Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  ECONOMIA Piacenza  :.  Fondazione  :. Fondazione, il consiglio privilegia il “sociale”
sottocategorie di ECONOMIA Piacenza
 :. Patto per Piacenza
 :. Marketing territoriale
 :. Fondazione
 :. Camera Commercio
 :. PcExpo
 :. Industria
 :. Meccanotronica
 :. Tecnopolo
 :. Estero
 :. Polo Logistico
 :. Agricoltura
 :. Authority Alimentare
 :. Artigianato
 :. Commercio
 :. Centro storico
 :. TESA-NewCo-ENIA-IREN
 :. Tempi spa - SETA
 :. Pendolarismo
 :. Polo militare
 :. Cooperazione
 :. Milano Expo 2015




giovedì
30
giugno
2022
Santi Primi Martiri della Chiesa di Roma



Fondazione, il consiglio privilegia il “sociale”

Entrano Arisi e Ridella

Due volti “nuovi” per il consiglio generale della Fondazione di Piacenza e Vigevano, o per meglio dire, nuovi in relazione all'organismo.
C'è almeno una personalità molto nota nella coppia di consiglieri che presto entreranno a far parte del “parlamentino” di via Sant'Eufemia: si tratta dello storico dell'arte Ferdinando Arisi, che non ha bisogno di presentazioni per l'intensa attività scientifica svolta in campo storico-artistico e le innumerevoli pubblicazioni.
A lui si affianca il geometra Maurizio Ridella, di Bobbio, già amministratore unico delle Terme di Bobbio e oggi membro della commissione referente per le relazioni industriali e gli affari sociali dell'Ance, l'associazione nazionale dei costruttori edili.
Sono i due membri cooptati ieri dal consiglio generale riunitosi dopo la pausa estiva e presieduto da Giacomo Marazzi.

L'integrazione va a colmare i vuoti lasciati da Luigi Cavanna e Giorgio Reggiani, che dal consiglio generale sono trasmigrati nella giunta della Fondazione.
Arisi e Ridella, proposti da Vittorio Cavanna, si sono imposti alla prova dei voti su altri candidati in corsa: Graziano Dainese, funzionario dell'Ausl, Giovanni Ambroggi, direttore della Cna e Giorgio Fiori, storico.
Ora il consiglio generale è tornato al completo, anche se prossimamente il Politecnico dovrebbe indicare una nuova personalità al posto di Giancarlo Mazzocchi, recentemente scomparso.
E all'ex presidente della Fondazione, nonché consigliere, il parlamentino ha dedicato un minuto di silenzio prima dei lavori, come ha fatto, in mattinata, anche il Cda riunito.

Oltre alla cooptazione dei consiglieri mancanti, l'ordine del giorno prevedeva una prima discussione sulla ripartizione delle percentuali relative ai vari settori di intervento della Fondazione, sulle quali è competente proprio il consiglio generale.
Il dibattito è stato ampio, ma sostanzialmente - da quanto si è potuto apprendere - le ripartizioni già adottate dovrebbero venir confermate nelle linee generali per i prossimi anni, e prevedono un 25 per cento di risorse al settore dell'educazione, istruzione e formazione, un 20 per cento alla ricerca scientifica e tecnologica, ancora un 25 per cento all'arte e ai beni culturali, e un complessivo 20 per cento al volontariato e assistenza anziani. Ancora un 10 per cento a sostegno della famiglia.

Un monte di erogazioni per 7 milioni di euro circa che - più o meno - si ripeterà per gli anni a venire e da cui la Fondazione non intende “splafonare”.

Sempre in fase di confronto, sarebbe emerso l'orientamento del consiglio generale, orientamento affidato al presidente, di privilegiare il sociale e proprio al consiglio spettano le grandi linee strategiche su cui Marazzi costruirà il piano triennale della Fondazione che si è impegnato a presentare entro la fine di ottobre.
Dal piano triennale potranno emergere con chiarezza i vari progetti su cui saranno riversate le erogazioni.

Nel dibattito c'è anche chi ha proposto di rimandare una più precisa definizione delle percentuali a un momento successivo alla presentazione da parte di Marazzi delle scelte programmatiche, sulla base anche dell'esatta quantificazione degli impegni poliennali già presi dall'Istituto di via Sant'Eufemia.

Uno dei punti delicati all'attenzione pubblica è senz'altro l'erogazione attesa per la Fondazione Toscanini, che sta a cuore al Comune di Piacenza.
Di fatto per l'arte ci sono complessivamente un milione e 750mila euro da distribuire su Piacenza e Vigevano (se verrà tenuta ferma la percentuale del 25 per cento).
E non è certo facile far quadrare tutte le esigenze con questo “portafoglio” più ridotto rispetto al passato.

Tra le curiosità da rilevare, ancora allo stato embrionale però, va citata l'ipotesi di poter accogliere in palazzo della Fondazione di via Santa Franca non solo gli uffici trasferiti dalla sede storica di via Sant'Eufemia, ma anche un'esposizione temporanea delle opere di una prestigiosa collezione d'arte donata alla Diocesi di Piacenza e Bobbio.

In quanto alle ristrutturazioni che vedono impegnata la Fondazione, sono la sede del San Vincenzo, dei Gesuiti e dello stesso palazzo di via Santa Franca, ma si contano anche richieste per due milioni di euro da parte di chiese e parrocchie piacentine.

LIBERTA' del 27 settembre 2005


pubblicazione: 27/09/2005

Giacomo Marazzi 7649
Giacomo Marazzi

Categoria
 :.  ECONOMIA Piacenza
 :..  Fondazione



visite totali: 3.572
visite oggi: 1
visite ieri: 2
media visite giorno: 0,58
[c]




 
Schede più visitate in Fondazione

  1. Ecco il nuovo Cda della Fondazione
  2. Giacomo Marazzi neo presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano.
  3. Mazzocchi: «Vaciago è il mio erede ideale»
  4. Corrono i conti della Fondazione
  5. Bond Mps, ecco l’accordo tra Fondazione e Jp Morgan .
  6. Fondazione di Piacenza e Vigevano : “buco” nel capitale ??
  7. Fondazione fantasma, è scontro
  8. Fondazione, il consiglio privilegia il “sociale”
  9. Cavanna e Reggiani entrano nella Giunta.
  10. Fondazione Piacenza e Vigevano più forte della crisi
  11. Fondazione, ecco il nuovo “parlamentino”.
  12. Fondazione Piacenza e Vigevano
  13. Fondazione, Consiglio al completo.
  14. Scaravaggi è presidente. Fondazione Piacenza e Vigevano divisa in due.
  15. Marazzi, spallata alla politica.
  16. Il bilancio agita la Fondazione
  17. Fondazione Piacenza-Vigevano e rappresentanti dei volontari
  18. Fondazione "spaccata" nomina tre personalità
  19. Il giallo della fondazione fantasma
  20. Caso Fondazione : il parere di Parenti.
  21. Fondazione, come gestirla nel futuro
  22. Fondazione di Piacenza e Vigevano.
  23. "Andrò via ma gestendo il passaggio di consegne"
  24. Marazzi conferma: tagli alla cultura
  25. Fondazione : ieri mattina la fumata bianca.
  26. Una Fondazione a vocazione sanitaria
  27. In attesa del Presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano.
  28. Fondazione, il Volontariato bussa.
  29. «Fondazione, più chiarezza sul patrimonio»
  30. Obiettivi condivisi e trasparenza.
  31. Cda Fondazione, Beniamino Anselmi vicepresidente
  32. Fondazione di Piacenza e Vigevano.
  33. Fondazione : piu' sostegno all'arte e agli anziani.
  34. Massimo Toscani è il nuovo Presidente della Fondazione Piacenza e Vigevano
  35. Fondazione, confermato il Cda

esecuzione in 9,570 sec.