Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  TENDENZE  :.  TREND  :. Georg Gaenswein
sottocategorie di TENDENZE
 :. TREND
 :. CLASSICO




domenica
20
ottobre
2019
Santa Maria Bertilla Boscardin



Babele moda - abbigliamento on line
Babele Arte - galleria di artisti da tutto il mondo
BabeleCase - database di annunci immobiliari
itinerari turistici
Babele Info  - motore di ricerca d'arte


galleria immagini  Georg Gaenswein
 

Georg Gaenswein

Georg Gaenswein
 

immagine 1 di 4
Georg Gaenswein

torna alla scheda

Georg Gaenswein, 48 anni, segretario particolare di papa Benedetto XVI è nato come il Papa in un piccolo paese bavarese del sud della Germania.
Prete della diocesi di Friburgo in Bresgovia, insegnava fino a quest’anno alla Pontificia Università della Santa Croce, l’ateneo romano dell’Opus Dei, ed è segretario di Ratzinger da due anni.
E' un amante del tennis e dello sci.

I suoi collaboratori lo definiscono molto efficace: «comprende qualsiasi cosa complicata in meno di dieci secondi e dà una risposta immediata e chiara».


Il presidente della Scuola di sci di Courmayeur, Carlo Deffeyes, ed il Presidente della Regione autonoma Valle d'Aosta, Luciano Caveri, hanno consegnato a Georg Gaenswein la giacca a vento segno distintivo della scuola.
Monsignor Georg Gaenswein ha gradito la nomina di maestro onorario della scuola di sci di Courmayuer ed ha indossato immediatamente la giacca a vento.
(ANSA, 24/07/2005 14:50 )



Vince il vatican style.
di Alfonso Signorini, Panorama 3/6/2005

Uomini di Chiesa ma anche volti da mass media.
Riservati per natura, oratori per ruolo, affascinanti per cultura e carisma.
Il segretario di Papa Benedetto XVI e il portavoce vaticano sono giocoforza finiti sotto i riflettori.
E per la loro classe sono diventati modelli da copiare
Da due mesi i riflettori sono accesi sul Vaticano.
Di colpo sono diventati conosciuti, familiari, personaggi fino allora noti solo ai navigatori di cronache sacre.
Fra tutti, spiccano due nomi, Joaquín Navarro-Valls e don Georg Gaenswein, il primo capo ufficio stampa, il secondo segretario personale di Papa Benedetto XVI.

Se si pescasse nella letteratura, Navarro potrebbe essere un personaggio di Sandor Márai, l'altro di Johann Wolgang Goethe.
Più banalmente, dal cinema si potrebbero rubare modelli più approssimativi come Burt Lancaster per l'uno, Steve McQueen per l'altro.
In tempi di sciatteria laica e di impersonalità diffusa, Navarro-Valls e Gaenswein hanno dalla loro carisma, cultura e stile.
Bucano lo schermo e fanno scuola.

L'icona Navarro: abiti di impeccabile taglio sartoriale confezionati a Madrid, mocassini inglesi o italiani (in più di un incontro ufficiale lui e Marcello Pera indossavano lo stesso modello) e un unico vezzo, gemelli al polso e camicie rigorosamente bianche.
Alessio Gorla, responsabile delle risorse artistiche Rai e gran collezionista di gemelli, ogni volta scruta quelli di Navarro-Valls e rimane spiazzato.
C'è addirittura un raffinato dettaglio che lo unisce al patron di Rifondazione, Fausto Bertinotti: le cravatte di cachemire e di seta griffate dal bresciano Luca Roda.
Tutti e due ne vanno pazzi.
Al recente convegno degli editori alla Bagnaia, dove ha inneggiato alla trasparenza dell'informazione, il portavoce del Papa ha conquistato chiunque, compresi Giulio Tremonti e Francesco Cossiga, che non nascondono la loro simpatia per lui.


L'icona Georg: la tonaca stirata con precisione maniacale e abbottonata con pazienza certosina fino all'ultima asola, sono in tutto 86 (ci vuole pazienza e natura da «pignoletto»: anche Gianni Letta ama lo stile impeccabile e fa ripassare ogni piega sospetta delle sue grisaglie anche più volte al giorno).
Don Gaenswein ama lo sport, ha un fisico da atleta, tanto più insolito perché accompagnato alla severità dottrinale e ai suoi impegni diplomatici.
Per il suo modo di fare iperattivo e internazionale qualcuno lo ha accomunato ad Alessandro Benetton: c'è già chi sussurra di averli visti giocare a tennis (su campi diversi) in un esclusivo club di Roma.

Riservato come un hidalgo della vecchia Castiglia, dove è nato 69 anni fa, Joaquín Navarro-Valls è psichiatra, giornalista (memorabili i suoi reportage di guerra da Israele) e persona di profonda e raffinata cultura.
«È un uomo trasparente, straordinario. Se avessi un problema mi rivolgerei a lui: è persona affidabile» dice di Navarro-Valls Katherine Mondadori, che ricorda la fraterna amicizia che legava suo marito Leonardo al portavoce vaticano.
E Lisa Vanzina, moglie del regista Carlo, ricorda:
«È elegante, discreto, profondo. Parla in modo divino. Per essere perfetto gli mancava un po' di calore in più. Ma lo ha ritrovato trattenendo a stento le lacrime mentre parlava del Papa agonizzante. E ha delle bellissime mani».
A consacrarlo laicamente al potere ha pensato Maria Angiolillo, regina dei salotti romani, che lo ha battezzato «insostituibile nella conversazione, imbattibile nell'eleganza, introvabile quanto conviene».
Tra le sue fan più accanite, Maria Luisa Agnese, giornalista:
«Un misto tra padre Ralph di Uccelli di rovo e Francesco Rutelli. Sarò blasfema, ma lo trovo divinamente bello».
Icastica Irene Ghergo: «Grazie alla sua bellezza noi anime perse ritroviamo la fede». Spiazzante perfino Cesara Buonamici: «È uno straordinario comunicatore. Non si era mai visto un uomo tanto vicino al Papa con un aspetto come il suo.

Lo stile del quaratasettenne Georg Gaenswein, figlio della Foresta Nera, poggia su rigore e naturale prestanza.
Ha insegnato per cinque anni diritto canonico all'Università della Santa Croce (Opus Dei), ma per seguire Joseph Ratzinger ha abbandonato la cattedra.
Il suo nome però figura ancora fra quelli della Confraternita di St. Chritopher, esclusivo ski club di St. Anton am Arlberg, località delle Alpi austriache.
Sono in molti a ricordare le sue acrobatiche discese e i trofei vinti.
Abile guidatore della Golf Volkswagen grigia dell'allora cardinale Joseph Ratzinger, ha organizzato il trasloco in San Pietro curando ogni dettaglio: come quello di affidare un prezioso secretaire e una libreria bavarese del Papa al lussuoso hotel delle cose Casaforte, sulla Prenestina.
Pochi e selezionati amici, tra i quali la principessa Gloria Thurn und Taxis e Alessandra Borghese.

Se c'è qualcosa che accomuna inesorabilmente il segretario e il grande comunicatore, è la trasparenza dei modi.
Parlando delle critiche condizioni di salute di Giovanni Paolo II, padre Georg dichiarò: «Se non potrà più viaggiare, il Signore lo prenderà con sé».
E le parole di Navarro-Valls, pur sempre diplomatiche, seguono la via della franchezza.

Con fermezza e chiarezza Joaquín Navarro-Valls e Georg Gaenswein arrivano al cuore dei problemi.
E della gente. Forse anche per questo sono diventati due icone internazionali da imitare.
Alfonso Signorini, Panorama









Categoria
 :.  TENDENZE  :..  TREND




pubblicazione: 20/08/2005
aggiornamento: 31/08/2005



galleria immagini (photo gallery) di TENDENZE TREND: "Georg Gaenswein", fotografie prese in di TENDENZE TREND; Soggetto: "Georg Gaenswein"
visite totali: 55.856
visite oggi: 2
visite ieri: 3
media visite giorno: 10,79
[c]




 
Schede più visitate in TREND

  1. Accessori d'autunno 2004, dalla testa ai piedi.
  2. Irrinunciabili d'autunno 2006
  3. Georg Gaenswein
  4. Jimmy Choo
  5. La rivincita della cellulite sul polimero
  6. 2008 : Pronti al sole, dagli accessori agli zoccoli.
  7. Borsa trendy
  8. Shoes woman spring/summer 2005.
  9. Gli «urletti» della Sharapova sul cellulare
  10. Stivali GLAM
  11. Le gambe si riprendono la fantasia.
  12. Must have.
  13. Galosce di gomma, nuovo mito autunnale
  14. Toglietemi tutto ma non le mie Spanx
  15. Riga bianconera.
  16. L'orologio Junghans.
  17. L'estate dei beach bar
  18. Pneumatici riciclati per borse regalo ecocompatibili
  19. In vendita nei negozi il jeans che fa dimagrire
  20. E' sempre più febbre vuvuzela
  21. Se lo stipendio più basso tocca alle donne obese
  22. Il barefooting
  23. Ecco il nuovo passaparola per vendere la moda giovane.
  24. Dieci MUST per una primavera da star
  25. La guerra delle altezze
  26. I vip migrano in Salento
  27. Tendenze . Consumi, ora la sfida è sui single.
  28. Fendi e il mito della Baguette
  29. L'abbuffata al buffet
  30. Tod's, grazie Silvio per la pubblicità
  31. Moda SUDOKU
  32. Coperta anticefalea e Omega 3, la valigia delle vacanze vip.
  33. L'insostenibile leggerezza della rata
  34. La "rivoluzione" dei Loftcube.
  35. No bluetooth, no party..

esecuzione in 0,25 sec.