari a Piacenza
  23. Nuovo orario, l'ira dei pendolari piacentini.
  24. Treni: Piacenza-Milano in "soli" 66 minuti.
  25. E alla fine Piacenza resta sola.
  26. Ogni giorno cambia idea....
  27. I pendolari piacentini: agitazione permanente.
  28. Treni: nuovo orario, vecchi problemi
  29. Pendolari infuriati con l'assessore regionale Peri
  30. Comune e Trenitalia : presa di posizione ?
  31. Treni, una commissione sul nuovo orario.
  32. Il convegno dei pendolari
  33. Regione, ultimatum a Trenitalia
  34. Pendolari, se il nuovo sistema non funziona va rivisto subito.
  35. Nemmeno il ministro placa la rabbia dei pendolari

esecuzione in 7,763 sec.