Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  ECONOMIA Piacenza  :.  Fondazione  :. Fondazione di Piacenza e Vigevano : “buco” nel capitale ??
sottocategorie di ECONOMIA Piacenza
 :. Patto per Piacenza
 :. Marketing territoriale
 :. Fondazione
 :. Camera Commercio
 :. PcExpo
 :. Industria
 :. Meccanotronica
 :. Tecnopolo
 :. Estero
 :. Polo Logistico
 :. Agricoltura
 :. Authority Alimentare
 :. Artigianato
 :. Commercio
 :. Centro storico
 :. TESA-NewCo-ENIA-IREN
 :. Tempi spa - SETA
 :. Pendolarismo
 :. Polo militare
 :. Cooperazione
 :. Milano Expo 2015




domenica
4
dicembre
2022
San Saba



Fondazione di Piacenza e Vigevano : “buco” nel capitale ??

Audizione del presidente in consiglio provinciale.

Fondazione, “buco” nel capitale.
Marazzi: in cinque anni 30 milioni di euro in meno


Schietto, persino brusco nell'indicare il nuovo stile di governo che intende dare alla Fondazione di Piacenza e Vigevano, per cui se «non c'è trippa per gatti» lo dirà bello chiaro e i cordoni della borsa si chiuderanno.
Un piglio energico che ha riscosso successo in consiglio provinciale.
Piace il volta pagina promesso da Giacomo Marazzi in via Sant'Eufemia, l'ha testimoniato bene l'applauso con cui ieri si è conclusa la sua audizione davanti al consiglio di via Garibaldi.
Ha parlato di «gestione collegiale», di «massima collaborazione» con le istituzioni, di una Fondazione trasparente e pronta a comunicare all'esterno le informazioni sul proprio operato.
Segno di una decisa sterzata rispetto al passato, al lungo “regno” di Gian Carlo Mazzocchi.

Convitato di pietra ieri l'ex presidente, tirato in ballo da molti.
E finito sul “banco degli imputati”.
A portarcelo in tanti, che riferendosi alla sua presidenza hanno parlato di «gestione ermetica» (Stefano Rattotti, Prc), di «autoreferenzialità (Gianpaolo Fornasari, Fi).
Ma l'affondo più duro è arrivato da Tommaso Foti (An) che ha puntato il dito sul patrimonio di via Sant'Eufemia (400 milioni di euro): dal '99 al 2004, prima dell'elezione di Marazzi, il suo valore è calato di 30 milioni di euro.
Foti ha buttato lì la cifra cercando conferme nel neo presidente.

Che gliele ha date («Sì, quello è l'importo»), senza però indugiare troppo perché, ha annotato, «non voglio parlare del passato, ma di presente e futuro».
E tuttavia la sua spiegazione su come si sia potuto determinare un tale decremento di capitale, Marazzi l'ha fornita: «non è che hanno rubato», solo che «è stato distribuito patrimonio».
Si è cioè intaccato il capitale per le erogazioni, le risorse per iniziative o progetti.
Cosa da evitare assolutamente, è stato categorico Marazzi: occorre un fondo erogazioni che segni il tetto da non sfondare (nel 2005 ne sono programmate per 7 milioni di euro), in sostanza va distribuito solo ciò che entra in cassa in virtù di quanto frutta il capitale e al netto dell'inflazione, così il valore reale del patrimonio non arretra.
È bene farlo avanzare semmai.
Foti ha anche tirato in ballo investimenti del passato giudicati poco azzeccati (le azioni delle Funivie di Folgarida, i bond argentini).

Ma su questo punto Marazzi ha preferito sorvolare facendo presente come siano perigliose le acque dei mercati finanziari.
Anche qui comunque si cambia rotta: se in passato ci si era affidati a gestori individuali per gli investimenti in liquidità di borsa (un portafoglio di 38 milioni di euro, ha polemicamente annotato Foti, costato in spese di gestione ben 2,3 milioni di euro un anno e 900mila euro quello successivo), ora «ci rivolgiamo a banche d'affari multinazionali con fondi strutturali a lungo termine» confezionati su misura, e con “tripla A”, che significa minimizzare il rischio.

Una cosa sia, comunque, chiara, «le risorse non sono illimitate», si cercherà di distribuirle in modo mirato, ha assicurato Marazzi, non solo per interventi “a piogga”, che era l'andazzo del passato, ma destinando un 40-50% a progetti strutturali di medio-lungo termine, perché la Fondazione vuole «lasciare il segno» nel territorio.

Nei settori, chiaramente, di sua competenza, quei cinque dove, da statuto, ha diritto di intervento - arte e cultura, educazione e formazione, ricerca scientifica, asssitenza agli anziani, beneficienza e volontariato - non in altri.

Sul punto Marazzi è stato molto chiaro: neanche un euro per progetti che escano dal seminato o addirittura prendano la strada di altri territori (ce n'erano, come un centro studi religiosi di Torino, e «li abbiamo tagliati tutti»).
Lo ha voluto subito precisare ieri a chi, da Annibale Gazzola (Ds) a Paolo Briggi (Idv), da Antonio Vincini (Margherita) a Roberto Pasquali (Fi), ha cercato di sensibilizzarlo su cause specifiche, in particolare la montagna:
«Se mi si chiede un acquedotto o un campo di calcio, state certi che la risposta sarà un “no”, perché non rientrano nelle competenze della Fondazione».
E le stesse condizioni valgono anche per il Piano Strategico (indicato dalla diessina Adriana Bertoni).
In segno di unità d'intenti, il presidente della Provincia Gian Luigi Boiardi si è detto certo di «rapporti franchi» con via Sant'Eufemia.
Gustavo Roccella, Libertà del 7 luglio 2005


pubblicazione: 06/07/2005
aggiornamento: 23/07/2005

Giacomo Marazzi 6554
Giacomo Marazzi

Categoria
 :.  ECONOMIA Piacenza
 :..  Fondazione



visite totali: 4.498
visite oggi: 2
visite ieri: 4
media visite giorno: 0,70
[c]




 
Schede più visitate in Fondazione

  1. Ecco il nuovo Cda della Fondazione
  2. Giacomo Marazzi neo presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano.
  3. Mazzocchi: «Vaciago è il mio erede ideale»
  4. Corrono i conti della Fondazione
  5. Bond Mps, ecco l’accordo tra Fondazione e Jp Morgan .
  6. Fondazione di Piacenza e Vigevano : “buco” nel capitale ??
  7. Fondazione fantasma, è scontro
  8. Fondazione, il consiglio privilegia il “sociale”
  9. Fondazione Piacenza e Vigevano più forte della crisi
  10. Cavanna e Reggiani entrano nella Giunta.
  11. Fondazione, ecco il nuovo “parlamentino”.
  12. Scaravaggi è presidente. Fondazione Piacenza e Vigevano divisa in due.
  13. Fondazione Piacenza e Vigevano
  14. Fondazione, Consiglio al completo.
  15. Marazzi, spallata alla politica.
  16. Il bilancio agita la Fondazione
  17. Fondazione "spaccata" nomina tre personalità
  18. Fondazione Piacenza-Vigevano e rappresentanti dei volontari
  19. Il giallo della fondazione fantasma
  20. Caso Fondazione : il parere di Parenti.
  21. Fondazione, come gestirla nel futuro
  22. Fondazione di Piacenza e Vigevano.
  23. "Andrò via ma gestendo il passaggio di consegne"
  24. Marazzi conferma: tagli alla cultura
  25. Fondazione : ieri mattina la fumata bianca.
  26. Una Fondazione a vocazione sanitaria
  27. «Fondazione, più chiarezza sul patrimonio»
  28. In attesa del Presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano.
  29. Fondazione, il Volontariato bussa.
  30. Cda Fondazione, Beniamino Anselmi vicepresidente
  31. Obiettivi condivisi e trasparenza.
  32. Fondazione di Piacenza e Vigevano.
  33. Massimo Toscani è il nuovo Presidente della Fondazione Piacenza e Vigevano
  34. Fondazione : piu' sostegno all'arte e agli anziani.
  35. Fondazione, confermato il Cda

esecuzione in 0,093 sec.