Buona Mmusica BWA Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica Buona Mmusica
Filiberto Putzu :. Home :.  COMUNE di PIACENZA  :.  Programma  :. Eataly, primo "assaggio" della Cavallerizza
sottocategorie di Programma
 :. AREE MILITARI-BENI DEMANIALI




sabato
25
ottobre
2014
San Gaudenzio



viaggi vvs
Babele moda - abbigliamento on line
tropicana viaggi
Babele Arte - galleria di artisti da tutto il mondo
BabeleCase - database di annunci immobiliari
itinerari turistici
Babele Info  - motore di ricerca d'arte
jdt gioelli - negozio on line di Valeria Civardi
Babele Web - testi letterari liberi da diritti
tutto piacenza


Eataly, primo "assaggio" della Cavallerizza

Eataly è già arrivata Piacenza.

Per l'inaugurazione del Parco del gusto alla Cavallerizza occorrerà attendere i primi mesi del 2012, ma il colosso enogastronomico è talmente interessato ad aprire nella nostra città che ieri mattina il vicepresidente Bruno Cordazzo ha effettuato un sopralluogo alla struttura di Stradone Farnese.

Un segno tangibile della concreta volontà di investire a Piacenza, anche se ovviamente c'è da attendere la celebrazione della gara indetta dall'amministrazione comunale.

"A cui Eataly parteciperà - ha affermato Cordazzo - anche se dobbiamo aspettare il rientro del presidente Oscar Farinetti dal viaggio che sta effettuando da Genova a New York con il velista Giovanni Soldini per discuterne ufficialmente".

Le basi sono però gettate, grazie anche alla sintonia che sembra essersi subito instaurata con il Comune.
A fare da cicerone a Cordazzo ieri mattina ci ha pensato il sindaco Roberto Reggi in persona, che ha spiegato la storia dell'edificio e i progetti dell'amministrazione per l'intera area.
Assieme a loro, il vicesindaco Francesco Cacciatore, il consigliere regionale del Pd Marco Carini, il presidente provinciale di Legacoop Maurizio Molinelli e i vertici del colosso cooperativo provinciale Indacoo Fabio Salotti e Aldo Pallastrelli: Cordazzo è infatti il rappresentante della Coop all'interno della dirigenza di Eataly, partecipata al 40 per cento.


"Mi sembra un posto molto bello, dal significato storico e architettonico - ha commentato Cordazzo - anche se ci sarà poi da capire quali soluzioni tecniche e tecnologiche serviranno per adattare le nostre esigenze alla sua valorizzazione. Ad un primo sguardo mi sembra un'operazione abbastanza complessa che merita molta attenzione, ma non credo che rappresenterà un ostacolo". I nodi sembrano soprattutto legati a climatizzazione degli ambienti e risparmio energetico, l'idea è di creare in accordo con la soprintendenza controsoffitti e soppalchi che possano dar vita ad ambienti funzionali destinati sia alla vendita dei prodotti (ipotesi circa 900 metri quadri) e sia a ristoranti (attorno ai 600 metri quadri).

"Vedremo - ha aggiunto il vicepresidente di Eataly - di sicuro abbiamo intenzione di realizzare qualcosa di importante, come nostro costume. Piacenza è in una posizione strategica, può attirare visitatori da città che si trovano nel raggio di 70-80 chilometri, il bacino di utenza può arrivare a 700-800mila persone. Gente che potrà conoscere e apprezzare le eccellenze enogastronomiche locali, che saranno una componente fondamentale al di là delle imposizioni del bando di gara. Il made in Piacenza sarà conosciuto qui e in tutti gli altri nostri centri in tutto il mondo".

I commercianti locali temono ricadute negative sui loro affari.
"Sbagliano - ha chiarito Cordazzo - perché non ci sovrapporremo a chi c'è già, ma offriremo un'opportunità in più, di cui potranno beneficiare anche loro. A Genova i ristoranti vicini al neonato Eataly non sono mai stati così pieni. E vedrete che anche il centro storico se ne gioverà".
Un'ampia intervista a Cordazzo sarà trasmessa venerdì da Telelibertà nella trasmissione Tempo Reale condotta da Giovanni Palisto dedicata a Eataly.
In studio tra gli altri l'assessore Anna Maria Fellegara.
Michele Rancati
LIBERTA' 10/05/2011



(mir) L'arrivo a Piacenza del colosso Eataly dovrebbe essere il momento determinante per la valorizzazione del complesso della Cavallerizza.
Un progetto in cui l'amministrazione ha molto creduto, ma che sembra stentare un po' a decollare: il parcheggio sotterraneo non è molto utilizzato, il parco di superficie è poco frequentato, appartamenti e negozi noi paiono interessare troppo.
"Sapevamo che avremmo incontrato qualche difficoltà - ha commentato il sindaco Roberto Reggi - almeno fino alla posa del tassello fondamentale, legato alla valorizzazione dell'ex Cavallerizza: l'apertura del parco enogastronomico sarà importantissimo, una volta a regime credo che questo spazio sarà addirittura piccolo per contenere la gente che arriverà e tutto il complesso avrà la valorizzazione che merita. E' molto bello e funzionale, pian piano lo faremo anche vivere".
Un primo passo per "aprire" il giardino alla città sarà fatto nei prossimi giorni, quando l'amministrazione otterrà una servitù di passaggio che consentirà di collegare il parco al Pubblico Passeggio, in modo che le camminate sul Facsal possano allungarsi anche alla Cavallerizza. Il percorso individuato prevede l'utilizzo dello scivolo del palazzo Olivetti.
"Stiamo definendo la questione - ha spiegato il vicesindaco Francesco Cacciatore - e presto tutto sarà ufficialmente sistemato. Era una delle tappe che avevamo previsto per completare l'intervento, tutto sta procedendo come ipotizzato".

Oltre al passaggio a sud, il Comune spera di aprirne un altro a nord: "Chi crede che l'arrivo di Eataly o di un altro operatore possa penalizzare il centro - ha chiarito Reggi - sbagli di grosso: questo sarà solo il punto di partenza di un percorso attraverso le nostre eccellenze e la nostra storia. Basti pensare che nel giro di poche decine di metri ci sono i Teatini, il teatro Municipale, la galleria Ricci Oddi, la rinnovata piazza Sant'Antonino, per non parlare di piazza Cavalli, il Corso, piazza Duomo e tutte le altre strade ricche di cultura e, non va dimenticato, di negozi. Quindi il beneficio sarà fortissimo per tutti".

C'è chi parla di concorrenza eccessiva. "Mi sembra una visione miope - ha concluso il sindaco - perché la proposta di Eataly sarebbe su livelli talmente elevati da completare l'offerta che oggi si può trovare in città. E poi attirerà a Piacenza migliaia di persone tutti i giorni, gente che avrà anche il desiderio di visitare la città e di fare shopping, portando quindi ricchezza anche per gli altri operatori commerciali".


pubblicazione: 10/05/2011
aggiornamento: 11/05/2011

tutto in famiglia 17200
tutto in famiglia
cooperazione 17201
cooperazione
buona volontà 17202
buona volontà

Categoria
 :.  COMUNE di PIACENZA
 :..  Programma



visite totali: 1.766
visite oggi: 1
visite ieri: 3
media visite giorno: 1,39
[c]




 
Schede più visitate in Programma

  1. Cinque opere per dare un volto alle piazze periferiche
  2. Aree militari, cerchiamo alleanze
  3. Una donna al comando dei vigili urbani di Piacenza.
  4. La maxi-variante commerciale.
  5. Reggi accusa pesantemente Foti e Garzillo
  6. Appalto mense, Cir si allea con Globalchef
  7. Quale destino per l'area verde di via XXIV Maggio ?
  8. Mense scolastiche a Piacenza : mele, pere ed olio non erano biologici ??
  9. Con la Nicolai una Pilotta piacentina
  10. Intervista a Roberto Reggi : le cose da fare.
  11. Palazzo uffici, vince il progetto di Studio & Partners
  12. Il sindaco incontra i vigili urbani «Più agenti, presto le assunzioni»
  13. Aree militari : nuovo business per la città ???
  14. «Qualità urbana, Piacenza sia ambiziosa»
  15. TERZO MONDO.
  16. Ex Unicem, lavori al via.
  17. Spazi all'infanzia in tutti i condomini
  18. I “paletti” di Alberto Squeri sul toto-assessore
  19. Reggi: «Eredità difficile questa classifica. Lavorerò per verde, sanità e sicurezza»
  20. Reggi fa il bilancio di metà mandato.
  21. Farmacie srl, insediati i tre amministratori
  22. Reazioni all'abbandono del piano per il Palazzo uffici
  23. Ecco la città che la giunta Reggi ha in mente
  24. Piacenza : il nuovo PUT (Piano Urbano Traffico).
  25. Sanità e tempi d'attesa, è polemica.
  26. Piano investimenti 2004 : Grande viabilità e un piano parcheggi da 1.400 posti
  27. CLAMOROSO A PIACENZA
  28. «Esami medici con meno code»
  29. GRANA EX-UNICEM
  30. Tavolo sulla farmacia-polo
  31. «I daini resteranno nel nuovo quartiere Unicem»
  32. Comune, i compiti prima delle vacanze - In agenda Newco, Tempi, Put e palazzo uffici
  33. Agenda d'autunno per il Comune
  34. Al Jazira, concerto tra le polemiche
  35. «Ridurre il traffico per non minare la nostra salute.

esecuzione in 0,281 sec.