Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  ECONOMIA Piacenza  :.  Fondazione  :. Fondazione : il Cda si dimette
sottocategorie di ECONOMIA Piacenza
 :. Patto per Piacenza
 :. Marketing territoriale
 :. Fondazione
 :. Camera Commercio
 :. PcExpo
 :. Industria
 :. Meccanotronica
 :. Tecnopolo
 :. Estero
 :. Polo Logistico
 :. Agricoltura
 :. Authority Alimentare
 :. Artigianato
 :. Commercio
 :. Centro storico
 :. TESA-NewCo-ENIA-IREN
 :. Tempi spa - SETA
 :. Pendolarismo
 :. Polo militare
 :. Cooperazione
 :. Milano Expo 2015




giovedì
30
giugno
2022
Santi Primi Martiri della Chiesa di Roma



Fondazione : il Cda si dimette

Fondazione, finisce tutto tra applausi e lacrime.
Finisce tutto con un gesto responsabile del consiglio di amministrazione che ieri ha rassegnato le sue dimissioni in blocco, rendendo inutile arrivare a un voto - sarebbe stato il secondo - sulla sua stessa revoca, la qual cosa avrebbe potuto rinfocolare vecchi contrasti e creare spaccature.
Si è voluto lanciare un messaggio positivo alla città.

Dopo le ferie di agosto sarà convocato il consiglio generale, si parla dell'8 settembre fra le probabili date ed entro il 28 agosto andrebbero presentate le candidature alla presidenza.

Gli applausi ieri sono stati tributati al presidente Francesco Scaravaggi dai consiglieri del "parlamentino" a 25 membri (assente solo, a quanto si è potuto ricostruire, Gilda Bojardi), le lacrime e una forte emozione sono quelle dello stesso Scaravaggi durante l'incontro con i giornalisti e nel rievocare una stagione molto aspra dopo le dimissioni annunciate il 16 giugno scorso, dopo i contrasti con Cda e Collegio dei sindaci, dopo articoli abrasivi sui giornali nazionali.

La ricostruzione della mattinata (secondo quanto raccolto tra i diretti interessati) dice che alle 9.30, ora della convocazione del consiglio, il consigliere Stefano Pareti ha consegnato le sue dimissioni scritte nelle mani di Scaravaggi, più o meno alla stessa ora il consigliere Carlo Tagliaferri consegnava al collegio dei sindaci le dimissioni firmate dai consiglieri Beniamino Anselmi, Franco Marenghi, Tagliaferri stesso (unico presente dei quattro) e Giovanni Rebecchi, lette ad alta voce in consiglio. In questo testo si parla di voler fare quel «passo indietro» richiesto da più parti e dal nostro stesso quotidiano nell'editoriale del 27 luglio scorso.
Tali dimissioni venivano condizionate però a quelle di Pareti e Scaravaggi.
Infine, il vicepresidente vigevanese, Renzo De Candia, si è allineato, consegnando anche il suo congedo.

«La seduta si è svolta con molta serenità e in un clima di grande responsabilità - commenta un emozionato Scaravaggi - le tensioni iniziali sono subito sfumate perché abbiamo cercato tutti di mettere davanti il bene della Fondazione, tirandolo fuori dal fondo del nostro cuore. la Fondazione deve essere a servizio di tutti i cittadini».
Scaravaggi chiarisce che è stata tolta dall'ordine del giorno la nomina del nuovo presidente: «Abbiamo pensato insieme di dare più tempo perché altre nomine, oltre a quelle che già conosciamo, possano venire fuori».
Ad agosto la Fondazione chiude tradizionalmente, riaprirà ai primi di settembre.
«Come presidente in prorogatio - prosegue Scaravaggi -con il consigliere più anziano Domenico Battaglia convocheremo il consiglio per la nomina del nuovo presidente e in questo modo siamo stati nel solco di quanto ministero, vigilanze, norme e regole ci dicevano».

Sul versante personale, Scaravaggi sostiene che per lui è stata un'esperienza: «Non si finisce mai di conoscere la gente, l'animo umano, ma ho ringraziato anche chi mi ha tirato "liso", come si dice in piacentino».
Poi un richiamo alla natura della Fondazione: «E' un ente filantropico, può far moltissimo per persone che hanno bisogno, dovrebbe essere un campione di accoglienza, un insieme di rapporti interpersonali completamente diversi».
Sulle richieste di chiarimenti del ministero circa gli investimenti, tema cavalcato dai media nazionali?
«Non sarei drastico come i titoli dei giornali, dalle mie conoscenze che non sono totali sulla Fondazione, non è il disastro che appare sui titoli, certamente c'è da ripartire, ci sono numeri da chiarire, la consistenza del patrimonio. Lo farà il nuovo presidente».
Infine, un pensiero amaro: «Ho cercato di tenere alta la guardia, se no la Fondazione si sarebbe sgretolata, se ho tenuto duro è perché questa casa potesse rimanere solida e andare avanti».
Patrizia Soffientini
LIBERTA' 03/08/2014



LE DICHIARAZIONI DI SCARAVAGGI

Nelle interviste a fine Consiglio è scoppiato in un pianto a dirotto, a testimonianza della tensione nervosa accumulata in questo periodo: “Si chiude un'esperienza che considero positiva nonostante tutto. La Fondazione è un ente filantropico che si dedica alle persone che hanno bisogno e per questo dovrebbe essere modello di accoglienza e non di chiusura, anche dal punto di vista dei rapporti interpersonali. Le mie conoscenze sulla Fondazione non sono totali, ogni giorno nell'anno della mia presidenza venivo a conoscenza di qualcosa di nuovo. Certamente bisogna ripartire dalla consistenza esatta del patrimonio che io non ho mai conosciuto fino in fondo. Sarà compito del nuovo Presidente con cui avrò il piacere di interagire”.

da http://www.piacenza24.eu/Politica/59624-Fondazione 2C+cda+si+dimette.+Applausi+per+Scaravaggi+che+scoppia+a+piangere.html


"La seduta si è svolta in un clima di serenità - ha parlato senza riuscire a frenare la commozione Scaravaggi a fine seduta - e le tensioni si sono subito sfumate perchè tutti abbiamo cercato di mettere davanti il bene della Fondazione, perchè sappiamo che dev’essere al servizio di tutti i cittadini e del territorio e non di noi stessi. Il Cda ha dato le dimissioni in blocco e il presidente ha dato le sue dimissioni, mentre non è stato trattato nell’ordine del giorno la nuova nomina del presidente in quanto abbiamo pensato insieme di dare più tempo per le candidature. Una scelta dettata anche dal fatto che la Fondazione tra poco chiude e riaprirà ai primi di settembre, sarà allora che come presidente in prorogatio, insieme al consigliere più anziano del consiglio generale, il dottor Battaglia, convocheremo il consiglio per l’elezione del nuovo presidente. Siamo stati così nel solco delle norme e delle indicazioni arrivate dal Ministero".
"E’ stata un’esperienza difficile - ha aggiunto Scaravaggi - ma non si finisce mai di conoscere le persone, per cui nei miei ringraziamenti ho ringraziato anche quelli che mi hanno ’tirato liso’ in piacentino, non pensavo che le amicizie potessero arrivare a questo punto. Personalmente l’esperienza della Fondazione è stata complessivamente bella, anche con questo ultimo periodo contrastato, perchè ho sempre rintenuto che la Fondazione, che è un ente fliantropico, possa fare moltissimo per le persone che hanno bisogni.
E dovrebbe essere un campione di accoglienza delle persone e non di chiusura, dovrebbe essere un insieme di rapporti interpersonali completamente diversi. Casa di vetro va benissimo, ma prima ancora accogliente nelle relazioni. Sulla situazione del patrimonio non sono così drastico come certi titoli dei giornali. Sulla base delle mie conoscenze, che non sono totali sulla Fondazione, non c’è il disastro apparso, ma certamente occorre ripartire perchè ci sono numeri da guardare.
Il patrimonio, in quasi un anno e mezzo che sono rimasto qui, non l’ho mai conosciuto fino in fondo.
Il nuovo presidente dovrà fare questa operazione e avrò piacere a parlargli chiunque sarà. Ho cercato di tenere la guardia alta nella conduzione della Fondazione, altrimenti si sarebbe sgretolato questo edificio. Ho visto incrinature, sono un ingegnere e quando vedo una crepa cerco di di capire se la casa può sostenerla o meno e così è stato negli ultimi avvenimenti. Se ho tenuto duro, avevo i motivi, perchè questa casa potesse restare solida e andare avanti".

da http://www.piacenzasera.it/economia-lavoro/fondazione-casa-cda-presidente-rinviata-nuova-elezione.jspurl?IdC=1143&IdS=1143&tipo_padre=0&tipo_cliccato=0&id_prodotto=50211&tipo=0&css=&com=c


pubblicazione: 04/08/2014
aggiornamento: 30/11/2014

 18990

Categoria
 :.  ECONOMIA Piacenza
 :..  Fondazione



visite totali: 1.375
visite oggi: 1
visite ieri: 2
media visite giorno: 0,47
[c]




 
Schede più visitate in Fondazione

  1. Ecco il nuovo Cda della Fondazione
  2. Giacomo Marazzi neo presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano.
  3. Mazzocchi: «Vaciago è il mio erede ideale»
  4. Corrono i conti della Fondazione
  5. Bond Mps, ecco l’accordo tra Fondazione e Jp Morgan .
  6. Fondazione di Piacenza e Vigevano : “buco” nel capitale ??
  7. Fondazione fantasma, è scontro
  8. Fondazione, il consiglio privilegia il “sociale”
  9. Cavanna e Reggiani entrano nella Giunta.
  10. Fondazione Piacenza e Vigevano più forte della crisi
  11. Fondazione, ecco il nuovo “parlamentino”.
  12. Fondazione Piacenza e Vigevano
  13. Fondazione, Consiglio al completo.
  14. Scaravaggi è presidente. Fondazione Piacenza e Vigevano divisa in due.
  15. Marazzi, spallata alla politica.
  16. Il bilancio agita la Fondazione
  17. Fondazione Piacenza-Vigevano e rappresentanti dei volontari
  18. Fondazione "spaccata" nomina tre personalità
  19. Il giallo della fondazione fantasma
  20. Caso Fondazione : il parere di Parenti.
  21. Fondazione, come gestirla nel futuro
  22. Fondazione di Piacenza e Vigevano.
  23. "Andrò via ma gestendo il passaggio di consegne"
  24. Marazzi conferma: tagli alla cultura
  25. Fondazione : ieri mattina la fumata bianca.
  26. Una Fondazione a vocazione sanitaria
  27. In attesa del Presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano.
  28. Fondazione, il Volontariato bussa.
  29. «Fondazione, più chiarezza sul patrimonio»
  30. Obiettivi condivisi e trasparenza.
  31. Cda Fondazione, Beniamino Anselmi vicepresidente
  32. Fondazione di Piacenza e Vigevano.
  33. Fondazione : piu' sostegno all'arte e agli anziani.
  34. Massimo Toscani è il nuovo Presidente della Fondazione Piacenza e Vigevano
  35. Fondazione, confermato il Cda

esecuzione in 0,078 sec.