Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  ITALIA Società  :. Far crescere il Pil reale per ridurre il rapporto debito-Pil
categorie
 :. FILIBERTO PUTZU, politica
 :. COMUNE di PIACENZA
 :. POLITICA Piacenza
 :. ECONOMIA Piacenza
 :. AMBIENTE Piacenza
 :. VARIE Piacenza
 :. SANITA' Piacenza
 :. PIACENZA A COLORI
 :. PIACENZA TIPICA
 :. RITRATTI
 :. DIOCESI di PIACENZA
 :. PRIMO PIANO
 :. ITALIA Politica
 :. ITALIA Società
 :. ITALIANI
 :. TRACCE
 :. SALUTE
 :. DR.PUTZU, medicina generale
 :. DR.PUTZU, Estetica Medico-Chirurgica
 :. BEAUTY
 :. ARTE
 :. STORIA
 :. SPORT
 :. MUSICA
 :. Max Altomonte DJ
 :. CINEMA-TV
 :. MODA
 :. TENDENZE
 :. GLAMOUR
 :. GOSSIP & C.
 :. Bacco,Tabacco & Venere
 :. MONDO
 :. UNIVERSO
 :. VIAGGIARE
 :. CUCINA
 :. E-COMMERCE
 :. Les Charlatans
 :. Monitor




venerdì
26
febbraio
2021
Sant'Alessandro



Far crescere il Pil reale per ridurre il rapporto debito-Pil

di ETTORE GOTTI TEDESCHI

Albert Einstein diceva che la vera crisi è la crisi dell'incompetenza.
Ma diceva anche che senza crisi non ci sono meriti.

Questa crisi è come il famoso elefante della storiella indiana, sotto il quale si trovano quattro ciechi che spiegano l'elefante in quattro modi diversi, secondo abbiano toccato le zampe, o la proboscide, ecc.
Tutti ne parlano, la spiegano, ne vaticinano l'evoluzione e le conseguenze.
Senza averne capito molto, anzi spesso senza averne capito proprio nulla. (capite da questo linguaggio perché non mi sopportano neppure i preti?).

Ma come si fa allora a fare previsioni realistiche?
Senza accettabili indicazioni di politica economica al massimo si potrebbe cercare di costruire scenari alternativi.
Invece basta sentire i politici-economisti che continuano a rinviare di 12 mesi la ripresa (e lo fanno da quattro anni).

Basta sentire gli annunci di politica economica dei candidati per capire quanto potrà influire la scelta del nuovo governo (nuovo?) sulle sorti del paese.
Basta leggere le decisioni politico-economiche prese in Francia e Germania per immaginare che futuro potrà avere l'Europa.
Non vado oltre.

Ma come possiamo fare previsioni?
Se è vero che la creatività nasce dall'ansia (come diceva Einstein), credo che la creatività non mancherà nei prossimi mesi, grazie allo stato di ansia in cui l'intera popolazione del paese dovrebbe essere. Cercherò di spiegare perché siamo in stato d'ansia.
Negli ultimi dodici mesi la spesa pubblica è continuata a crescere più del previsto (le buone riforme fatte hanno dinamica ed effetti a medio termine).
La pressione fiscale è cresciuta (di circa un 2%) anche grazie alla recessione che ha ridotto consumi ed IVA.
Il disavanzo è pertanto cresciuto arrivando al 4%, crescendo il debito pubblico oltre la soglia dei famosi 2000 miliardi di euro.
Ma la cosa più rilevante, sta da una altra parte.
Sta nella non crescita del PIL, anzi nella sua diminuzione (meno circa 2.5%).
Questo comporta il famoso peggioramento del rapporto debito/PIL che passa dal 123% al 125%..

Non voglio peggiorare la mia "insopportabilità " spiegando, ancora una volta, al lettore di Libertà perché siamo arrivati a questo punto.
Anche perché immagino che non voglia sentirselo dire o ripetere.
Vorrei solo fare una provocazione anziché una previsione, aggiungendo che la previsione consegue la risposta alla domanda provocatoria.
Si abbia il coraggio di fare ai candidati a governare il nostro paese (sui giornali, nei talk-show, nelle piazze,...) la seguente domanda: " Come pensa di ridurre le spese pubbliche di un 2.5% del PIL nei prossimi due anni? ".

Come sapete ci siamo impegnati al pareggio di bilancio entro il 2014.
Quali spese si sapranno diminuire?
Chi saprà farlo e a quali condizioni?

Vedete, nessuna previsione ottimistica, che vorremmo leggere per l'ultimo dell'anno, si può fare in Italia, se non si ascolta la risposta a questa domanda.
Una domanda semplice che vuole una risposta semplice, indispensabile per fare previsioni.
Altrimenti dobbiamo fare scenari. Cupi. Perché, come è già successo, se non si diminuiscono le spese si aumentano le tasse. Follia.
Si prepareranno altre patrimoniali, populistiche, ma disastrose per il mercato, per la sfiducia che provocherebbero ma soprattutto per lo spreco conseguente di risorse meglio impiegabili.

Io temo che nessuno sappia rispondere concretamente alla domanda proposta.
Cosa piacerebbe a me sentire rispondere ed argomentare?
Che per ridurre il rapporto debito/PIL, nelle nostre condizioni attuali, si deve soprattutto far crescere il PIL reale. Per questo ci vogliono idee, progetti e uomini..
Come crescere il PIL dovrebbe essere il vero programma di chi vuole governare.
Perciò invito i lettori di Libertà a chiedere ai candidati di manifestare detto programma, così lo valuteremo.

Se poi, cari lettori, volete fare domande più sofisticate, imbarazzanti, cattive in pratica, ve ne propongo tre, cui nessun candidato vorrà mai rispondere davvero:
Prima domanda: " Lei vuole, oggi, più stato o meno stato? ".
Seconda domanda: " Lei vuol promuovere oggi più consumi o più risparmi? ".
Terza domanda: " Lei crede sia necessario oggi più protezionismo o più mercato? ".

Sentirete le risposte...
Ecco, senza avere queste risposte, non si possono fare vere previsioni, cari lettori di Libertà.
Concludo citando ancora Einstein (negli ultimi mesi mi ha confortato molto la sua lettura...)
" Non si pretenda che le cose cambino se si continua a farle nello stesso modo... ".

ETTORE GOTTI TEDESCHI
da quotidiano Libertà del 31/12/2012


pubblicazione: 31/12/2012

 18180

Categoria
 :.  ITALIA Società



visite totali: 1.512
visite oggi: 1
visite ieri: 0
media visite giorno: 0,50
[c]




 
Schede più visitate in ITALIA Società

  1. Silvia Battisti è Miss Italia 2007
  2. VIETATO FUMARE
  3. FECONDAZIONE ASSISTITA.
  4. La parata del 2 Giugno 2006
  5. 17 marzo 1861- 17 marzo 2011 : 150° anniversario dello Stato Nazionale
  6. Ciampi grazia il sardo Graziano Mesina
  7. La legge definitiva con le misure antiterrorismo (Legge 155/2005)
  8. CANNAVARO e il NEOTON.
  9. DELITTO di COGNE .
  10. Seconda casa, tasse più alte per chi compra
  11. Miss Italia 2010, le finaliste
  12. GARLASCO: L'OMICIDIO DI CHIARA POGGI
  13. 2 GIUGNO, PARATA AI FORI IMPERIALI
  14. Miss Italia 2010 è Francesca Testasecca
  15. Festa della Repubblica, 2 giugno 2011
  16. LIBERATA Giuliana Sgrena . Muore agente del Sismi.
  17. ROMA : Esproprio proletario.
  18. ALL'ITALIA IL PRIMATO EUROPEO PER L'ASPETTATIVA DI VITA.
  19. Ecco la nuova Fiat 500
  20. TERREMOTO IN ABRUZZO : 294 vittime
  21. Fecondazione artificiale : modifiche alla legge ?
  22. LE AUTO CHE POSSONO GUIDARE I NEOPATENTATI
  23. Timori per la sorte di Simona Pari e Simona Torretta.
  24. Annullabili le multe Autovelox ?
  25. Delitto di Cogne : nuovo atto ??
  26. Milano, guerriglia urbana tra autonomi e polizia
  27. SIENA : la contrada della Torre vince il Palio dopo 44 anni.
  28. Rivolta dei taxi, città nel caos.
  29. Palio di Siena 2006
  30. Cassazione: le banche devono rimborsare gli interessi illegali.
  31. «Così cambierà il futuro per i giovani post-industriali»
  32. Abolita la leva: da gennaio ferma solo per i volontari
  33. RAPITE
  34. Michele Perini vince la partita della Fiera di Milano: sarà ancora presidente.
  35. Prima sentenza per la madre di Cogne

esecuzione in 0,234 sec.